Baba Vanga profezie 2019: affermazioni SHOCK, fine del mondo e crisi globale

BABA Vanga, la mistica bulgara che molti credono aver previsto l’attacco terroristico dell’11 settembre e l’ascesa dell’ISIS, avrebbe predetto un numero di cataclismi per l’anno 2019.

Ecco le previsioni più scioccanti del 2019 di guerra, globalizzazione e distruzione fatte dal profeta cieco.

Baba Vanga profezie 2019

baba vanga 2019 putin

Si dice che la veggente, chiamata da molti la Nostradamus dei Balcani, abbia predetto la Brexit, lo tsunami della Tailandia del 2004, l’11 settembre e l’affondamento del sottomarino russo Kursk nel 2000.

Baba Vanga o Nonna Vanga, nata Vangeliya Pandeva Dimitrova nel 1911 nell’ex Repubblica jugoslava della Macedonia. La donna ha perso la vista in giovane età ma l’evento presumibilmente ha portato la donna ad avere poteri di chiaroveggenza e retrospettiva.

Oggi i sostenitori di Baba Vanga affermano di aver predetto la fine del mondo, l’ascesa al potere di Vladimir Putin e una misteriosa malattia che colpirà il presidente degli Stati Uniti Donal Trump. Vedi anche: Le profezie di Baba Vanga dal 2017 in poi vi farà gelare il sangue

Donald Trump si ammalerà nel 2019

Secondo una delle profezie di Baba Vanga, il 45° Presidente degli Stati Uniti soccomberà a una malattia sconosciuta a un certo punto nel prossimo futuro.

Il disturbo lascerà il presidente Trump con perdita dell’udito, acufeni e traumi cerebrali.

Sorprendentemente, un certo numero di diplomatici statunitensi ha subito sintomi simili a Cuba e in Cina all’inizio di quest’anno.

Secondo il South China Morning Post, i sintomi avrebbero potuto essere il risultato di “microspie o sorveglianza piuttosto che un attacco con armi soniche, secondo un ricercatore statunitense“.

Vladimir Putin sopravviverà a un tentativo di omicidio nel 2019

Si dice che Baba Vanga abbia predetto un audace tentativo di omicidio sul presidente russo da parte di qualcuno all’interno delle sue cerchie.

Charlotte Dobre, del canale YouTube InformationOverload, ha dichiarato: “Nel prossimo anno, ci sarà un tentativo di omicidio su Vladimir Putin da parte di un membro della sua squadra di sicurezza e l’Europa sperimenterà un collasso economico“.

Putin, che è entrato in carica per la prima volta nel 2000 e in precedenza ha lavorato come ufficiale dei servizi segreti, non è estraneo ai tentativi della sua vita.

Il presidente ha ammesso che almeno quattro tentativi di omicidio non sono riusciti a portarlo fuori e ora è sotto la protezione di una squadra d’élite di cecchini.

Un grande Tsunami colpirà l’Asia nel 2019

I sostenitori della mistica affermano di aver previsto correttamente lo Tsunami del Santo Stefano del 2004, che ha ucciso più di 220.000 persone nel sud-est asiatico.

Ma se le visioni di Baba Vanga sono corrette, potrebbe esserci uno tsunami molto più grande che colpirà parti del Pakistan, Giappone, Cina, Indonesia e persino l’Alaska nel 2019.

Quasi 400 persone in Indonesia sono già morte a settembre di quest’anno, quando un terremoto di magnitudo 7,5 ha provocato uno tsunami vicino all’isola.

La devastante ondata di tsunami ha colpito la città di Palu sull’isola indonesiana di Sulawesi.

Il mondo finirà nel 2019?

Sostieni il nostro sito Ufoalieni.it con donazioni libere cosi da poter affrontare le spese del sito web e proporre sempre nuove notizie. Te ne saremo grati.

Una delle previsioni più terribili di Baba Vanga è la data precisa in cui il mondo cesserà di esistere.

Fortunatamente, questo non accadrà fino al 51° secolo e all’anno 5079.

In questo giorno fatidico, tra più di 3.000 anni, il mondo come lo conosciamo si supporrà giungerà alla fine.

Tuttavia, la mistica che morì all’età di 86 anni nel 1996 non specificò come sarebbe potuto accadere.

baba vanga
Baba Vanga 2019: i credenti sostengono che Baba Vanga predisse l’attacco dell’11 settembre

baba vanga 2019

Quali delle previsioni di Baba Vanga si avvereranno?

Si dice che Baba Vanga abbia azzeccato circa l’85% delle volte, ma i critici non sono convinti dei suoi presunti poteri mistici.

Perfino i colleghi psichici si chiedono se la veggente bulgara fosse davvero il vero affare.

Secondo Craig Hamilton-Parker, un sensitivo britannico che gestisce Psychics.co.uk, è difficile giudicare se le sue previsioni siano reali o meno.

Mr Hamilton-Parker ha dichiarato a Express.co.uk: “Baba Vanga ha fatto delle previsioni affascinanti, ma mi preoccupo che siano tutte legittime.

Fino ad oggi, ha un seguito di devoti nel suo paese natale, la Bulgaria. Alcuni di questi devoti mi hanno contattato quando hanno visto un video che ho fatto sulle sue previsioni su YouTube“.

I suoi devoti vicini dicono che hanno tenuto segrete le sue ultime previsioni e non sono ancora state rivelate al mondo.

Mi è stato detto che la stragrande maggioranza delle previsioni che vediamo su Internet sono false. Per esempio, nel 2010 ci sarebbe dovuta essere una guerra nucleare che non è mai accaduta“.

Mr Hamilton-Parker ha detto che ci sono pochissime testimonianze scritte delle sue profezie e molte di quelle condivise online sono state falsificate a scopo di lucro.

Il sensitivo ha persino suggerito che le profezie di Baba Vanga vengano deliberatamente usate in modo errato attraverso una campagna di disinformazione russa.

Ha detto: “Credo che venga usata oggi come fonte di propaganda destabilizzante dai russi.

Nella seconda guerra mondiale gli inglesi pubblicarono false profezie di Nostradamus per demoralizzare il nemico. Sento che i russi usano le presunte previsioni di Baba Vanga per seminare paura e instabilità in Europa.

Sono sicuro che questa veggente ha avuto un buon affare ma ora è quasi impossibile sapere cosa è reale e cosa non lo è. Forse un giorno i suoi devoti puristi ce lo faranno sapere.” Fonte: www.express.co.uk

A cura di Ufoalieni.it

loading...

ufoalieni

Fondatore del sito Ufoalieni.it e della pagina facebook: Ufo e Alieni nuove rivelazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.