Il primo astrologo, il ragazzo di 14 anni che predisse la pandemia che stiamo vivendo in questi giorni, ha fornito nuovi dati su una nuova crisi che sarebbe iniziata a dicembre.

Abhigya Anand è un ragazzo indiano di 14 anni che è appena diventato una star dei social media a causa di un’incredibile circostanza: ha previsto nell’agosto 2019 l’arrivo della pandemia che stiamo vivendo.

Abhigya Anand ha predetto la pandemia

Abhigya Anand

Attraverso il suo account YouTube, Anand ha pubblicato le sue previsioni e sono già diventate un fenomeno sociale e in tutto il pianeta.

In un video pubblicato a metà dell’anno scorso, ha annunciato che la razza umana avrebbe dovuto affrontare una situazione molto complessa che sarebbe iniziata a novembre e colpita più duramente in Cina.

Con la pandemia già in atto, Anand ha recentemente indicato che questo “bug” terminerà il 5 settembre.

Solo se otteniamo l’immunità possiamo proteggerci da questi focolai di pandemie in futuro“, ha detto il ragazzo di 14 anni.

Personalmente sembra un incitamento alla vaccinazione di massa… è solo una mia opinione ovviamente.

Afferma di avere una profonda comprensione dell’astrologia ed è diventato la persona più giovane a completare una laurea in Vastu shastra, un’antica dottrina indù.

Un nuovo pericolo deve ancora venire

Loading...

Dobbiamo smettere di uccidere gli animali e danneggiare Madre Natura, poiché stiamo aumentando il nostro karma e se lo facciamo dovremo affrontare l’ira della Madre Terra“, ha aggiunto.

Come se ciò non bastasse, Anand ha assicurato che c’è una catastrofe peggiore dell’attuale virus all’orizzonte e che arriverà tra il 20 dicembre 2020 e marzo 2021.

Ad agosto 2019 il nostro astrologo pubblica un video, dove prevede per il 2019/20 guerre (che non sono avvenute) e aumento del prezzo del petrolio.

Al momento dovremo aspettare fino al 5 settembre per vedere se finirà davvero la pandemia che stiamo vivendo.

Cosa ne pensi di questo? Questo ragazzo ha ragione? Lasciaci il tuo commento qui sotto.


A cura di Ufoalieni.it

loading...
Loading...

By

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *