Scoperto recentemente il relitto del sottomarino nazista U-3523

Secondo le dichiarazioni di un sottufficiale nazista scomparso, avrebbe trasportato membri nazisti sconfitti – tra cui Adolf Hitler – dall’Europa al Sud America poco prima della fine della Seconda Guerra Mondiale. È stato recentemente scoperto un relitto del sottomarino tedesco U-3523 dopo essere rimasto nascosto per 73 anni, nel fondo dell’oceano.

I ricercatori del Sea War Museum Jutland, stanno lavorando a un progetto per mappare e salvare i relitti nel Mare del Nord, al largo della costa della Danimarca.

L’U-3523 fu uno dei sottomarino di tipo XXI di Hitler.

UBOAT nazista
Un’immagine generata dal computer del sottomarino sommerso U-3523. Immagine di credito: Sea War Museum Jutland.

Si ritiene che sia stata la prima classe di U-Boat costruiti dai nazisti che avevano la capacità di viaggiare sommersi per un periodo prolungato. Inoltre, gli esperti notano che l’U-3523 aveva un raggio che gli permetteva di navigare senza fermarsi in Sud America.

L’U-Boat fu affondato il 6 maggio 1945 da un Bombardiere Consolidated B-24 Liberator, lo stesso giorno in cui le forze alleate riuscirono a liberare la Danimarca dall’occupazione nazista.

Si ritiene che tutti i 58 membri dell’equipaggio del sommergibile nazista siano morti.

Il sottomarino si trovò a circa dieci miglia nautiche a nord della città di Skagen, a circa nove miglia a ovest della posizione che era stata segnalata dal bombardiere B-24 Liberator.

Il relitto giace a circa 40 piedi sotto la superficie del mare e metà del sottomarino è sepolto nella sabbia. Questo fatto rende estremamente difficile l’accesso.

sottomarino nazista

Dopo la fine della seconda guerra mondiale, e dopo che il regime nazista si ruppe, c’erano voci di ufficiali nazisti di alto rango, incluso Hitler, che fuggivano sull’ U-Boat in direzione del Sud America, portando con sé enormi quantità d’oro.

Gert Normann Andersen, il direttore del museo, ha parlato della scoperta del sottomarino nazista:

“Si dice che il sottomarino avesse grandi oggetti di valore a bordo, trasportati viaggiando lontani dalla Germania anche se la guerra finì “.

Penso che la voce sia nata perché l’U-3523 era un U-boat molto moderno e di lunga distanza e alcuni nazisti hanno provato a fuggire con oggetti di valore negli ultimi giorni“.

Ma il sottomarino andava in Norvegia, e non in Sud America con nazisti e oggetti di valore.


Recentemente documenti declassificati dalla CIA hanno alimentato affermazioni secondo cui molti dei principali leader nazisti, tra cui Hitler, sono fuggiti in Sud America negli ultimi giorni di guerra.

Un fascicolo declassificato della CIA, datato 3 ottobre 1955, descrive in dettaglio come un ex soldato delle SS chiamato Phillip Citroen abbia detto che Hitler si nascondeva prima in Colombia e poi in Argentina.

Per sostenere le sue affermazioni, il soldato delle SS aveva anche una fotografia che si credeva fosse stata scattata nel 1954 nella città colombiana di Tunja, presumibilmente mostrando un uomo che si dice fosse Hitler.

Il documento affermava: “Secondo Citroen, i tedeschi residenti a Tunja seguirono questo presunto Adolf Hitler con l’idolatria del passato nazista, rivolgendosi a lui come” Fuhrer “e offrendogli il saluto nazista e l’adulazione delle truppe d’assalto”.

CIA-document-Hitler
Il documento della CIA che descrive la fuga di Hitler in Sud America. Immagine di credito: CIA

Inoltre, un file declassificato dagli archivi dell’FBI che risale al settembre del 1945 offre la prova che Hitler arrivò in Argentina attraverso un sottomarino due settimane e mezzo dopo la caduta di Berlino. Leggi anche: Documenti CIA declassificati con foto mostrano Hitler ancora vivo dopo la 2°guerra mondiale

Il documento afferma: “Con un piano prestabilito con sei alti ufficiali argentini stavano aspettando il gruppo, e alla luce del giorno tutti i rifornimenti venivano caricati e un viaggio di un giorno nell’entroterra verso le colline delle Ande meridionali era iniziato.

All’imbrunire, arrivarono al ranch dove Hitler e il suo partito, secondo (redatto), si stanno ora nascondendo.

A cura di Ufoalieni.it

loading...

ufoalieni

Fondatore del sito Ufoalieni.it e della pagina facebook: Ufo e Alieni nuove rivelazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *