I Raeliani chi sono? Movimento religioso Raeliano

Raeliani: movimento fondato nel 1973 dall’ex giornalista sportivo francese Claude Vorilhon. Vorilhon ha affermato che la sera del 13 dicembre, mentre guidava la sua auto nei pressi di Clermont-Ferrand, avrebbe visto un disco volante che sarebbe atterrato davanti a lui; dal disco sarebbe uscito un extraterrestre che parlando in francese gli avrebbe detto di avere un messaggio per lui.

Vorilhon ha raccontato che l’incontro con gli extraterrestri (definitisi Elohim) durò cinque giorni, durante i quali gli avrebbero dato un messaggio per l’umanità; da essi avrebbe ricevuto anche il nuovo nome di Räel, che significa “messaggero”. Secondo la dottrina di Rael, scienziati extraterrestri avrebbero creato ogni forma di vita sulla Terra, utilizzando il DNA.

Riferimenti a questi esseri evoluti ed alla loro missione, si troverebbero, secondo Rael, nei testi religiosi delle antiche culture. Nella Genesi, il libro della creazione, la parola Elohim sarebbe stata tradotta erroneamente con “Dio” al singolare, mentre si tratterebbe di un plurale da tradursi correttamente “coloro che scesero dal cielo“.

Rael movimento Raeliani
Rael

Rael sostiene di ricevere i messaggi che poi divulga presso i suoi fedeli direttamente da un visitatore alieno di cui ha fornito la descrizione in diverse occasioni: alto circa un metro e venti, lunghi capelli neri, occhi a mandorla, carnagione olivastra e facoltà di trasmettere felicità e armonia.

I messaggi di Rael spiegano come il mistero della vita non sia in realtà il prodotto di un’evoluzione casuale e neanche di una volontà divina. Dopo aver realizzato l’habitat biologico terrestre, con gli animali e le piante, gli Elohim avrebbero dato vita, circa 25 mila anni fa, agli esseri umani, attraverso un sofisticato processo creativo di tipo scientifico.

Essi avrebbero scelto Rael per comunicare al mondo la verità, chiedendogli inoltre di promuovere la costruzione di un’ambasciata dove i rappresentanti alieni potranno incontrarsi con i governanti del nostro pianeta.

Raeliani quanti sono

I Raeliani contano attualmente 120 mila fedeli e ritengono di poter raggiungere l’immortalità attraverso la clonazione, dopo di che saranno degni di ricongiungersi agli antichi creatori.

Rael fonda nel 1997 a Las Vegas, in California (Usa) la società Clonaid con un gruppo di investitori, cerando la Valiant Venture Ltd Corporation con sede alle Bahamas, con l’obiettivo di realizzare la clonazione umana.

Tuttavia, a causa della pressione esercitata sul governo delle Bahamas, Valiant Venture Ltd fu cancellata poiché i rappresentanti del governo pensavano che i laboratori sarebbero stati istituiti sull’isola delle Bahamas.

Nel 2000, Rael decise di consegnare il progetto CLONAID ™ al Dr. Brigitte Boisselier, che divenne il direttore scientifico di Clonaid.

Loading...

La scienziata francese nel marzo 2001, annuncia di aver clonato un essere umano in un laboratorio.

Il clone sarebbe sopravvissuto fino all’età di dieci anni. La Boisselier ha inoltre presentato l’apparecchio denominato RMX 2010, basato su un sistema di fusione cellulare embrionica, capace di sviluppare l’embrione fino allo stadio di blastogenesi.

Il 10 luglio 2002 Thomas Kaenzig, vicepresidente della Clonaid, dirama una notizia che sconvolge l’opinione pubblica mondiale.

Secondo l’annuncio, diffuso nel corso di una conferenza stampa a Tokyo, durante il primo International Bio Expo, la società starebbe già compiendo per alcuni raeliani il processo di clonazione necessario per garantire loro l’immortalità.

Secondo le affermazioni di Kaenzig una cinquantina di madri surrogate partecipano all’operazione di scientifica. Clonaid non rivela a che stadio siano giunte le clonazioni e invita le coppie sterili e gay a ricorrere alla nuova tecnologia per risolvere i propri problemi.

Sono stati diramati anche i costi dell’operazione: 200 mila dollari per la clonazione, 50 mila per la conservazione del proprio DNA, da impiegarsi in futuro.

Raeliani simbolo

Il simbolo del movimento è una stella di Davide con all’interno una svastica; la stella è, a volte, circondata da otto cerchi con rappresentazioni dell’ infinitamente grande e dell’infinitamente piccolo.

Rael aveva acconsentito 15 anni fa alla rimozione della Svastica dal simbolo originale radiano in Europa ed in America, ed alla sua sostituzione con una galassia a spirale, per una questione di rispetto nei confronti del popolo ebraico e per evitare che esso si sentisse offeso nel vedere la Svastica associata alla Stella di Davide.

Per approfondimenti visita il sito rael.org. Qui puoi scaricare gratis il messaggio degli Elohim.

A cura di Ufoalieni.it

loading...
Loading...

ufoalieni

Fondatore del sito Ufoalieni.it e della pagina facebook: Ufo e Alieni nuove rivelazioni.

7 pensieri riguardo “I Raeliani chi sono? Movimento religioso Raeliano

  • 20 febbraio 2020 in 18:35
    Permalink

    Buona sera, prima di tutto le faccio i complimenti per tutte le informazioni interessanti che pubblica. Vi seguo molto. Vorrei soltanto fare un appunto, da raeliano, su come avete definito il Movimento… Setta.come sa, setta deriva dal latino sectare che significa dividere. Il movimento raeliano non si è diviso da nessun gruppo od Organizzazione proprio perché siamo i portatori di un messaggio nuovo e rivoluzionario. La chiesa cattolica a mio avviso è una setta perché si e divisa dal cristianesimo primitivo che a sua volta è nato dall’ebraismo etc.. concludo soltanto dicendo di fare attenzione a come si definisce un movimento ateo come il nostro. Grazie, saluti. Vincenzo

    Risposta
    • 20 febbraio 2020 in 21:06
      Permalink

      Buonasera,mi scuso con quel termine “setta” ma ingenuamente non volevo assolutamente riferirmi a setta come gruppo separato. Provvederò a correggere questo disguido.

      Risposta
      • 21 febbraio 2020 in 9:48
        Permalink

        Grazie mille per la sua risposta, si figuri, Immaginavo, confermo la mia stima ed interesse nei confronti della sua testata online

        Risposta
  • 21 febbraio 2020 in 13:23
    Permalink

    Quante imprecisazioni in questo articolo….ne considero una, strettamente assurda. Riguarda Clonaid; La signora Boisselier è una scienziata e Clonaid è confondatrice assieme ad altri scienziati (non raeliani) di questa società, che è dunque, una società privata e non ha nulla a che fare con il Movimento Raeliano. Dire che i lMRI ha spostato il laboratorio in Messico e come dire che “Ufo alieni” è una branchia del MRI, che non è assolutamente vero. Sarebbe preferibile che prima scrivere un articolo improprio, faceste un indagine contattando qualche responsabile del MRI; in questo modo fareste del giornalismo di informazione e non di opinione…Alla gente interessa l’informazione non l’opinione di un giornalista, che nel 99, 9% sono disinformati di tutto …

    Risposta
    • 21 febbraio 2020 in 14:35
      Permalink

      Nel commento appena sopra ha se lei forse ha nontato, ha commentato un raeliano dove ha fatto solo la precisione che il movimento non è una setta e non ha trovato imperfezioni almeno non l’ha scritto su cosa riporta nell’articolo. Presumo che il signore facendo parte del movimento raeliano qualcosa sappia e ce l’avrebbe fatto notare. Sulla Clonaid riporto quando scritto sul loro sito clonaid.com nella sezione storia:
      CLONAID ™, la prima società di clonazione umana al mondo, è stata fondata nel febbraio 1997 da RAEL e da un gruppo di investitori che hanno creato la Valiant Venture Ltd Corporation con sede alle Bahamas.
      Nei primi due anni CLONAID ™ ha già ricevuto un’enorme copertura mediatica. Tuttavia, a causa della pressione esercitata sul governo delle Bahamas dai giornalisti francesi, Valiant Venture Ltd è stata cancellata poiché i rappresentanti del governo pensavano che i laboratori sarebbero stati istituiti sull’isola delle Bahamas. Nel frattempo, l’elenco di potenziali clienti seri era cresciuto fino a oltre 250 persone! Pertanto, nel 2000, Rael ha deciso di consegnare il progetto CLONAID ™ al Dr. Brigitte Boisselier, un vescovo di Raelian, affinché lei potesse iniziare a lavorare sulla clonazione del primo essere umano con un team di scienziati ben addestrati. Dr. Boisselier ha dottorati di ricerca in chimica fisica e biomolecolare. Nel suo ultimo lavoro è stata direttore marketing per una grande azienda chimica in Francia.
      Poi: Brigitte Boisselier (nata nel 1956), nota anche come Brigitte Roehr , è una chimica francese e leader religiosa di Raëlian nota per la sua pretesa di aver supervisionato la creazione del primo clone umano. Boisselier divenne il direttore scientifico di Clonaid , un’organizzazione fondata da Raël che cercava di clonare gli esseri umani, nel 1997. Fonte wiki.org

      Risposta
      • 21 febbraio 2020 in 16:09
        Permalink

        Caro amico, hai scritto che: “i Raeliani hanno spostato il laboratorio in Messico”, ma non è corretto. Rael è stato l’ideatore di Clonaid, ma gli esecutori sono stati altri, tra cui la Boisselier che hanno dato seguito al progetto. Il MRI sostiene l’iniziativa solo a livello filosofico e anche se è una raeliana ad aver dato un seguito, non si intende tutti i raeliani. E’ giusto una precisazione, perchè noi possiamo sostenere tutto ciò che va verso un futuro in modo costruttivo, comprese certe aziende che apportano il cambiamento, ma questo non indica che investiamo in quelle attività.
        Poi i raeliani sono 120 mila sul pianeta (non 50mila)
        Poi il nome Rael non se le dato lui, gli è stato dato dagli Elohim
        Poi Rael non risiede in Canada , ma in Giappone
        Il tuo articolo riporta la data di oggi, tu hai inserito informazioni risalenti a parecchi anni fa.
        Poi non hai neppure inserito il sito rael.org dove si possono avere , oltre alle corrette informazioni, si può scaricare gratis il messaggio degli Elohim che è la cosa più importante da sottolineare, visto che riguarda tutti, compreso te. Buona vita

        Risposta
        • 21 febbraio 2020 in 16:21
          Permalink

          L’articolo è di novembre 2017, oggi è stato fatto solo la correzione del termine setta sostituendo con il termine movimento. Se ci sono stati errori che non sono riuscito ad aggiornare in questi anni, provvederò a correggere le inesattezze. Buona vita anche a lei. Il sito rael.org è linkato nel nome Rael.

          Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.