Prove di viaggi nel tempo? Smartphone in antica pittura solleva polemiche

Secondo un dipinto raffigurante una scena del 17 ° secolo, un uomo nativo americano tiene nella mano destra un dispositivo che a detta di molti è stranamente simile a un moderno smartphone.

Viaggi nel tempo?

Questo potrebbe essere la prova dei viaggi nel tempo? Secondo una scena raffigurata su un antico dipinto, un uomo nativo americano sembra fissare un artefatto che secondo alcuni è stranamente simile ad un Iphone.

Completato nel 1937 dal pittore italiano Umberto Romano, è basato su eventi realmente accaduti durante un incontro precedente alla Guerra Rivoluzionaria tra due importanti tribù del New England, i Pocumtuc e i Nipmuc, e i coloni inglesi del villaggio di Agawam nell’attuale Massachusetts intorno al 1630, 200 anni prima dell’avvento dell’elettricità.

Umberto Romano sarebbe nato a Bracigliano in Italia nel 1905 e si trasferì negli Stati Uniti all’età di 9 anni; cresciuto a Springfield, Massachusetts.

nativo americano e presunto iphone in mano viaggi nel tempo
Lama di ferro, specchio, testo religioso o smartphone?

L’uomo nativo americano tiene in mano il ‘dispositivo’ mentre lo sta guardando, e secondo alcuni, l’uomo è realmente in possesso di un cellulare. Il dipinto chiamato ” Mr. Pynchon e l’insediamento di Springfield” è una scena del 17 ° secolo.

L’uomo in primo piano è raffigurato con le piume in testa e indossa un mantello bianco, ma nella sua mano destra, tiene un oggetto misterioso.

Cos’ è l’oggetto nelle mani del nativo americano?

Secondo gli storici, è ridicolo, e anche oltre, pensare a viaggi nel tempo o evidenze di smartphone usati nel 17° secolo.

In un’ intervista su Motherboard, il Dr. Margaret Bruchac dell’ University of Pennsylvania ha detto: ” Non sopporto una somiglianza piuttosto inquietante, sia nel modo in cui si concentra la sua attenzione, per uno smartphone.”

Tuttavia, secondo il dottor Bruchac è possibile che l’oggetto sia un pugnale di ferro, con la parte appuntita coperta dalla mano dell’uomo. Poi ha puntualizzato sulla poca attendibilità del dipinto: “ci sono così tante inesattezze che non saprei da dove cominciare,”. “Evidentemente questo artista non ha mai visto dal vivo gli oggetti che ha dipinto.”

Allo stesso modo, la donna con il cradleboard per trasportare bambini (in basso a sinistra) non dovrebbe essere nuda, il vestito inglese è sbagliato (“cos’è quel vestito rosa?”), e c’è una strega su una scopa in lontananza.

dipinto umberto romano 1937

Mentre ci sono quelli che sostengono fortemente che il dispositivo sia uno smartphone, e che indica il fatto che in qualche modo alcune persone avevano la capacità di viaggiare avanti e indietro nel tempo, lo storico Daniel Crown sostiene che l’oggetto in questione che assomiglia ad uno smartphone moderno, è infatti uno specchio, ampiamente usato dopo la sua introduzione nel 17° secolo.

Se la mettiamo in termini gentili, il cosiddetto stile ‘astratto’ di Romano era assolutamente ambiguo,” scrive via email. Ma potrebbe essere benissimo, ha aggiunto, che l’uomo si stesse specchiando nell’oggetto che aveva in mano.

Quando Romano ha dipinto il murale, l’America era ossessionata dalla nozione di ‘buon selvaggio’, ” ha continuato.

Considerato il focus della scena, la fondazione di Springfield, il tentativo del pittore era probabilmente quello di rappresentare l’introduzione di un uomo appartenente a una comunità arretrata al mondo della modernità, rappresentata da oggetti lucenti.

Tuttavia, oltre alla possibilità che si tratta di uno specchio o una lama di ferro, l’oggetto può anche essere stato un testo religioso. Secondo il Dr. Crown, l’oggetto tenuto dal nativo americano potrebbe essere stato uno dei Vangeli.

Uno dei gospel, oppure Psalms,” ha aggiunto. “All’epoca esistevano, ed erano più o meno di quella forma.”

Così adesso ci troviamo difronte a un dipinto controverso che secondo alcuni è la prova di un iPhone o dispositivi Android in mano ai nativi americani nel 17 ° secolo, e secondo gli esperti è solo un altro dipinto ordinario iniziato con l’immaginazione che l’oggetto in questione è solo una lama di ferro, uno specchio, o un antico testo religioso.

Articolo scritto da Ufoalieni.it — commenta e condividi

loading...