Tavolette sumere di 20.000 anni rivelano la creazione dell’uomo sulla Terra

Antiche tavolette sumere rivelano informazioni intriganti risalenti a 20.00 anni.

Molte persone credono che il libro della Genesi è l’unico nel raccontare la storia della creazione dell’uomo e della sua esistenza. Ma testi antichi provenienti da culture diverse raccontano la stessa storia, ed erano i primi a raccontarla e rivelare la vera ragione dell’esistenza sulla terra.

Creazione dell’uomo sulle tavolette sumere

Gli antichi testi parlano di un resoconto storico simile, tuttavia, essi sono molto più dettagliati e in più aggiungono alcune informazioni molto intriganti.

Tavolette sumere che risalgono a 20.000 anni sono state tradotte per più di 20 anni da un famoso archeologo, stravolgendo completamente tutta la sua vita.

Zecharia Sitchin ha cominciato a tradurre queste tavole 50 anni fa, in un momento in cui non c’erano altri traduttori sumeri ad aiutarlo. Le tavole erano abbastanza complesse e questo dimostrò di essere una enorme sfida per lui.

Le tavole furono scritte in un periodo di tempo molto lungo, portando a numerose modifiche della lingua sumera.

Sulle tavolette: un’autobiografia di un alieno di nome Enki

enki tavolette sumere
Enki

A seguito di un duro lavoro durato più di 20 anni, Zecharia è riuscito a tradurre quello che dice essere un’autobiografia di un alieno che proviene da un pianeta chiamato Nibiru.

Il nome dello straniero era Enki e la storia nelle tavolette è iniziata molto tempo prima che l’uomo è comparso sulla terra. La storia nelle tavolette inizia con l’arrivo di Enki sulla Terra con altri 20 astronauti e sua moglie, con lo scopo di cercare del materiale che ha permesso questi esseri di perpetuare sul loro pianeta natale, il materiale era l'”oro”.

Le tavolette sumere rivelarono che l’atmosfera del pianeta era circondata di polvere d’oro in modo che potesse riflettere la radiazione ultravioletta, per questo rendeva molto difficile la vita su Nibiru.

Alieno venuto sulla terra in cerca di polvere d’oro

L’alieno ha continuato a dire che: mentre stavano cercando di scavare per estrarre l’oro dalla Terra, gli dèi sumeri non erano in grado di sopportare il duro lavoro fisico. Enki poi si avvicinò con l’idea di combinare il loro DNA con gli ominidi sulla Terra.

Approvata questa idea, il lavoro per creare esseri umani senzienti fu dato alla moglie di Enki, a un medico e uno scienziato. Ci sono state molte teorie circa la creazione degli esseri umani attraverso un intervento genetico, insieme con il percorso evolutivo, già provato.

Alcune persone fanno riferimento ad esso come un intervento divino, altri invece dicono che l’intervento è stato fatto da una specie extraterrestre.

Nibiru ruota ogni 10.000 anni ed è il 10° pianeta nel sistema solare

Pianeta Nibiru
Pianeta Nibiru

Sitchin tuttavia, pensa che le tavole offrono un sacco di informazioni,  però non viene menzionata bene la storia del mondo insieme con il sistema solare.

Pensa che l’anello mancante può essere il risultato dell’intervento degli alieni provenienti da Nibiru o Anunnaki. Egli ritiene che Nibiru ha un ciclo di rotazione di 10.000 anni ed è il 10 ° pianeta del sistema solare.

Le idee di Sitchin non si sposano bene con molti storici, in quanto sono completamente contrari all’idea di extraterrestri Anunnaki, e hanno i loro sospetti circa l’accuratezza della traduzione delle tavolette sumere.

Il motivo di questi sospetti, sta da fatto che all’interno le tavole hanno mostrato variazioni nella lingua e ciò significa che esse non possono essere tradotte seguendo una regola generale.

Se vuoi approfondire più questa tematica, ti consiglio di leggere la sezione nel sito il Dio alieno della Bibbia.

 

loading...