Jean Hilliard: l’enigma della “donna congelata tornata in vita”

Il caso di Jean Hilliard è ancora un mistero. È stata trovata da un amico nella neve completamente congelata, ma è sopravvissuta per raccontare la storia.

La natura del corpo umano, a volte, ci sorprende superando di gran lunga i limiti di ciò che consideriamo normale e il caso che portiamo oggi è un esempio perfetto.

Jean Hilliard la donna congelata

Jean Hilliard donna congelata

È successo a Lenby, nel Minnesota, negli Stati Uniti. Nei primi anni ‘80, in una mattina d’inverno tremendamente fredda, un ragazzo di 19 anni scopre la sua vicina adolescente Jean Hilliard che giace nella neve.

Tutto il suo corpo è rigido e congelato, poiché è rimasta per tutta la notte a una temperatura fino a 25 ° C sotto lo zero.

Apparentemente Jean ha avuto un incidente nella sua auto, che è scivolata sul ghiaccio, e ha cercato disperatamente di raggiungere la casa del vicino per chiedere aiuto.

Quando il ragazzo ha trovato il suo corpo ha immediatamente chiamato l’ospedale locale, dove le sue condizioni hanno stupito i medici. Una delle infermiere affermò che Jean “aveva così freddo, era come se fosse stata portata fuori da un congelatore” e che “il suo viso era assolutamente bianco, era pallida come la morte“.

Jean soffriva di grave congelamento e i medici non erano in grado di muovere o piegare nessuna delle sue articolazioni.

Il personale sanitario dell’ospedale fece tutto il possibile, ma la sua situazione era molto grave. Anche se Jean potesse riprendere conoscenza, molto probabilmente il suo cervello avrebbe subito gravi danni.

Inoltre, il grado di congelamento era tale che i medici avevano in programma di amputare entrambe le gambe. La sua famiglia non poteva fare altro che aspettare un miracolo.

Due ore dopo, Jean subì violenti attacchi epilettici e riprese conoscenza. Stava perfettamente mentalmente e fisicamente, sebbene un po’ confusa.

Perfino il congelamento stava lentamente svanendo dalle sue gambe, con stupore dei dottori. Quarantanove giorni dopo, fu dimessa senza perdere un solo dito e con solo qualche piccolo livido.

Non riesco a spiegare perché sia ​​viva” è stata l’onesta dichiarazione del medico che ha affrontato il caso di questa ragazza di 19 anni, che è crollata a causa dell’ipotermia di una notte fredda ed è stata esposta a temperature estreme per 6 lunghe ore.

Questa incredibile storia era stata precedentemente pubblicata sul New York Times.

A cura di Ufoalieni.it


Resources

DAKOTA TEEN-AGER RECOVERS AFTER BEING ‘FROZEN STIFF’
https://www.nytimes.com/

Jean Hilliard
https://en.wikipedia.org/wiki/Jean_Hilliard

𝐂𝐨𝐫𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨, 𝐝𝐚𝐭𝐞𝐜𝐢 𝐮𝐧𝐚 𝐦𝐚𝐧𝐨. 𝐌𝐚𝐧𝐝𝐚𝐭𝐞𝐜𝐢 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐜𝐨𝐬𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐬𝐨𝐬𝐭𝐞𝐧𝐞𝐫𝐞 𝐥𝐞 𝐬𝐩𝐞𝐬𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐬𝐢𝐭𝐨 𝐰𝐞𝐛. 𝐐𝐮𝐚𝐥𝐮𝐧𝐪𝐮𝐞 𝐜𝐨𝐬𝐚. 𝐅𝐚𝐫𝐚̀ 𝐥𝐚 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐞𝐫𝐞𝐧𝐳𝐚!

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

error: Content is protected !!