Torna la cometa di Neanderthal e sarà visibile ad occhio nudo | Ufo e Alieni
Dom. Apr 14th, 2024

L’ultima volta che è stata avvistata una cometa denominata C/2022 E3 (ZTF) è stato durante il Paleolitico superiore. I nostri lontani parenti, i Neanderthal, osservavano la cometa passare davanti alla Terra, ma non avrebbero saputo cosa fosse C/2022 E3 (ZTF).

Forse i primi  homo sapiens vissuti durante l’ultimo periodo glaciale o “l’era glaciale” non si preoccuparono nemmeno di guardare in alto quando la cometa passò sopra le loro teste. Forse non se ne sono accorti, o forse li ha spaventati.

Possiamo solo indovinare la loro reazione, ma la cometa verde con un diametro di circa un chilometro sarà di nuovo visibile quando si avvicinerà al Sole il 12 gennaio e poi passerà più vicino alla Terra il 2 febbraio.

cometa di Neanderthal
Un’immagine della cometa C/2022 E3 (ZTF) scattata dall’astrofotografo Hisayoshi Sato come si vede in un fermo immagine da un video della NASA. (Credito immagine: Hisayoshi Sato tramite NASA/JPL-Caltech)

Sono passati 18.930.412 giorni dall’ultima volta che la cometa ha completato la sua orbita, secondo i dati diffusi dal JPL della NASA. C/2022 E3 (ZTF) è stato avvistato per la prima volta nel marzo dello scorso anno, quando era già all’interno dell’orbita di Giove.

Inizialmente sembrava essere un asteroide, C/2022 E3 (ZTF) che all’epoca si trovava all’interno dell’orbita di Giove, presto iniziò a illuminarsi come fanno le comete. Al momento della sua scoperta, C/2022 E3 (ZTF) aveva un magnitudo di 17,3, schiarimento fino a magnitudine 10 a novembre, e si prevede che alla fine raggiungerà la magnitudine 6“, riporta Space.com.

Secondo Thomas Prince, professore di fisica presso il California Institute of Technology che lavora presso la Zwicky Transient Facility, la cometa “sarà più luminosa quando sarà più vicina alla Terra“.

Gli osservatori nell’emisfero settentrionale vedranno C/2022 E3 (ZTF) l’ultima settimana di gennaio, quando la cometa passerà tra le costellazioni dell’Orsa Minore e dell’Orsa Maggiore.

Sarà facile individuarlo con un buon binocolo e probabilmente anche ad occhio nudo, purché il cielo non sia troppo illuminato dalle luci della città o dalla Luna.

Potremmo anche ricevere una bella sorpresa e l’oggetto potrebbe essere due volte più luminoso del previsto“, ha detto all’AFP Nicolas Biver, astrofisico dell’Osservatorio di Parigi.

Biver ha spiegato che si credeva che la cometa provenisse dalla Nube di Oort, una vasta sfera teorizzata che circonda il Sistema Solare e che ospita misteriosi oggetti ghiacciati. È un visitatore raro e la sua prossima visita non è prevista per altri 50.000 anni, se non del tutto.

Secondo Biver, c’è la possibilità che dopo questa visita la cometa venga “espulsa definitivamente dal Sistema Solare”. Forse questa è l’ultima volta che C/2022 E3 (ZTF) passa sul nostro pianeta.

Se vuoi condividere un ricordo con gli ultimi Neanderthal, prova a dare un’occhiata a C/2022 E3 (ZTF) nei prossimi giorni.

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook

Di ufoalieni

Da oltre dieci anni mi appassiona scrivere di civiltà antiche, storia, vita aliena e altri temi affascinanti. Sono curioso di natura e cerco sempre di approfondire le mie conoscenze attraverso la lettura, la ricerca e l'esplorazione di nuovi campi di interesse. Con il mio sito, voglio condividere la mia passione e stimolare la vostra curiosità verso il mondo che ci circonda.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina