Mosè nell’Ufo di Dio? Riferimenti alieni nella bibbia

Nella Bibbia e negli altri testi antichi si fa continuamente riferimento a varie astronavi descritte come meglio potevano da popoli senza cognizioni scientifiche. Astronavi nella bibbia, alieni nei testi sacri, extraterrestri nella bibbia, passi della bibbia sugli alieni, in questo articolo prenderemo in esame un dei profeti più importati del testo sacro la Bibbia. Mosè.

Mosè è senza dubbio uno dei personaggi più enigmatici della Bibbia. Fu una vittima della radioattività? Era in contatto con i “Signori del cielo”?

Cercheremo di studiare a fondo questo caso e di trarne le dovute conclusioni.

Mosè nell’Ufo di Dio?

Dal 2° libro di Mosè. “L’Esodo”, capitolo 3°, versetti dal 2 al 5, leggiamo testualmente:

“L’angelo del Signore gli apparve in una fiamma di fuoco in mezzo a un roveto. Egli guardò ed ecco: il roveto ardeva nel fuoco, ma quel roveto non si consumava.

Allora Mosè disse: Voglio avvicinarmi a vedere questo grande spettacolo: perché il roveto non brucia?… E il Signore gli disse:

Non avvicinarti! Togliti i sandali dai piedi, perché il luogo sul quale tu stai è una terra santa!“. Allora Mosè ebbe paura di guardare il Signore”.”

Capitolo 19, versetti dal 9 al 25:

“Il Signore disse a Mosè: Ecco, io sto per venire verso di te in una densa nube, perché il popolo senta quando io parlerò con te e credano sempre anche a te. Và dal popolo e purificalo oggi e domani: lavino le loro vesti e si tengano pronti per il terzo giorno, perché nel terzo giorno il Signore scenderà sul monte Sinai alla vista di tutto il popolo.

Fisserai per il popolo un limite tutto attorno, dicendo: Guardatevi dal salire sul monte o dal toccare le falde. Chiunque toccherà il monte sarà messo a morte. Appunto al terzo giorno, sul far del mattino, vi furono tuoni, lampi, una nube densa sul monte e un suono fortissimo di tromba: tutto il popolo che era nell’accampamento fu scosso da tremore, perché il Signore era sceso sul monte in mezzo al fuoco.”

Dio volle tre giorni per preparare la sua apparizione spettacolare sul monte. Ma perché volle che nessuno si avvicinasse ad esso? Forse perché quella non era una vera montagna ma una stazione spaziale nascosta? Proseguiamo con il racconto.

Nel capitolo 20, versetti dal 18 al 22. leggiamo:

“Tutto il popolo percepiva i tuoni e i lampi, il suono del corno e il monte fumante. Il popolo vide, fu preso da tremore e si tenne lontano… Il Signore disse a Mosè: Dirai al popolo di Israele: Avete visto che vi ho parlato dal cielo!

Capitolo 24, versetti dal 15 al 18:

Mosè salì dunque al monte e la nube coprì il monte. La Gloria del Signore venne a dimorare sul monte Sinai,… la Gloria del Signore appariva agli occhi degli Israeliti come fuoco divorante sulla cima della montagna.”

Sempre la solita descrizione! Qualcosa di splendente che si abbassa e atterra sulla cima di un monte!

Capitolo 33, versetti dal 20 al 23;

Mosè continua a colloquiare con Dio e lo sollecita ad insegnargli, a “mostrargli la Gloria”. Il Signore gli disse:

Ma tu non potrai vedere il mio volto, perché nessun uomo può vedermi e restare vivo.” Aggiunse il Signore: “Ecco un luogo vicino a me.

Tu starai sopra la rupe: quando passerà la mia Gloria, io ti porrò nella cavità della rupe e ti coprirò con la mano finché sarò passato. Poi toglierò la mano e vedrai le mie spalle, ma il mio volto non lo si può vedere“. Forse non poteva mostrare il volto perché aveva uno scafandro?

Capitolo 34, versetti dal 28 al 30:

“Quando Mosè scese dal monte Sinai non sapeva che la pelle del suo viso era diventata raggiante, poiché aveva conversato con lui, ma Aronne e tutti gli Israeliti, vedendo che la pelle del suo viso era raggiante, ebbero timore di avvicinarsi a lui.

“Quando Mosè ebbe finito di parlare a loro, si pose un velo sul viso.”

Forse Mosè durante quei quaranta giorni ingerì alimenti chimici che fecero poi risplendere il suo volto? Non dimentichiamo che anche gli angeli hanno un aspetto simile. Coincidenze?

Leggi anche: Mose’ Gloria di Yahweh o Carro Volante

A cura di Ufoalieni.it

loading...