Scie chimiche contro scie di condensazione

Li hai visti da quando eri un bambino: le scie sono le linee nel cielo fatte dal sistema di scarico di un aereo mentre vola. L’unica cosa è che se hai più di 25 anni, quando eri un bambino probabilmente non vedevi le scie di condensazione durare così a lungo nel cielo come fanno ora. Cosa è cambiato?

Solo 5 o 6 anni fa le scie chimiche erano viste come una completa teoria del complotto. Ciò era dovuto principalmente alla mancanza di dati e alla conoscenza pubblica limitata. La maggior parte degli informatori su questo argomento doveva ancora emergere, e il tema della geoingegneria non era né una questione di discussione comune né ben compresa.

Cos’è la Geoingegneria?

La geoingegneria è l’intervento deliberato e su larga scala nel sistema climatico della Terra. Questo viene fatto attraverso vari mezzi, uno dei quali è la spruzzatura di sostanze chimiche nell’atmosfera attraverso gli aerei. La modifica meteorologica risale agli anni ’40, quando la General Electric Company dimostrò che una nuvola di goccioline d’acqua super-raffreddate poteva essere trasformata in cristalli di ghiaccio una volta seminata con ghiaccio secco.

Poco dopo è stato scoperto che particelle fini di ioduro d’argento puro, con una struttura cristallina simile a quella del ghiaccio, potrebbero essere efficacemente utilizzate per la modifica globale del clima.

La Hughes Aircraft Company ha persino un brevetto risalente a più di venticinque anni fa, al 1990, che contiene 18 affermazioni per ridurre il riscaldamento globale attraverso la semina stratosferica con ossido di alluminio, ossido di torio e materiale refrattario di Welsbach.

Avanziamo rapidamente fino ad oggi e stiamo assistendo a un numero ancora maggiore di sostanze chimiche aggiunte al mix. Per questo motivo puoi capire perché così tante persone sono preoccupate.

Negli ultimi anni si è assistito a un calo del sostegno alla ricerca di modifiche meteorologiche e alla tendenza a passare direttamente a progetti operativi “. -Associazione Meteorologica Mondiale

La differenza tra scie chimiche e scie di condensazione

differenza tra scie chimiche e scie di condensazione

Strettamente dal punto di vista visivo può essere un po’ fuorviante, anche se ci sono certamente cose da cercare.

Le regolari scie sono il risultato del rilascio di gas di scarico dalle turbine del motore quando un aereo vola. Tipicamente sono di colore bianco e possono essere visti a breve distanza dietro l’aereo mentre passa, dissipandosi dopo circa 10 secondi circa.

Le scie chimiche, d’altra parte, provengono da specifici piani progettati per spruzzare un particolare mix di sostanze chimiche nell’aria nel tentativo di modificare il clima superiore della terra. In genere questi tipi di tracce possono apparire bianchi, fumosi o addirittura marroni. Durano nel cielo per ore e si diffondono sempre più largamente col passare del tempo.

Come vedremo in seguito, le composizioni chimiche di questi due tipi di tracce sono molto diverse, e una è piuttosto pericolosa per la salute umana e per l’ambiente.

Secondo M. Granger Morgan, professore universitario e Lord Chair di ingegneria e politiche pubbliche presso la Carnegie Mellon University, nello sviluppo di un quadro internazionale per la geoingegneria:

“Voglio ribadire ciò che ha detto John (John D. Steinbruner, direttore del Centro per gli studi internazionali e sulla sicurezza, Università del Maryland), il che penso che qualsiasi ricerca in questo settore debba essere aperta. Penso che sarebbe davvero disastroso se, sai, abbiamo scoperto da qualche anno che esisteva un “programma nero” che qualche governo aveva in piedi per imparare come fare in questo modo. . . .

Facciamo sempre cose nella stratosfera, naturalmente, e quindi non è come se la stratosfera fosse assolutamente incontaminata. Ma tu non vuoi che le persone se ne vadano e facciano cose che comportano forti forzature radiative; o andare avanti per periodi prolungati; oppure, se è per questo, fornire molte superfici reattive che potrebbero causare una significativa distruzione dell’ozono “.

Se guardiamo SPICE (Stratospheric Particle Injection for Climate Engineering), un progetto di ricerca di geoingegneria finanziato dal governo del Regno Unito che collabora con le università di Oxford, Cambridge, Edinburgh Bristol, alcune delle particelle proposte per spruzzare nell’aria includono:

  • Solfato / acido solforico / biossido di zolfo
  • Titanio
  • Carburo di silicio
  • Carbonato di calcio
  • Alumina
  • Silice
  • Ossido di zinco

Si riferiscono ad esso come Solar Radiation Management, e l’idea è di spruzzare queste sostanze chimiche nell’atmosfera per combattere gli effetti del riscaldamento globale, allontanandoli dalla superficie terrestre.

La geoingegneria è stata utilizzata anche per scopi più banali, come la modifica del clima in Cina per le Olimpiadi del 2008. Questo sembra un uso grossolanamente irresponsabile della tecnologia.

È anche degno di nota ricordare che questi programmi sembrano essere sotto il controllo delle agenzie federali. Ciò significa che se in realtà stanno irrorando oggetti nell’atmosfera, non ne verremmo mai a conoscenza, perché rientrerebbero nella categoria di “sicurezza nazionale” – un termine usato per giustificare la classificazione di milioni di pagine di documenti ogni anno .

Agenzie governative e Geoingegneria

La CIA e la NASA stanno certamente sostenendo la National Academy of Sciences per quanto riguarda i progetti di geoingegneria. Questo è abbastanza chiaro in un documento del governo degli Stati Uniti stampato su richiesta del Comitato del Senato degli Stati Uniti sul commercio, la scienza e il trasporto nel novembre del 1978, intitolato Modifica del tempo: Programmi, Problemi, Politica e Potenziale:

Oltre ai programmi di ricerca specifici sponsorizzati dalle agenzie federali, ci sono altre funzioni legate alle modifiche meteorologiche che vengono eseguite in diversi luoghi nel ramo esecutivo. 

Vari comitati e comitati consultivi federali e il loro personale – istituito per condurre studi approfonditi e preparare rapporti completi, per fornire consigli o raccomandazioni, o per coordinare i programmi di modifica meteorologica federale, sono stati ospitati e supportati all’interno di dipartimenti, agenzie o uffici esecutivi.

Eppure vari individui da tutto il mondo hanno sollevato preoccupazioni per questo problema da anni. Ad esempio, Rosalind Peterson, presidente e co-fondatrice della coalizione di difesa agricola (ADC) e un ex dipendente del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA), hanno rilasciato questa dichiarazione in un’audizione delle Nazioni Unite del 2007 sul riscaldamento globale:

“Una delle cose che è influenzata dai cambiamenti climatici è l’agricoltura, ma alcune delle cose che vediamo sono create dall’uomo, ma fatte dall’uomo in un modo diverso da quello che si può immaginare. Sono in corso programmi di modifica del clima, sperimentali condotti da società private, condotti dal governo degli Stati Uniti, condotti da Stati attraverso gli Stati Uniti; ce ne sono più di 50 in funzione in tutti gli USA. 

Tutto ciò ha un impatto sull’agricoltura perché cambia i microclimi necessari all’agricoltura per sopravvivere. Nessuno di questi programmi che conosco oggi, e tutto questo registro pubblico, sono disponibili in qualsiasi momento con supervisione. . . . 

scie chimiche scorie filamenti

filamenti sulla mano scie chimiche

Le multinazionali stanno modificando il nostro tempo tutto il tempo e lo stanno modificando in modo da coprire migliaia e migliaia di miglia quadrate. La maggior parte è chimicamente alterata…”

Un rapporto del 1996 condotto da un alto personale militare negli Stati Uniti, intitolato Weather as a Force Multiplier: Owning the Weather nel 2025, rivela la presunta urgenza di implementare questi programmi:

Attuali tendenze demografiche, economiche ambientali creerà tensioni globali che forniscono lo slancio necessario per molti paesi o gruppi di trasformare questa capacità di modifica del tempo in una capacità.

Negli Stati Uniti, le modifiche meteorologiche diventeranno probabilmente parte della politica di sicurezza nazionale con applicazioni sia nazionali che internazionali. Il nostro governo perseguirà tale politica, a seconda dei suoi interessi, a vari livelli.

Il dott. Marvin Herndon, un chimico nucleare, un geochimico della cosmochimica, il più noto per la deduzione della composizione del nucleo interno della Terra (essendo il silicio di nichel invece del metallo parzialmente nichel-ferro cristallizzato) – ha pubblicato un documento rivoluzionario nella rivista Current Science (Indian Academy of Sciences) intitolata Avvelenamento dell’alluminio dell’umanità e del biota terrestre mediante attività di geoingegneria clandestina: implicazioni per l’India che dimostra quanto sia pericolosa la geoingegneria per la salute sia degli esseri umani che dell’ambiente. L’abstract recita come segue:

In risposta a una chiamata urgente attraverso un articolo su Current Science per l’assistenza alla comprensione dell’associazione geologica dell’alta mobilità dell’alluminio con la salute umana nella pianura alluvionale del Gange, descrivo l’evidenza dell’attività geoingegneria clandestina che si è verificata per almeno 15 anni, e che ha subito un’impennata negli ultimi due anni. 

L’attività di geoingegneria tramite aerei cisterna-jet impone una sostanza tossica non naturale nell’atmosfera terrestre che con l’acqua piovana libera l’alluminio altamente mobile. Inoltre, presento la prova che la sostanza tossica è ceneri volanti da combustione di carbone. 

La dispersione clandestina delle ceneri volanti di carbone e la conseguente liberazione di alluminio altamente mobile, suppongo, è una causa alla base dell’aumento diffuso e pronunciato delle malattie neurologiche e della diffusa e crescente debilitazione del biota terrestre. Sono state fatte raccomandazioni per verificare se le prove presentate qui sono applicabili alla Pianura Alluvionale del Gange.

Il documento prosegue per discutere e citare pubblicazioni che hanno rilevato metalli pesanti come alluminio, bario e stronzio nell’acqua piovana, ceneri volanti e altro ancora. 

Nel periodo tra luglio 2011 e novembre 2012, ad esempio, sono stati raccolti e analizzati 73 campioni di acqua piovana per alluminio e bario; 71 sono stati raccolti da 60 diverse località in Germania, 1 dalla Francia e 1 dall’Austria. L’alluminio è stato rilevato nel 77% dei campioni di acqua piovana e anche le concentrazioni di bario e stronzio erano molto alte.”

scie chimiche sparse nel cielo

La dottoressa Rose Cairns, PhD., che appartiene alla University of Leeds School of Earth and Environment, ha pubblicato un articolo sulla rivista Geophysical intitolata “Climates of suspicion: ‘scie chimiche’ resoconto della cospirazione e la politica internazionale della geoingegneria. ”

Attualmente sta anche conducendo ricerche sulla Governance of Geoengineering come parte di un progetto collaborativo multidisciplinare tra la Sussex University, la UCL e l’Università di Oxford. Il progetto esamina le implicazioni sociali, etiche e politiche delle proposte di geoingegneria del clima.

Nel suo articolo, intitolato Climates of suspicion: ‘chemtrail’ conspiracy narratives and the international politics of geoengineering, descrive gli sviluppi del discorso accademico e politico tradizionale sulla geoingegneria e su come le modifiche climatiche vengono discusse anche dai cittadini del mondo (che usano il termine “scie chimiche“) sta avendo effetti devastanti sull’ambiente e sulla salute in tutto il mondo. Secondo il suo articolo:

Comprendere le politiche emergenti della geoingegneria e prendere in seria considerazione l’importanza della partecipazione pubblica richiede una comprensione dell’intero panorama discorsivo attorno alle idee del controllo climatico globale – comprese idee marginali come quelle sostenute dagli attivisti di scie chimiche. 

Ignorare o respingere questi discorsi come patologici o paranoici significa ignorare le intuizioni potenzialmente rivelatrici della politica emergente della geoingegneria.”

Prosegue scrivendo che la sua “analisi suggerisce una serie di modi in cui il resoconto delle scie chimiche può contenere importanti intuizioni e implicazioni per la politica emergente della geoingegneria che non può essere liquidata come” paranoica “o” patologica “. ”

Come puoi vedere, questo argomento è lontano da una teoria della cospirazione. La geoingegneria ha l’attenzione preoccupata di molte persone importanti e informate in tutto il mondo.

Risorse aggiuntive in lingua orginale:

A cura di Ufoalieni.it

loading...

ufoalieni

Fondatore del sito Ufoalieni.it e della pagina facebook: Ufo e Alieni nuove rivelazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.