«Ho viaggiato su un UFO verso basi extraterrestri segrete sulla Terra»

I due casi di rapimento di Steve Boucher sono molto interessanti oltre che enigmatici. Secondo la sua esperienza, afferma di aver viaggiato a bordo di un UFO, e anche di aver potuto contemplare alcune basi extraterrestri segrete in collaborazione con i governi internazionali.

UFO

Al di là della fantascienza, rapimenti sono il termine che in ufologia, vengono dati ai casi di rapimento da parte di esseri extraterrestri, che prendono una persona, nella maggior parte dei casi contro la loro volontà e, in genere, fanno esami fisici a volte, all’interno delle loro navi.

Ai nostri giorni, i casi più noti di cui si hanno notizie di rapimenti, iniziarono negli anni Cinquanta, con storie di rapimenti avvenuti all’interno di UFO o stanze tipo laboratorio in cui gli alieni effettuano alcuni esperimenti o ricerche sull’individuo rapito.

In generale, gli addotti affermano di aver perso conoscenza nell’istante precedente al momento del rapimento.

Coloro che affermano di essere stati vittime di un rapimento concordano sul fatto che durante il rapimento avrebbero subito un periodo di tempo perso significativo in cui non ricordano cosa sia successo per un periodo di tempo considerevole.

Dopo il fatto, sono state segnalate anomalie fisiche e oggetti metallici all’interno del corpo (tipo di chip).

Molte vittime di questo fenomeno paranormale o soprannaturale affermano che dopo gli eventi hanno avuto incubi ripetitivi, cicatrici o segni sul corpo senza alcuna spiegazione e fobie che compaiono senza una ragione apparente.

L’esperienza aliena del “rapito” Steve Boucher si basa su due storie incredibili di incontri molto interessanti con gli alieni che ha avuto da bambino e poi da adolescente con la sua band musicale.

Steve Boucher

Una notte, un UFO ha bloccato Steve e suo padre lungo la strada, e uno degli alieni ha portato suo padre a bordo dell’astronave mentre un altro alieno si è seduto con Steve in macchina per circa 20 minuti, facendogli compagnia fino a quando suo padre non è tornato in macchina.

Steve aveva circa 4 anni all’epoca. Suo padre confermò la storia negli anni successivi quando Steve lo interrogò “pensando che fosse tutto un sogno“.

Il 6 settembre, Steve Boucher ha raccontato la sua storia in un video documentario che è stato trasmesso anche in streaming su YouTube.

In esso commenta “Catharines” nel 1971, una band musicale in Ontario (Canada) che è stata rapita dagli alieni. Steve e la sua band sono stati rapiti mentre tornavano a casa da un concerto.

In questa seconda occasione, quattro di loro vengono portati a bordo della nave, gli viene detto di togliersi tutti i vestiti e di sottoporsi a una serie di esami medici.

Prima di decollare, gli alieni dissero a Steve che avrebbe dimenticato l’intero incidente, cosa che fece molto presto, ma in seguito lo ricordò in dettaglio attraverso l’ipnosi.

Nel seguente video (in inglese) Boucher parla degli alieni, dei loro piani, delle loro basi sul nostro pianeta e molto altro.

Grazie a Steve per aver condiviso con noi queste fantastiche storie nel video qui sotto, per il quale puoi attivare i sottotitoli.

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook


Resources: ufosapain.com

232Shares

Scrivo appassionatamente di civiltà antiche, storia, vita aliena e vari altri argomenti da più di dieci anni.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina