Un’enorme “struttura” appare su Encelado, una delle lune di Saturno

Encelado è uno dei luoghi più promettenti del Sistema Solare per trovare vita extraterrestre.

Primo, perché sotto una crosta di ghiaccio che circonda il mondo intero, c’è un oceano globale di acqua liquida. E in secondo luogo, perché ci sono stati segni della presenza di attività idrotermale e piccole molecole organiche.

encelado

In Encelado, infatti, resta solo da rilevare zolfo e fosforo in modo che esistano tutti gli ingredienti necessari per l’apparenza della vita come la conosciamo.

Composto da proteine, lipidi o nucleotidi – di cui non sappiamo non possiamo dire molto.

Uno studio appena pubblicato su Nature ha rilevato una nuova traccia che Encelado è un luogo apparentemente ideale per lo sviluppo della vita extraterrestre.

Scienziati del “Soutwest Research Institute” e dell’Università di Heidelberg hanno rilevato la presenza di grandi molecole organiche su questa luna.

Le prove indicano un’enorme varietà di molecole a base di carbonio nell’oceano della piccola luna.

Attualmente ci sono diversi candidati prioritari per cercare la vita al di fuori della Terra. Questi sono Marte, Europa (una luna di Giove) e Titano (un’altra delle lune di Saturno).

Ma solo Encelado possiede, oltre all’acqua liquida e alle molecole organiche, un ciclo biogeochimico in grado di fornire agli esseri viventi una fonte di energia.

Loading...

Una gigantesca struttura su Encelado catturata dalla NASA?

encelado 2

Nel 2005, la sonda Cassini ha iniziato diversi voli nei pressi di Encelado, rivelando la sua superficie e l’ambiente in modo più dettagliato.

In particolare, Cassini ha scoperto pennacchi ricchi d’acqua che emergono dalla regione del Polo Sud e hanno una composizione simile a quella delle comete.

Delle fotografie inviate sulla Terra dalla sonda, una sembra mostrare una “struttura massiccia” che proietta la sua ombra su pennacchi di vapore acqueo.

Ma secondo gli scienziati della NASA, dicono che la loro recente ricerca suggerisce che gran parte dell’attività eruttiva sulla superficie della luna di Saturno potrebbe essere sotto forma di ampie eruzioni simili a cortine piuttosto che getti discreti.

Alcuni non sono d’accordo con questa spiegazione, dicendo che potrebbe essere l’ombra proiettata di una base aliena, ad esempio, poiché sembra troppo uniforme per essere solo geyser d’acqua.

Credono anche che questa struttura sia stata la ragione principale della missione, al fine di raccogliere maggiori informazioni su quella strana cosa che non aveva alcuna spiegazione vista dalla Terra.

Cosa possiamo vedere in questa immagine? Pennacchi d’acqua gelata o c’è qualcos’altro dietro? Lascia il tuo commento qui sotto.

A cura di Ufoalieni.it

loading...
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!