Nuovo video UFO pubblicato dal Pentagono dal programma segreto da 22 milioni $

È andato avanti dal 2008 al 2011 e aveva un budget di 22 milioni di dollari all’anno, ma finora ne erano a conoscenza in pochissimi. Secondo materiali recentemente declassificati, il Pentagono ha speso almeno 22 milioni di dollari per studiare il fenomeno UFO in un programma segreto che esiste da almeno tre anni, questo è quanto riporta il NY Times.

Quindi, la domanda logica è, se gli UFO secondo alcuni non sono reali, perché sulla Terra qualcuno spenderebbe $ 22 milioni di dollari per indagare su qualcosa che non e’ reale?

Si ritiene che dal 2008 al 2011, il Pentagono abbia segretamente speso un budget abbastanza alto su un programma che ha studiato in modo specifico oggetti volanti non identificati; Il programma di identificazione delle minacce aerospaziali avanzate.

Il programma segreto del Pentagono per indagare sugli UFO

Questo è, gente, l’incredibile video catturato da un Super Hornet F/A-18F, è considerato il vero affare quando si tratta di prove di UFO e “vita aliena”.

pentagono UFO Air-Force-USA
Vedi quel piccolo punto bianco? Se gli UFO non sono reali, perché il governo ha speso così tanto denaro per studiare il fenomeno?

Questo programma segreto è stato presumibilmente chiuso nel 2012. Il programma era gestito da un funzionario dell’intelligence militare, Luis Elizondo, al quinto piano dell’Anello C del Pentagono, nel labirinto dell’edificio, riporta il NY Times .

Questa è la prima volta che il Pentagono ha riconosciuto l’esistenza del programma segreto, e i cacciatori di UFO in tutto il mondo si rallegrano perché vedono questo come un segno che la rivelazione di UFO è vicina.

Elizondo si è dimesso dal suo incarico in ottobre a causa della sua frustrazione per la mancanza di fondi e dell’attenzione del Pentagono ai suoi sforzi, secondo il rapporto.

Ciò dimostra che la sede del quartier generale del Dipartimento della Difesa ha avuto un grande interesse per gli UFO per molti anni e che il governo ha stanziato un budget molto ampio nella speranza di capire cosa siano realmente gli UFO.

I documenti declassificati mostrano anche che il fenomeno UFO non è una novità e che il governo lo sta studiando da decenni mantenendo tutte le informazioni nascoste al pubblico.

Nella lettera di dimissioni che Elizondo ha inviato al segretario alla Difesa James Mattis, secondo The Time, ha affermato che il governo dovrebbe prendere sul serio la questione.

Nonostante prove schiaccianti sia ai livelli classificati che non classificati, alcuni individui nel Dipartimento [Difesa] rimangono fermamente contrari a ulteriori ricerche su quella che potrebbe essere una minaccia tattica per i nostri piloti, marinai e soldati, e forse anche una minaccia esistenziale per il nostro sicurezza “, questo quanto riferito da Elizondo in una lettera di dimissioni scritta al segretario alla Difesa Jim Mattis.

Questo è il primo video pubblicato a fine anno 2017

Elizondo ha aggiunto che “rimane un bisogno vitale di accertare le capacità e l’intento di questi fenomeni a beneficio delle forze armate e della nazione“.

Non dobbiamo dimenticare che l’Air Force ha già esaminato il fenomeno UFO. Nell’ambito del cosiddetto programma Blue Book, l’Air Force ha indagato sugli UFO tra il 1947 e il 1969 e ha sparpagliato migliaia di documenti su veicoli aerei non identificati.

Nel 1947, l’US Air Force lanciò Project Sign con l’obiettivo di raccogliere, valutare e distribuire all’interno del governo tutte le informazioni relative agli avvistamenti UFO, con la premessa che gli UFO potessero essere reali e dovuti a problemi di sicurezza nazionale.

Il progetto ha stabilito che mentre gli UFO sembravano rappresentare un vero velivolo, non c’erano abbastanza dati per determinare la loro origine.

Video pubblicato a Marzo 2018

Qui il nuovo video UFO pubblicato dal Pentagono il 10 marzo 2018 dal sito web To the Stars Academy of Arts and Science, è stato registrato sulla costa orientale degli Stati Uniti nel 2015.

L’oggetto misterioso è stato catturato dal pilota grazie al mirino avanzato AN-ASQ-228 (ATFLIR), un baco di puntamento elettro-ottico multisensore che incorpora una termocamera, una telecamera a bassa luminosità, un telemetro laser target/designatore laser e localizzatore laser spot sviluppato e prodotto da Raytheon.

Nel video, puoi osservare un punto bianco muoversi a grande velocità e sentire come i piloti sorpresi commentano la situazione.

“Ce l’ho!” Uno dei piloti si rallegra quando individua il bersaglio con il radar.

A cura di Ufoalieni.it

loading...

ufoalieni

Fondatore del sito Ufoalieni.it e della pagina facebook: Ufo e Alieni nuove rivelazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.