Disco Genetico: Conoscenze Biologiche e Tecnologia Aliena? | Ufo e Alieni
Sab. Lug 13th, 2024

Il Sud America è il luogo di ritrovamento di numerosi misteri legati alle civiltà antiche. Tuttavia, pochi sono paragonabili al  Disco Genetico, un manufatto che dimostra una conoscenza avanzata della biologia in epoche remote.

Creato in pietra nera e con un diametro di circa 22 centimetri, il Disco Genetico presenta incisioni enigmatiche. Gli studiosi ritengono che queste incisioni rappresentino dati relativi alla genetica umana.

Il curioso Disco Genetico.

Gli esperti sostengono che risalga a circa 6.000 anni fa e sia legato alla cultura Muisca. La scienziata Vera MF Hammer, specialista in gemme e minerali, ha esaminato l’insolito oggetto.

Le rappresentazioni sul disco sono sorprendenti, poiché su entrambi i lati vi sono illustrazioni delle varie fasi dello sviluppo fetale intrauterino.

Inoltre, contiene una grande quantità di informazioni sulla genetica umana. La peculiarità è che tali informazioni non sono visibili ad occhio nudo, ma richiedono un microscopio o un altro strumento ottico avanzato.

Questo solleva il mistero di come un’antica civiltà abbia acquisito tale conoscenza in un’epoca in cui simili tecnologie non esistevano.

Il colombiano Jeime Gutiérrez Lega ha collezionato per anni oggetti inspiegabili. Gran parte dei manufatti della sua raccolta sono stati rinvenuti durante le esplorazioni nella regione quasi inaccessibile di Sutatausa, nella provincia di Cundinamarca.

Fra le opere più importanti di questo professore si trova il Disco Genetico, insieme ad altri manufatti, tutti realizzati in pietra di lidite.

Questa pietra è particolare perché proviene dalla Lidia, un antico paese dell’Asia Minore occidentale. Ha una durezza simile al granito, ma una struttura stratificata che ne rende complicata la lavorazione.

Nell’antichità veniva utilizzata per creare gioielli e mosaici. Tuttavia, tagliarla con gli strumenti di 6000 anni fa sarebbe stato impossibile.

Eppure, il Disco Genetico è realizzato in questa pietra, il che suggerisce che sia stata utilizzata una tecnica sconosciuta per scolpirlo con estrema precisione.

Conoscenze avanzate in biologia

ovuli disco genetico
Foto scattata al microscopio

Lega ha scoperto il Disco Genetico nelle mani di un abitante locale. Tuttavia, altri studiosi sostengono che appartenesse a padre Crespi, che possedeva una collezione di reperti enigmatici. Molti di questi oggetti non si conformavano a nessuna delle culture americane conosciute.

Le illustrazioni del disco hanno stupito la comunità scientifica. Esso mostra l’intero processo dell’inizio della vita umana, la funzione degli organi riproduttivi maschili e femminili, il momento del concepimento, lo sviluppo del feto all’interno dell’utero e la nascita.

Sul lato sinistro del Disco Genetico è presente un’accurata rappresentazione degli spermatozoi. Ciò appare impossibile, dato che gli spermatozoi furono scoperti solo nel 1667, grazie ad Antonie van Leeuwenhoek, successivamente all’invenzione del microscopio.

Un’altra immagine che gli scienziati non sono ancora riusciti a spiegare è l’illustrazione di un uomo, una donna e un bambino. L’evoluzione della vita intrauterina è rappresentata nella parte superiore del lato opposto.

Come possiamo constatare, il Disco Genetico dimostra che un’antica civiltà del Sud America, in un certo periodo, possedeva una conoscenza avanzata della genetica umana. Come hanno ottenuto informazioni che, all’epoca, era impossibile conoscere?

Il Disco Genetico solleva numerose domande e sfida le nostre attuali conoscenze sulla storia delle civiltà antiche e sulla loro comprensione della biologia umana. Nonostante gli sforzi degli esperti, il modo in cui queste culture hanno acquisito tale conoscenza avanzata rimane un enigma.

Questo manufatto, insieme ad altri ritrovamenti misteriosi nel Sud America, continua a stimolare la curiosità degli studiosi e ad alimentare dibattiti sulla complessità delle civiltà antiche e sulla loro capacità

© Riproduzione riservata
A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook


Riferimenti:

  1. Tarot y Cartas – El Disco Genético (in Spagnolo)Questo articolo fornisce una panoramica dettagliata del disco, comprese le sue caratteristiche fisiche, le incisioni raffigurate, la sua origine e le teorie sulla sua creazione. Inoltre, parla di come il disco è stato scoperto da Jaime Gutiérrez Lega e di come potrebbe essere stato parte della collezione del missionario Carlos Crespi. Infine, l’articolo solleva domande sulle tecnologie che potrebbero essere state utilizzate per creare il disco e sulla conoscenza avanzata della biologia umana che sembra rappresentare​.

Di ufoalieni

Da oltre dieci anni mi appassiona scrivere di civiltà antiche, storia, vita aliena e altri temi affascinanti. Sono curioso di natura e cerco sempre di approfondire le mie conoscenze attraverso la lettura, la ricerca e l'esplorazione di nuovi campi di interesse. Con il mio sito, voglio condividere la mia passione e stimolare la vostra curiosità verso il mondo che ci circonda.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina