Il popolo Dogon ha mantenuto per secoli una complessa conoscenza dell’universo e in particolare dell’esistenza della stella siriana, da dove, si presume, provenissero gli esseri Nommo.

Il popolo Dogon vive nella Repubblica del Mali. Secondo la tradizione del popolo Dogon, quasi mille anni fa, una stella molto luminosa arrivò nell’area dell’altopiano Youga Dogurou, che chiamarono “Ie-pelu-tolo”: la decima stella luna.

I Nommo

dogon Nommo

La cosa divertente è che, una volta raggiunta la Terra, questa stella non aveva più una forma circolare, ma sembrava un grande cestino o una piramide con una base quadrata.

Per il Dogon, questo oggetto fu un problema perché quando atterrò, bruciò piante, animali e persone. E per i dogon questa sarebbe l’origine degli albini.

Ecco perché gli albini sono speciali per loro, li temono e li ripudiano.

Da Ie-pelu-tolo, c’erano otto Nommo che avevano un corpo di pesce, 40 denti molto affilati, senza orecchie e per ascoltare mettevano le mani su alcuni buchi laterali.

Gli occhi erano rossi e il collo aveva le rughe. Avevano solo 3 dita e vivevano in acqua.

Quegli esseri scesero sulla Terra per insegnare agli uomini. Vivevano con i dogon, insegnavano loro come coltivare la savana e come costruire strumenti.

Ma quegli esseri catturarono anche le persone e le uccisero. Secondo le loro storie, hanno inserito una lingua bifida attraverso il naso e hanno estratto il loro sangue.

Loading...

Nel 2000, alcuni dogon videro di nuovo i cosiddetti nommo e nella loro descrizione avevano i capelli molto lunghi e mezzo corpo di pesce. Li videro muoversi per terra senza toccarlo.

Il contatto con gli dei di Sirio terminò con una liturgia. Per celebrare l’arrivo di questi esseri, fu istituita una festa, il Sigi.

dogon2

È un rituale in cui balli freneticamente per 3-5 giorni. La birra al miglio viene bevuta e vengono visualizzati 28 tipi di maschere. Tutti alludono ai Nommo.

La maschera che si chiama Kanaga e ha la forma di H. È un simbolo molto ricorrente negli avvistamenti UFO. Inoltre, questo simbolo era anche nell’oggetto che è atterrato per la prima volta.

Il Sigi viene celebrato ogni 60 anni che è il tempo impiegato da Sirio b per girare attorno a Sirius a.

Secondo il Dogon, i primi segni che annunciarono l’arrivo del Nommo avvennero sulla montagna sacra youga dogorou.

La montagna, un giorno, divenne improvvisamente rossa e nel villaggio crebbero zucche giganti che nessuno aveva piantato.

E qui, sulla montagna sacra, secondo il Dogon, ci fu la prima morte di un nommo.

Non sanno con certezza come sia successo, ma il dogon sostiene che il nommo è stato “crocifisso” e presto resuscitato. E dicono che tornerà a salvare il mondo… questo ti ricorda qualcosa?

VEDERE ANCHE ▶ I venuti da Sirio

A cura di Ufoalieni.it


Resources

Nommo
https://it.wikipedia.org/wiki/Nommo

Dogon
https://it.wikipedia.org/wiki/Dogon

loading...
Loading...

By

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *