Ci hanno ingannato: il nostro mondo si sta spopolando

Oggi la popolazione mondiale supera di poco i sette miliardi e mezzo (7,6). Fino agli anni ’70 si credeva che crescesse seguendo una formula iperbolica scoperta dal fisico austriaco Heinz Von Foerster.

Il nostro mondo si sta spopolando

spopolazione del mondo

Ma di recente, quando i sociologi si aspettavano un picco demografico, il tasso di natalità si è stabilizzato. Dagli anni ’90, c’è stata una stagnazione nella crescita della popolazione. Si prevedeva che nel 2015 la popolazione mondiale avrebbe superato i nove miliardi (9,3), eppure non ha superato i 7,5.

L’ONU ha prodotto proiezioni intitolate World Population Prospects, e l’ultima ha annunciato che nel 2030 si sarebbe raggiunto gli 8,6 milioni, per arrivare a 9,8 miliardi entro la metà del secolo.

Un calo del tasso di natalità può essere osservato anche in regioni in cui non avrebbe dovuto verificarsi, come l’Africa, il sud-est asiatico, il bacino dei Caraibi. D’altro canto, USA, Canada e tutta l’Europa hanno indici negativi, da diversi decenni, e ci sono minacciose prospettive di spopolamento.

Negli ultimi quindici anni, in molti paesi, le grandi famiglie tradizionali sono andate scomparendo, passando da dodici a quattordici figli a sei o sette.

In questi giorni si possono leggere molti articoli dei cosiddetti futurologi che spiegano che il processo di globalizzazione è arrivato a un punto di chiusura, perché il pianeta non ha più bisogno di tanti lavoratori come prima, dal momento che una macchina sostituisce dieci persone. Quindi, concludono, che il declino delle nascite non è altro che un processo naturale.

Tuttavia, non fanno nulla per incoraggiare i tassi di natalità in Europa, in un contesto di tassi di immigrazione esplosivi: l’Europa sta già affrontando un cambiamento di identità.

Per cercare di migliorare il proprio tasso di natalità, un paese può utilizzare tattiche diverse. Piani educativi e aiuti finanziari alle famiglie numerose. Nei paesi del nord, i governi hanno cercato di stimolare la riproduzione permettendo ai contenuti erotici di penetrare nei mass media negli anni ottanta. Questo avrebbe dovuto contrastare il freddo, ma il risultato atteso non è arrivato.

Oggi, il problema della fertilità è diventato un argomento importante nella ricerca sociologica, politica e militare .

Al congresso della Federazione Internazionale di Ginecologia e Ostetricia (FIGO) del 2006 a Kuala Lumpur, i partecipanti hanno insistito sull’aumento del tasso di aborti spontanei, e il più recente congresso FIGO, a Rio de Janeiro, ha dedicato ad esso tutta la vostra attenzione.

Su scala globale, questo tasso di gravidanze in cui si ferma la crescita del bambino è passato dal 20% al 40%. E ogni anno ci sono più casi, gli specialisti riconoscono che siamo di fronte a un’epidemia. Ma prima le epidemie avevano cause naturali: oggi non si percepisce nulla di simile. E niente sembra essere in grado di fermare la crescita del problema.

A questo punto non possiamo che ricordare i programmi di spopolamento dei servizi segreti statunitensi, con l’obiettivo di ridurre artificialmente la popolazione, secondo le idee dell’economista politico inglese del XVIII secolo Thomas Robert Malthus.

Anche se non si vuole, ciò richiede la retorica di Bill Gates, fondatore di Microsoft, che sosteneva che era necessario ridurre alla “figura aurea” di due miliardi di esseri umani, selezionati in una prospettiva eugenetica.

Questo è stato sollevato da Bill Gates alla conferenza di Long Beach, in California (solo per gli ospiti) nel 2010, in un discorso intitolato “Innovate to Zero”. E ha aggiunto che la sua speranza era che i vaccini aiutassero a ridurre la crescita della popolazione. È stato ironicamente sottolineato che Bill Gates parla con autorità in materia di vaccini…

Ricordiamo inoltre che nel 1974, su richiesta dell’amministrazione Nixon, il DoD, la CIA e il National Security Council svilupparono un cosiddetto Memorandum 200 per la sicurezza nazionale, che stabiliva come raggiungere lo spopolamento su scala globale.

Questo indicava i paesi del cosiddetto Terzo Mondo, e specialmente quelli che gli Stati Uniti consideravano le sue colonie. Il ruolo delle agenzie di intelligence statunitensi è stato confermato dai numerosi incidenti avvenuti da allora in diverse parti del mondo.

Pertanto, il Messico e le Filippine hanno sofferto terribilmente a metà degli anni ’90, quando gli Stati Uniti hanno utilizzato i canali dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) per portare vaccini in questi paesi, presumibilmente per proteggere la popolazione locale dal tetano.

Si scopre che questa presunta assistenza ha prodotto un drastico aumento delle gravidanze fallite. Durante lo studio del vaccino, si è scoperto che conteneva l’ormone umano Gonadotropina corionica (hCG), che ha interrotto lo sviluppo naturale del feto. Quindi il governo degli Stati Uniti ha votato frettolosamente una legge che impedisce a qualsiasi entità straniera di citare in giudizio Big Pharma per la diffusione di detto vaccino.

Un altro esempio di pratica criminale per ridurre la popolazione mondiale è il recente scandalo in Kenya, che ha rivelato come i medici occidentali abbiano sterilizzato milioni di donne in tutta l’Africa, con il pretesto del programma di vaccinazione antitetanica, portato avanti dall’OMS e dall’UNICEF. Queste accuse sono state diffuse dalla Kenya Catholic Medical Association, che ha scoperto lo stesso veleno hCG nei vaccini spediti nel continente nero.

bill gates vaccini

Nel suo rapporto, detta associazione spiega che i paesi africani sono stati per decenni un campo di sperimentazione per Big Pharma, per sperimentare gli effetti dei vaccini, i cambiamenti genetici associati ad alcuni farmaci, le reazioni a varie infezioni, virus e altri parassiti, senza che la popolazione scoperto, tanto meno avrebbero dato il loro consenso.

Questi “studi” sono condotti da aziende farmaceutiche private, il Pentagon’s Infections Diseases Service , la CIA, i cosiddetti biolab che le agenzie di spionaggio americane hanno installato in giro per il mondo, come il famoso Richard Lugar Center in Georgia, creato dalla Fondazione Bill Gates, ancora più conosciuta.

Ci sono resoconti dei media che hanno ulteriormente rivelato che le piantagioni di tabacco sono state infettate artificialmente da un virus sconosciuto che aumenta il rischio di cancro alle labbra, alla bocca, alla gola e ai polmoni nei fumatori.

Questi rapporti sono confermati da un semplice confronto tra il numero incredibilmente basso di casi di cancro ai polmoni tra i fumatori prima del 1950, rispetto alle cifre attuali. Ci sono anche segnalazioni che il malatione, un gas nervino sviluppato dai nazisti durante la seconda guerra mondiale, è stato spruzzato da elicotteri su aree densamente popolate dell’Arizona e della California.

La spiegazione ufficiale era che il gas fosse usato per uccidere gli insetti che provenivano dal Mediterraneo. Ma il paradosso è che il gas è stato irrigato nei centri abitati, non nei campi.

Come pubblicato sulla rivista The Age, il premio Nobel australiano per la microbiologia Frank Macfarlane Burnet esortò il governo australiano a sviluppare armi biologiche contro “i paesi sovrappopolati del sud-est asiatico” nel 1947.

Durante un incontro segreto del 1947 con il Comitato per lo sviluppo di nuove armi e attrezzature ( NWED) i microbiologi hanno raccomandato di “formare un gruppo di ricerca per monitorare la popolazione dell’Indonesia e di altri paesi” .

Inoltre, i servizi di intelligence, per raggiungere gli stessi obiettivi, hanno creato un programma segreto con il nome in codice di Project Coast, in Sud Africa, nel 1984. A proposito, il brutale aumento delle verdure OGM piantate e il recente annuncio dell’ONU di un rapido aumento dei prezzi dei generi alimentari, non sono fatti accidentali, ma fanno anche parte del programma per ridurre artificialmente la popolazione mondiale.

Questi dati, i media li conoscono da tempo, ma per quanto tempo la comunità internazionale permetterà che le attività criminali delle élite finanziarie occidentali continuino in vista dello sterminio del nostro pianeta? Lascia il tuo commento qui sotto.

VEDI ANCHE▶ Gli esperti avvertono: “Stiamo andando verso un collasso economico globale”

A cura di Ufoalieni.it

120Shares

Scrivo appassionatamente di civiltà antiche, storia, vita aliena e vari altri argomenti da più di dieci anni.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina