Akhenaton – Il faraone che sfidò gli Dei

Akhenaton è stato il faraone più controverso dell’antico Impero egizio ed è considerato uno dei potenziali fondatori della religione monoteista sulla Terra. Ha adorato la divinità Aton rappresentato dal disco solare e, affermava il suo diretto legame con Dio. “C’è solo un Dio, mio ​​padre, e posso avvicinarmi a lui per giorno o per notte“.

Akhenaton il faraone

Akhenaton
Akhenaton

Amenhotep IV, meglio conosciuto come Akhenaten, governò l’Antico Egitto tra il 1351 e il 1334 aC.

Marito di Nefertiti e padre di Tutankhamon, il suo regno è stato caratterizzato da una profonda rivoluzione religiosa che ha reso l’impero difficile come nient’altro. È ricordato come un governatore eretico e rivoluzionario che ha avuto il ‘coraggio’ di attuare il cambiamento a un antico impero spietato, introducendo quello che si crede essere la prima religione monoteista sulla Terra.

Insieme, Akhenaton e Nefertiti tentarono di rimpiazzare il vasto Pantheon degli antichi dèi egiziani a un culto monoteistico dedicato all’adorazione di Aton, il dio del Sole e creatore dell’universo.

Una volta diventato il capo dell’antico Egitto, Akhenaton ordinò che tutte le iconografia degli antichi dèi egiziani fossero rimossi, mandando su tutte le furie molti egiziani.

Per attuare i loro drastici cambiamenti, Akhenaton e Nefertiti ordinarono la distruzione di tutti i santuari dedicati ad altre divinità spostando anche la capitale dell’Impero, storicamente situata nella città di Tebe, ad Amarna, dove in pochi anni costruirono un sontuoso insediamento e lussuosi palazzi di culto al nuovo Dio, “il disco sole, o Aton”.

L’Aton è il disco del sole nell’antica mitologia egiziana, e originariamente un aspetto del dio Ra.

Il dio Aton irraggia Akhenaton e Nefertari
Il dio Aton irraggia Akhenaton e Nefertari

A causa di un forte accumulo di potere, si crearono falsi presupposti dell’antico Egitto. L’esercito che fu dedicato alla persecuzione delle rivolte religiose, non fu più in grado di scacciare gli attacchi degli Hittiti. Così gli antichi sacerdoti risentiti del loro spostamento, complottavano piani sinistri per porre fine al nuovo regno imposto dal controverso Faraone.

Dopo una serie di catastrofi e nel mezzo di una crudele epidemia, Akhenaton morì, e suo figlio Tutankhamon prese possesso del trono. Il nuovo faraone sciolse le riforme di suo padre e condusse l’impero ad un nuovo periodo di splendore.

Il suo regno fu segnato dal mistero.

Sulla base dei resti archeologi scoperti dal regno di Akhenaton, si ritiene che il suo impero sia durato circa 17 anni ma prima della sua caduta si assicurò che tutto il mondo lo ricordasse per sempre.

Una volta che prese il controllo dell’impero, Akhenaton decretò nuovi sacerdoti e costrinse i sacerdoti di Amun al servizio della sua nuova religione monoteista, proclamando se stesso e la sua moglie, degli dei viventi. Akhenaten sosteneva di essere un discendente diretto di Aton e che l’intera nazione lo adorava come un Dio.

Elevò Nefertiti ad uno stato divino, che sposò Akhenaton quando aveva solo circa dodici anni.


Akhenaten fece affermazioni controverse dopo aver abbandonato l’antico politeismo egiziano e introdotto la sua religione centrata su Aton.

Il faraone eretico affermò: “C’è solo un Dio, mio ​​padre, e posso avvicinarmi a lui per giorno o per notte“.

E mentre molti sostengono che questo antico faraone potrebbe essere stato più di un semplice Faraone eretico, anche come un alieno ibrido, i ricercatori sostengono che l’aspetto strano di Akhenaton era dovuto da una malattia chiamata Sindrome di Marfan, mentre altri sostengono che soffriva di elefantiasi e sindrome di Froelich.

È degno di nota come ci sono alcuni studiosi che hanno fatto collegamenti drastici tra Akhenaton e Mosè.


Sigmund Freud propose una serie di teorie interessanti. Freud sostiene come Mosè fosse in realtà un sacerdote ateo esiliato dall’antico Egitto insieme ai suoi seguaci dopo la fine del Regno di Akhenaton.

Il Regno monoteista di Akhenaton giunse improvvisamente al termine, e si crede che le sue idee continuino a vivere dopo la sua morte.

Molti autori additano somiglianze impressionanti fra Mosè e Akhenaton. Secondo la storia, Akhenaton aveva scelto la forma solare eliopolita del tempio Egizio e lo implementò come luogo in cui Aton doveva essere venerato.

Curiosamente, Mosè, d’altra parte, fu il primo a realizzare un tempio nel culto israelita, dopo aver creato il Tabernacolo sul Sinai.

Leggi anche: Akhenaton il faraone alieno

loading...