Il mistero delle persone Moon-Eyed dall’antica tradizione Cherokee

Si crede che la gente Moon-Eyed avesse la pelle pallida e fosse diversa dai nativi americani. Si ritiene che queste persone misteriose abbiano eretto alcune delle strutture più antiche del Nord America.

Il popolo Cherokee era una delle antiche culture native americane che formavano le Cinque tribù civilizzate insieme a ChoctawChickasawCreek Seminoles .

Questa antica cultura abitava l’attuale territorio degli stati dell’Alabama, della Georgia, del Kentucky, della Carolina del Nord, della Carolina del Sud, del Tennessee e della Virginia negli Stati Uniti sudorientali quando gli europei vennero a contatto con loro nel sedicesimo secolo.

L’effettiva origine del popolo Cherokee rimane un argomento dibattuto tra gli studiosi.

persone Moon-Eyed

Ci sono due teorie prevalenti.

Uno è che i Cherokee, un popolo che parla l’irochese, sono parenti degli Appalachi del Sud, che potrebbero essere emigrati nella tarda preistoria dalle aree settentrionali, il territorio tradizionale della successiva confederazione Haudenosaunee di cinque nazioni e di altri popoli di lingua irochese.

I ricercatori nel 19° secolo registrarono conversazioni con anziani che riferivano una tradizione orale della migrazione del popolo Cherokee a sud della regione dei Grandi Laghi nell’antichità.

La seconda teoria, discussa dagli studiosi, suggerisce che i Cherokee erano stati nel sud-est per migliaia di anni.

Tuttavia, ci sono poche prove archeologiche per questa teoria.

Il popolo del Connestee, che si credeva fosse antenato dei Cherokee, occupò la parte occidentale del North Carolina tra il 200 e il 600 aC.

Il popolo Cherokee era uno di quelli che formarono le Cinque tribù civilizzate. Erano chiamati così per via degli europei, che al loro arrivo pensavano che queste cinque culture avessero un grado di civiltà superiore a quello del resto dei nativi americani.

Secondo gli studiosi, questo ha permesso loro di adattarsi rapidamente alle usanze dei bianchi, che non li hanno aiutati a evitare di essere spogliati delle loro terre e spostati in Oklahoma dal 1838, in quella che era conosciuta come la Via delle lacrime.

Ma i Cherokee apparentemente erano visti diversamente dal resto delle culture native americane a causa delle misteriose leggende, di un misterioso popolo che era antecedente alla grande nazione Cherokee.

La leggenda delle persone Moon-Eyed

I cosiddetti Moon-eyed people erano misteriosi abitanti del Nord America che si ritiene abbiano vissuto in Appalachia finché i Cherokee non li hanno espulsi.

Un libro scritto nel 1797 da Benjamin Smith Barton – un botanico, naturalista e medico americano, New Views of the Origin of the Tribes e Nations of America, spiega che si chiamavano Moon-Eyed People perché vedevano molto male durante il giorno, e aveva un numero di caratteristiche diverse dal resto dei nativi americani.

Barton ha scritto, citando come fonte il colonnello Leonard Marbury che “i Cheerake ci dicono che, quando sono arrivati ​​per la prima volta nel paese in cui vivono, hanno scoperto che certe persone possedevano occhi con la vista lunare, e non potevano vedere di giorno. Questi disgraziati sono stati espulsi.

Le aggiunte successive alla storia della gente Moon-eyed suggeriscono che avevano la pelle bianca, che hanno creato le rovine precolombiane della zona e che sono andati a ovest dopo che furono espulsi dalla comunità Cherokee.

Un altro libro scritto dall’etnografo James Mooney nel 1902 descrive come esista una “oscura ma persistente tradizione” di un misterioso, antico popolo che ha preceduto gli Cherokee negli Appalachi inferiori.

Leggende antiche suggeriscono che la gente dalla pelle bianca degli Appalachia costruì numerose strutture antiche nella zona, compresa forse una delle più grandi città antiche del Nord America; Cahokia. Curiosamente, gli studiosi sanno molto poco oggi riguardo Cahokia. Il nome originale della città è sconosciuto, poiché gli antichi costruttori non hanno lasciato tracce scritte.

Alcune teorie suggeriscono che le cosiddette persone Moon-eyed potrebbe essere state le stesse che Lionel Wafer incontrò tra il popolo Kuna di Panama, che sono stati anche chiamati “occhi di luna” a causa della loro capacità di vedere meglio la notte che il giorno.

Si crede che il parco statale di Fort Mountain sia stato eretto dagli occhi della luna.

Moon-eyed_people

Alcuni autori notano che questa tradizione Cherokee potrebbe essere stata influenzata dalle leggende contemporanee europee-americane degli ” indiani gallesi “.

Secondo queste leggende, queste antiche rovine furono attribuite ai viaggi pre-colombiani del Galles.

Se diamo un’occhiata a un manoscritto del 16° secolo pubblicato dall’antiquario gallese Humphrey Llwyd, si crede che un principe gallese chiamato Madoc abbia navigato dal Galles attraverso l’Atlantico fino a quello che ora è la Baia di Mobile, Alabama, nell’anno 1171.

John Sevier un soldato americano, un uomo di frontiera e un politico, e uno dei padri fondatori dello stato del Tennessee scrisse che in un’occasione, il leader Cherokee Oconostota disse nel 1783 come i tumuli locali erano stati costruiti dai bianchi, che i Cherokee alla fine espulsero dalle terre

Secondo i resoconti di Sevier, il leader dei Cherokee ha confermato che queste persone misteriose erano in realtà gallesi dall’altra parte dell’oceano.

Se fosse vero, questa teoria avrebbe enormi implicazioni. Oppure secondo me potevano essere semplicemente persone affette da albinismo.

A cura di Ufoalieni.it

loading...

ufoalieni

Fondatore del sito Ufoalieni.it e della pagina facebook: Ufo e Alieni nuove rivelazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *