Cosa potremmo fare in caso di invasione aliena?

Trovare la vita su un altro pianeta è come il Santo Graal dell’esplorazione spaziale. Tuttavia, c’è anche la convinzione che gli alieni potrebbero voler venire e ucciderci.

invasione aliena

Invasione aliena?

Supponiamo per un momento che gli alieni siano già arrivati ​​sulla Terra. Da fare? Ecco alcune idee che possono servire come una breve guida di sopravvivenza, nel caso in cui tu non voglia indulgere in loro e diventare il loro schiavo, topo da laboratorio o parte della loro dispensa.

Dato che gli alieni sono qui, si può presumere che abbiano una conoscenza superiore alle nostre, almeno quando si tratta di percorrere distanze misurate in anni luce. È logico concludere, quindi, che ci superano in altri aspetti tecnici e scientifici e, perché no, nelle creazioni artistiche.

Sarebbe ingenuo pensare che, essendo quindi superiori, accetteranno volontariamente di porsi alla pari con noi. Se c’è una cosa di cui possiamo essere sicuri, è che non sacrificheranno la loro posizione di potere in cambio della pace.

Per quanto insistiamo sul fatto che siamo persone di pace (cosa che difficilmente riuscirebbe a credere a chiunque abbia dato uno sguardo alla nostra storia), non hanno motivo di smettere di considerarsi nostri nemici. I nemici non sono scelti.

Non c’è Altro estraneo a Noi, più diverso, più opposto, forse più assoluto, di quello che non appartiene al nostro pianeta. Per gli alieni il rapporto si presenta al contrario: niente di più angosciante, incomprensibile, inspiegabile e forse disgustoso, di Noi.

Tenendo conto che l’Altro è il male, in quanto essere estraneo è considerato anormale, scorretto, deviante, una minaccia a ciò che il gruppo di Noi dice, fa e vive, il che è normale, corretto, naturale l’atteggiamento che ci si può aspettare dagli alieni è l’ostilità.

Pertanto, sarebbe sciocco e ingenuo credere che non considerarli nemici li renderà meno. Naturalmente, finché non abbiamo raggiunto un certo grado di intimità, non sono nostri amici.

Gli alieni non sono come sono stati mostrati nei film: non hanno sangue in grado di corrodere i metalli, non sono immuni a tutti i tipi di armi, non hanno poteri semi-divini che permettano loro di leggere la mente o modificare la materia solo volendo farlo.

Quel che è certo è che non sono tutti uguali, come non lo siamo noi, né tutti la pensano allo stesso modo, come non lo pensiamo noi e, ciò che è più importante e più interessante per la nostra sopravvivenza: non fanno tutti parte della stessa e l’unico stato che governa il suo intero pianeta.

Questo può essere facilmente spiegato. Affinché possano vivere in uno stato planetario, gli alieni avrebbero dovuto accettare di essere semplici automi determinati dalla conoscenza scientifica, cioè di non avere opinioni.

Poiché non c’è opinione se non ce ne sono almeno due, cioè se l’una e l’altra non possono essere sostenute in buona fede, l’opinione scompare solo quando la scienza raggiunge una verità, nel qual caso non ha più senso dare un’opinione.

Dal momento che gli alieni non hanno tutti la stessa comprensione delle cose, non saranno tutti d’accordo sul modo in cui l’invasione deve essere effettuata. Non hanno uno stato planetario, ma nemmeno noi, quindi allo stesso modo, non saremo d’accordo sui modi in cui dobbiamo affrontarli.

In questo modo si formano alleanze tra alcuni di Loro e alcuni di Noi. Naturalmente, queste alleanze cercheranno di opporsi a coloro che hanno opinioni opposte. Questo, contrariamente a quanto può sembrare, è un grande vantaggio, anche se non fai parte di nessuna di quelle possibili alleanze.

In primo luogo, perché le alleanze politiche sono fragili e sempre temporanee: non appena la minaccia che le ha motivate si indebolisce o ottengono la vittoria, scompaiono.

In secondo luogo, perché all’interno di ciascuno dei membri dell’alleanza ci sono opinioni diverse: alcuni la rifiuteranno, altri la sosterranno, altri difenderanno alleanze diverse.

Terzo, perché ci sono sempre differenze di potere tra i membri dell’alleanza. E se, come ti ho detto, non fai parte di nessuna alleanza, hai la possibilità di destabilizzarle tutte tendendo a sostenere uno o l’altro di quelle esistenti.

Quindi se vuoi sopravvivere a un’invasione aliena, non cercarne la distruzione, non voltargli le spalle: ricorrere alla politica, che apre la possibilità di convivere con il diverso, con l’alterità, mantenendo le proprie specificità ed energie.

Insomma: non cadere nel dramma morale del nazionalismo, perché poche cose sono più antipolitiche e quindi più annichilanti. Siate certi che se gli alieni vengono sulla Terra è perché non sono caduti in quella trappola.

VEDI ANCHE▶ Umani del futuro? La possibile “verità” sugli alieni

A cura di Ufoalieni.it

437Shares