6 milioni di ebrei uccisi: qualcuno già sapeva decenni prima di Hitler.

Chi è che molti decenni prima di Hitler già sapeva (o aveva deciso?) is generic viagra safe che sarebbero morti 6 milioni di ebrei?

Perché il numero “sei milioni”?

Come documentato nel libro Il primo olocausto, i sionisti hanno continuamente e istericamente tentato di affermare che sei milioni di ebrei erano morti, che stavano per morire o in grave pericolo in Europa, e in Russia, a partire dalla fine del 1800.

Ogni volta che c’era fermento in Europa, spesso istigate dagli ebrei in primo luogo, le figure sionisti prominenti e le organizzazioni dei media ebraici in tutto il mondo, erano in continua frenesia su storie fasulle per convincere la gente a provare pena per gli ebrei in Europa, e donare denaro per beneficenza ebraici.

Si scopre che questa mitica cifra dei 6 milioni, da tempo screditato anche dagli storici olobufala tradizionali, viene da un mito religioso ebraico-talmudica che dice “voi dovete tornare meno sei milioni” o “si deve tornare alla terra di Israele con sei milioni di persone in meno “. I sionisti hanno trasformato un delirante profezia religiosa ebraica in “fatto storico”.

Scritturali origini del numero 6 milioni di Ebrei

torah
THORA

[Citazione 1] profezie ebraiche della Torah richiedono che sei milioni di ebrei devono “scomparire” prima che lo stato di Israele può essere formato. “Si deve tornare meno 6 milioni.” Ecco perché Tom Segev, uno storico israeliano, ha dichiarato che il “6 milioni” è un tentativo di trasformare la storia dell’Olocausto in religione di Stato.

Quelle sei milioni, secondo la profezia, doveva scomparire ” bruciata nei forni“. È un dato di fatto, che Robert B. Goldmann scrive: “. . . senza l’Olocausto, non ci sarebbe lo stato ebraico “Una conseguenza semplice: dato sei milioni di ebrei gasati ad Auschwitz morivano.

[Citazione 2] Per quanto riguarda il ‘sei milioni’ come numero si dovrebbe sapere quanto segue: Nel testo ebraico delle profezie Torah, si può leggere “ritornerai”. Nel testo la lettera “V” o “VAU” è assente, come l’ebraico non ha i numeri,  la lettera V sta per il numero 6.

Ben Weintraub, uno scienziato religioso ha appreso dai rabbini, che il significato della lettera mancante significa che il numero è 6 milioni’. La profezia si legge: Si tornerà, ma con 6 milioni in meno. Ben Weintraub: “L’Olocausto Dogma del giudaismo“,

Cosmo Publishing, Washington 1995 pagina 3:
Devono mancare 6 milioni, prima che gli ebrei possono tornare alla Terra Promessa. Jahweh vede questo come una pulizia delle anime dei peccatori. Gli ebrei devono, al ritorno verso la Terra Promessa, essere puliti.

Alcune dei principali giornali dell’occidente già all’ inizio del ‘900 (anzi ancora prima, già da fine ‘800).

6 milioni di ebrei uccisi

The Sun il 6/6/1915 scrive:
6.000.000 di Ebrei in Russia, la metà degli Ebrei del mondo, sono perseguitati, cacciati, umiliati, torturati, fatti morie di fame, migliaia di essi massacrati, oltraggiati, depredati…

The New York Times il 18/10/1918 scrive:
6 milioni di Ebrei hanno bisogno di aiuto…

The New York Times il 8/9/1919 scrive:
In Ucraina 6.000.000 di Ebrei sono in pericolo… 6.000.000 di ebrei in Ucraina e in Polonia hanno ricevuto la notizia che stanno per essere completamente sterminati

The New York Times il 12/11/1919 scrive:
6.000.000 di Ebrei, la metà degli ebrei del mondo, in Europa sono stati ridotti in condizioni di povertà, fame e malattia…

The Atlanta Constitution il 23/2/1920 scrive:
Vengono raccolti 50.000 dollari per contribuire a salvare la vita di 6.000.000 di Ebrei in Europa e in Palestina che stanno subendo persecuzioni non solo negli ultimi 4 anni ma da almeno un secolo… molte migliaia sono morti per la fame e per le malattie e molte migliaia ne moriranno.

The New York Times il 7/5/1920 scrive:
100.000 dollari di contributo per 6.000.000 di Ebrei che vivono e muoiono di fame e di malattie…

The New York Times il 20/6/1921 scrive:
All’America si chiede di salvare 6.000.000 di Ebrei in Russia… un massacro minaccia tutti gli Ebrei sotto il potere sovietico… 6.000.000 di Ebrei sono di fronte al massacro in Russia”

The Gazette (Montreal) il 29/12/1931 scrive:
6.000.000 di Ebrei sono di fronte alla morte per fame nel sud-est dell’europa…

The New York Times il 31/5/1936 scrive:
La comunità cristiana chiede che venga concessa la possibilità di rifugiarsi in Palestina ai milioni di Ebrei che stanno soffrendo a causa del “european holocaust”… si chiede alla Gran Bretagna di aprire le porte della Palestina agli Ebrei che sfuggono allo “european holocaust”.

The New York Times il 23/2/1938 scrive:
6.000.000 di Ebrei in Europa privi di tutela e di possibilità economiche stanno lentamente morendo di fame.

Detto ciò ci poniamo una domanda? 

Perché nei decenni non si è fatto nulla per prevenire, visto che lo si sapeva pubblicamente?

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *