Oggetti misteriosi antichi Aztechi, ritrovati in Messico

Quando si pensa ad antiche civiltà, molti pensano e fanno rifermento alla famosa civiltà dei Maya. Ma questa volta sono stati chiamati in causa gli Aztechi “con il ritrovamento di oggetti misteriosi antichi“, arrivati molto dopo dei Maya.

Penso ti sia capitato più volte di vedere immagini di reperti Maya o altre antiche civiltà, dove vi un’evidente impronta di esseri non appartenenti a quell’ epoca (… alieni). Esistono artefatti che mostrano dischi volanti, pianeti, astronauti, strane creature dall’aspetto animalesco e umanoidi.

Tuttavia, ancora oggi molte persone si rifiutano di credere che sul nostro pianeta migliaia di anni fa, un’influenza esterna ha cercato di istruire e/o civilizzare (in base a quei tempi) alcune, o forse tutte le antiche civiltà.

Il governo messicano ha accettato di rivelare al pubblico diversi reperti archeologici che sono rimasti nascosti per decenni, dal momento in cui sono stati scoperti.

Ma cosa sono questi oggetti misteriosi antichi?

Gli oggetti in questione sono una serie di pietre, in cui presentano in maniera chiara ed inequivocabile delle incisioni da far tremare le vene ai polsi: dischi volanti e creature aliene.

Come potrai vedere nella gallery qui sotto, ci sono oggetti con facce allungate e grandi occhi. La maggior parte di questi sono stati realizzati a mano in metalli preziosi come l’oro e il rame. Altri sono fatti di pietra. Oltre a queste teste disegnate, sono anche scolpite figure di quello che sembra essere comete e una sorta di nave sopra di loro.

Se vuoi vere meglio le immagini  in dimensione originali, guarda qui nella sezione foto ufo e alieni.

Sono raffigurazioni con contatti di altre civiltà?

Una serie incredibile di oggetti misteriosi archeologici è la prova lampante dell’esistenza di una remota cultura (probabilmente gli antichi dei, con crani allungati o teste a forma di cono) tenuta nascosta da coloro che governano il mondo e dimenticata dall’umanità.

Queste tavolette, dischi, piatti, anelli e ciondoli di giada, di pietra o di metallo, descrivono chiaramente come questi antichi dei alieni extraterrestri viaggiavano su navicelle spaziali.

Come già sai, grazie alla tecnologia elevata dei loro UFO, conoscevano molto bene il nostro sistema solare, visto che viaggiavano tra la Terra e i loro pianeti di origine, e inoltre sarebbero potuti venire da un altro sistema solare o da altra galassia.

Oggi famiglie della città di Ojuelos della provincia di Jalisco, Messico, hanno collezionato in 50 – 60 anni un totale di quasi 400 oggetti archeologici, volendo anche aprire un museo personale per far conoscere quegli oggetti al pubblico.

La scoperta di questi oggetti misteriosi antichi, è stata divulgata da due ricercatori stranieri, Klaus Dona e Nassim Haramein. Di questa scoperta si sta interessando anche la ricercatrice argentina Bibiana Bryson, che sta monitorando la vicenda ed è in contatto diretto con Klaus Dona.

Non è la prima volta che vengono rinvenuti reperti archeologiciimpossibili”, tuttavia sono solo le analisi successive, di varia natura, a poterne stabilire un effettivo valore scientifico. Innanzitutto in maniera decisiva, bisognerà stabilire quando la pietra è stata incisa e lavorata.

Eventuali aggiornamenti sulla vicenda della “pietra aliena”, saranno disponibili in una sezione (creata per l’occasione) sul sito ufficiale di Bibiana Bryson.

Da dove provengono realmente questi oggetti archeologici.. 

Origini degli artefatti antichi  Aztechi

L’Impero azteco era una grande popolazione molto avanzata. Avevano città con edifici complessi e impianti di irrigazione. Se guardi attentamente questi manufatti e queste sculture, ti potrebbe sorgere spontanea una domanda:

sono pezzi autentici di origine azteca?

Anche se non è stata fatta una datazione al carbonio, periti possono dire con sicurezza che questi oggetti misteriosi antichi, non sono stati realizzati con tecniche moderne. La lucentezza che dà l’aspetto di smalto su queste pietre non è infatti uno smalto, ma un antico modo di sigillatura della roccia.

Questo dà un po’ più credibilità ai pezzi

La cosa strana è che molti di questi manufatti antichi sembrano modellare una versione moderna di una nave spaziale o disco volante. Essi raffigurano gli esseri che provengono da queste navi, come dèi. Altre raffigurazioni nelle sculture, li vediamo spesso in ginocchio alla vista di questi altri esseri.  Alcuni sono raffigurati con le ali in modo angelico.

Si.. Ma questi manufatti sono reali?

Hai ragione.. cerco di risponderti:

Finché non viene analizzata e data una datazione storica, possiamo solo fare solo supposizioni, fatto sta che alcuni ricercatori per avere il loro momento di gloria se le inventano di ogni tipo. Dando un’occhiata alle foto dei disegni, non ci sembrano minimamente graffiti precolombiani.

In questa immagine qui sotto, potrai vedere un oggetto originale azteco, dove anche tu puoi osservare la differenza con gli oggetti misteriosi ritrovati in Messico.

oggetti misteriosi antichi statuetta-azteca
Terracotta raffigurante un personaggio maschile seduto, con cintura, disco auricolare ed elaborato copricapo con fascia frontale decorata con un motivo serpentiforme

Lo stile dei graffiti sembra di non avere nulla di antico, assomigliano troppo ai disegni di UFO moderni dei nostri tempi, e non certo alle rappresentazioni antiche di antichi astronauti e astronavi.. che erano ben diverse.

Conclusione

Aspettando l’esito delle analisi sui manufatti, per noi questi oggetti non sono autentici. Lascio a te una tua conclusione anche con un commento qui sotto.

A cura di Ufoalieni.it

loading...

2 pensieri riguardo “Oggetti misteriosi antichi Aztechi, ritrovati in Messico

  • 8 gennaio 2018 in 17:50
    Permalink

    Io comincio a credere dopo che il pentagono ha ammesso di indagare sul fenomeno UFO

    Risposta
  • 9 gennaio 2018 in 8:33
    Permalink

    Che bello vedere che una nazione come il Messico usi questi manufatti,chiaramente falsi, per attirare l’attenzione…e poveri polli ke ci cascate pure!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *