Piramidi e fortezze sulla Luna? Le prove di antiche strutture artificiali

Dagli informatori agli scienziati a persino ex astronauti, molte delle informazioni sulla luna sono state trapelate al pubblico solo negli ultimi anni.

Secondo i teorici della cospirazione, molte agenzie spaziali e le grandi potenze, per anni hanno taciuto riguardo la verità che si cela dietro strutture artificiali e piramidi sulla luna.

Fortunatamente, un gruppo di ex ingegneri della NASA hanno pubblicato una serie di immagini mozzafiato, in cui mostrano i misteri delle presunte strutture sulla superficie del satellite naturale terrestre.

Leggete i libri, leggete la storia, cominciate a capire cosa sta succedendo, e non c’è dubbio che siamo stati visitati. . . L’universo in cui viviamo è molto più emozionante, meraviglioso, complesso e più ampio di quanto siamo mai stati in grado finora di conoscere a questo punto nel tempo. . . . L’umanità si è sempre chiesta da tempo se siamo soli nell’universo. [Ma] solo nel nostro periodo attuale abbiamo delle prove. No, non siamo soli “. – Dr. Edgar Mitchell, ScD. L’ex astronauta NASA e il 6 ° uomo a camminare sulla luna.

piramide sulla luna
Mentre ci sono molti misteri sulla luna, ci sono anche molte immagini manipolate che non sono altro che una truffa.

Piramidi aliene sulla Luna

I cacciatori di UFO e i teorici di cospirazione, sono altamente convinti che non tutto ci viene detto riguardo la luna. Essi affermano che il governo degli Stati Uniti gestisce questo tipo di informazioni con un livello massimo di segretezza, fino al punto in cui gli astronomi, gli astronauti e gli altri addetti alla NASA, sono costretti ad accettare un giuramento di riservatezza.

Tuttavia, ci sono stati alcuni che hanno voluto sfidare la sorte, parlano di ciò che c’è realmente sulla luna.

Forse uno dei più famosi “informatori” è il Dr. John Brandenburg, uno scienziato con un dottorato sulla ricerca nella fisica del plasma, ha lavorato come consulente presso la Morningstar Applied Physics LLC, ed è stato istruttore part-time di astronomia, fisica e matematica presso il Madison College.

Ma cosa lo rende così unico?

Per chi non lo conoscesse, il dottor Brandenburg è stato altamente coinvolto nella missione Clementine Mission to the Moon della NASA, una missione spaziale congiunta in cui l’Organizzazione di difesa missilistica balistica (BMDO) ha collaborato con la NASA per la ricerca della luna.

La missione Clementine è stata di grande importanza perché ha scoperto l’acqua sui poli della Luna.

Tuttavia il dottor Brandenburg, ha ammesso che la missione ha trovato più di quanto ci si aspettava della sola acqua.

Piramide sulla superficie lunare
Questa immagine presumibilmente dimostra che ci sono piramidi sulla superficie lunare.

Image credit: http://www.hq.nasa.gov/alsj/a17/AS17-135-20680.jpg

La (Missione Clementine), era una missione di ricognizione fotografica, fondamentalmente per verificare se qualcuno stesse costruendo basi sulla luna di cui noi non sapevamo. Qualcuno si stava espandendo?

Di tutte le immagini che ho visto della luna che mostrano possibili strutture, la più impressionante è un’immagine di una struttura retto-lineare larga un miglio (circa 1,6 km). Sembrava inconfondibilmente artificiale, e non sarebbe dovuta essere lì.

Come qualcuno nella comunità della difesa dello spazio, guardo queste strutture aliene sulla luna con una grande preoccupazione perché non sono nostre, non c’è alcun modo in cui noi avremmo potuto costruire una cosa del genere. Significa che qualcun altro è lassù.

Abbiamo anche ottenuto delle immagini della luna da Brandenburg, queste immagini sono state analizzate da’ un team di reparto d’elite di massima sicurezzà: “… Dopo aver analizzato le foto hanno trattenuto le immagini e in più, ci è stato detto di non interferire con loro…

Oltre al Brandeburg, molti altri hanno presentato informazioni estremamente controverse sulle presunte strutture sulla luna.

Il primo a parlare pubblicamente è stato il Dr. Ken Johnston, ex direttore del dipartimento della NASA  Space Photographic Evidence, dove egli stesso ha affermato che durante il suo soggiorno presso l’Agenzia, è stato in grado di vedere le fotografie originali di innumerevoli rovine, e anche di piramidi sulla superficie della luna.

Piramidi sulla Luna: coverup Apollo della Nasa

Inoltre, Johnston ha denunciato come le informazioni sulle importanti scoperte scientifiche e sui progressi sono maliziosamente manipolate da interessi perversi, dovendo filtrare le informazioni e ricevere l’approvazione di diversi leader prima di essere pubblicati o archiviati secondo gli ordini emessi da questi vertici.

La NASA ha negato qualsiasi connessione con Ken Johnston.

piramidi
È solo una collina?

rampa piramide

piramide sulla luna evidenziata

La foto originale della struttura sulla luna (nell’immagine qui sopra) appare nell’archivio della NASA con il numero AS11-38-5564. La fortezza che poggia all’interno di un cratere lunare è facile da distinguere, senza evidenziare o migliorare l’immagine.

Sebbene l’immagine sia parzialmente chiara e colorata, tuttavia, è molto difficile sostenere che l’oggetto sia naturale.

Immagini come queste hanno gettato un grande mistero su alcune delle foto condivise con il pubblico da parte della NASA negli ultimi 50 anni, e certamente rafforzano le affermazioni di Johnston e di altri che sostengono l’esistenza di un massiccio occultamento sulla questione delle strutture sulla Luna.

Cosa ne pensi?

A cura di Ufoalieni.it

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *