L’Area 51 Spagnola: La base perversa della Marañosa

“Nessuna violazione”, è quello che si legge sul cartello d’ingresso a La Marañosa, la zona più segreta, sconosciuta e oscura della Spagna.

istituto maranosa

Il terreno occupa 44.000 ettari e al suo interno lavorano – e vivono, perché così è più facile mantenere il segreto – più di 800 persone. Nulla si sa di questo luogo, passato inosservato dal 1923, anno in cui fu costruita questa porta dell’inferno.

Da allora, l’obiettivo principale è stato che la società non ne conoscesse l’esistenza, il che ha generato ogni tipo di leggende e miti nello stile dei segreti che l’Area 51 custodisce negli Stati Uniti.

Come quel luogo, si sa che esiste ma non si sa cosa succede lì dentro.

Sappiamo che le terribili armi chimiche che sono state lanciate sulla popolazione civile nella guerra che Spagna e Marocco hanno dovuto affrontare in quel momento sono state fabbricate lì. L’istigatore della fabbrica fu il re Alfonso XIII.

La Spagna ha aderito nel 1929 al Protocollo di Ginevra del 1925 sulla proibizione dell’uso di armi chimiche in guerra.

Tuttavia, questo protocollo non vietava la produzione di tali armi e nemmeno il loro uso in conflitti interni, guerre non dichiarate o rivolte coloniali.

Durante la seconda guerra mondiale, la Marañosa fu ricostruita da tecnici nazisti per fornire armi chimiche al loro esercito.

Più tardi, i nazisti divennero insegnanti dei progetti segreti che si svolgevano lì. E in alcune guerre recenti in varie parti del mondo sono stati trovati resti di armi che avrebbero potuto essere fabbricate in questo luogo.

la maranosa

Nel 1993, il Ministero degli Affari Esteri ha inviato una relazione al Ministero della Difesa a causa del fatto che La Marañosa figurava negli elenchi come luogo in cui si studiano e si fabbricano armi chimiche, il che ha impedito alla Spagna di continuare a far parte di vari trattati internazionali contro armi Armi chimiche.

La questione è stata risolta quando è stato ufficialmente interrotto dicendo che lì venivano fabbricate armi chimiche e la definizione è stata cambiata per dire che “lì si stanno studiando sostanze chimiche aggressive”.

La Marañosa ora dipende dal Ministero della Difesa e tra le funzioni che svolge ci sono:

Ricerca e sviluppo nel campo dei fuochi d’artificio e delle munizioni; optronica, ricerca laser e infrarossi, sviluppo di esche e studi di invecchiamento, sviluppo di cortine fumogene multispettrali…

Radioprotezione e sorveglianza, rilevamento tossicologico di sostanze ad alto rischio, biodecontaminazione, rilevamento di agenti biologici aggressivi; fabbricazione di fumogeni e altri dispositivi pirotecnici.

La Marañosa afferma anche di essere un laboratorio di riferimento nazionale nella crisi dell’antrace.

Oggi il Marañosa è ancora in piedi. Nessuno può andarci, anche se puoi sapere com’è il posto grazie ai satelliti di Google e nonostante Madrid sia a soli 14 chilometri di distanza.

 

VEDI ANCHE▶ Base sotterranea degli Anunnaki? I misteriosi ingressi in Romania e Iraq

A cura di Ufoalieni.it

𝐂𝐨𝐫𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨, 𝐝𝐚𝐭𝐞𝐜𝐢 𝐮𝐧𝐚 𝐦𝐚𝐧𝐨. 𝐌𝐚𝐧𝐝𝐚𝐭𝐞𝐜𝐢 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐜𝐨𝐬𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐬𝐨𝐬𝐭𝐞𝐧𝐞𝐫𝐞 𝐥𝐞 𝐬𝐩𝐞𝐬𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐬𝐢𝐭𝐨 𝐰𝐞𝐛. 𝐐𝐮𝐚𝐥𝐮𝐧𝐪𝐮𝐞 𝐜𝐨𝐬𝐚. 𝐅𝐚𝐫𝐚̀ 𝐥𝐚 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐞𝐫𝐞𝐧𝐳𝐚!

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ufo e Alieni

Pin It on Pinterest

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina