Attacco missilistico degli Stati Uniti contro la Siria

Gli Stati Uniti hanno appena lanciato un attacco missilistico pesante contro la Siria, rischiando rappresaglie russe e iraniane. Questo arriva giorni dopo in cui l’amministrazione Trump ha annunciato la rimozione di Assad dal potere, non è nell’interesse degli Stati Uniti.

Stati Uniti attacco missilistico in Siria con 59 tomahawk

L’amministrazione Trump ha sparato 59 missili tomahawk contro basi militari siriane di Ash Sha’irat, nella provincia di Homs. Ecco la risposta di Donald Trump contro Bashir al-Assad.

Questa aggressione da parte dell’america viene dopo l’attacco chimico contro i civili a Idlib. I missili sono stati lanciati da due cacciatorpediniere nel Mar Mediterraneo. Al momento non si sa se ci siano state vittime.

Tuttavia, è importante notare che i responsabili dell’attacco chimico devono ancora essere ufficialmente confermati.

Il giornale Sky News ha riferito che: sostenitori russi del regime di Assad hanno detto “gli aerei siriani avevano colpito un magazzino di insorti che contiene sostanze tossiche usate in armi chimiche” .

Il deputato russo inviato delle Nazioni Unite, Vladimir Safronkov, Giovedi scorso ha riferito delle “conseguenze negative” se gli Stati Uniti si impegnassero in attacchi militari contro la Siria dopo l’attacco chimico.

“Dobbiamo pensare alle conseguenze negative, e della piena responsabilità se l’azione militare si verificasse, sarà responsabilità di coloro che hanno avviato tale impresa dubbia e tragica”, ha detto Safronkov, suggerendo la Russia aveva già una certa conoscenza precedente a riguardo.

L’amministrazione Trump dopo aver tanto riflettuto sulla questione, ha dato l’ordine a due cacciatorpediniere della Marina posizionati nel Mediterraneo orientale – l’USS Ross e USS Porter – a sparare sulla Siria.

I missili hanno colpito bersagli multipli, tra cui il campo di aviazione Shayrat Air Base, che funge da base sospetta di aerei da guerra che hanno effettuato l’attacco chimico.

Trump ha giustificato l’attacco come negli interessi degli Stati Uniti, solo pochi giorni dopo Sean Spicer il portavoce della Casa Bianca, ha dato un comunicato stampa dicendo che la rimozione di Assad dovrebbe essere lasciata al popolo siriano, e per il mondo ad accettare come ‘realtà politica’.

portaerei americana attacco missilistico
La portaerei americana

Trump ha dichiarato l’attacco missilistico era essenziale. Definendolo di “vitale interesse di sicurezza nazionale”, continua dicendo “tutte le nazioni civili sono invitate ad unirsi a noi nel tentativo di porre fine al massacro e spargimento di sangue in Siria. E anche per porre fine a tutti i tipi di terrorismo“.

Intanto gli Stati Uniti stanno verificando l’ipotesi che la Russia possa aver avuto un ruolo o possa aver partecipato all’attacco chimico in Siria, anche se al momento non ci sono prove. Lo afferma una fonte del Pentagono riportata da alcuni media americani.

In una dichiarazione congiunta dal senatore John McCain e Lindsey Graham, ha detto che l’attacco degli Stati Uniti contro la Siria invia… “un messaggio importante degli Stati Uniti che non resteranno più a guardare come Assad, aiutato e spalleggiato dalla Russia di Putin, massacra i siriani innocenti con armi chimiche e bombe “.

In questi giorni il Presidente Trump e il presidente cinese Xi JinPing si incontreranno per discutere la questione della Corea del Nord.

Un messaggio forte alle regioni dell’Asia orientale, gli Stati Uniti non esiteranno ad usare la forza militare se la Cina non aiuta a limitare l’aggressione di Kim Jong-un.

loading...

ufoalieni

Fondatore del sito Ufoalieni.it e della pagina facebook: Ufo e Alieni nuove rivelazioni.