Gesù Cristo era un mutaforma in base al testo antico egiziano

Argomento accennato nell’ultima conferenza di Mauro Biglino a Bari il 17/06/2017, in base a scoperte di antichi manoscritti, un antico testo egiziano di 1200 anni racconta la storia della vita e della crocifissione di Gesù, ma fornisce anche dati che potrebbe cambiare sostanzialmente la storia di Messia.

Il testo, scritto in lingua copta, descrive Pilato come discepolo fedele e non come un traditore. Il testo antico egiziano racconta una cena con Gesù prima della crocifissione in cui Pilato ha offerto il proprio figlio da sacrificare al posto del Messia.

Copie di questo antico testo sono stati trovati in due antichi manoscritti: uno è stato trovato nella Morgan Library and Museum di New York City, mentre il secondo è stato trovato presso il Museo della University of Pennsylvania.

Antico Testo descrive Passione di Gesù

In questa immagine abbiamo parte del testo del manoscritto che detiene la storia di Passione recentemente decifrata di Gesù. Trovato in Egitto nel 1910, è stato acquistato, insieme ad altri manoscritti, da J.P. Morgan nel 1911 ed è stato successivamente donato al pubblico.

Roelof van den Broek, dell’Università di Utrecht nei Paesi Bassi che ha pubblicato la traduzione nel libro “ Pseudo-Cirillo di Gerusalemme sulla vita e la Passione di Cristo “ ha detto che, con la scoperta del testo non significa che questi avvenimenti avvenissero davvero, ma piuttosto che alcune persone che vivevano all’epoca sembrano aver creduto a quello che vedevano o ascoltavano.

Spiega anche perché Giuda doveva baciare Gesù per identificarlo ai Romani. Secondo il testo, Gesù era in grado di cambiare la sua forma e per questo Giuda doveva baciarlo per identificarlo.

È interessante notare che il testo afferma che Gesù Cristo è stato arrestato il martedì e non il giovedì, come suggeriscono molti studiosi.

“Allora gli ebrei dissero a Giuda: come lo arresteremo [Gesù],  perché non ha una sola forma, ma il suo aspetto cambia. A volte è rubicondo, a volte è bianco, a volte è rosso, a volte ha il colore del grano, a volte è pallido, a volte è un giovane, a volte un vecchio …”

Questo portò a Giuda di suggerire un bacio come mezzo per identificarlo. Se Giuda avesse dato a chi voleva arrestarlo una descrizione di Gesù, egli avrebbe potuto cambiare forma, con il bacio Giuda faceva sapere chi era e dove si trovava il Messia.

In un’intervista con LiveScience via e-mail, van den Broek afferma che: “Senza ulteriori suggerimenti, Pilato preparò un tavolo e mangiò con Gesù il quinto giorno della settimana. E Gesù benedisse Pilato e tutta la sua casa “, recita una parte del testo in traduzione.

Pilato in seguito dice a Gesù: “Ecco, è calata la notte, e ora di ritirarmi, e quando arriva la mattina e mi accusano per te, darò loro l’unico figlio che ho in modo che possano ucciderlo al tuo posto“.

L’ antico testo, affronta Pilato, dicendo: “Oh Pilato, sei stato ritenuto degno di una grande grazia perché hai dimostrato una buona disposizione a me”, Gesù dice che può anche scegliere di fuggire se vuole. Pilato guardò Gesù e, in breve tempo lui cambiò forma da non riconoscerlo più.

barabba e gesù

L’autore dell’antico testo ha spostato la data dell’ultima cena di Gesù con gli apostoli e il suo arresto al martedì e nel testo antico, è scritto che la reale cena di Gesù era con Ponzio Pilato.

Nell’intervista con LiveScience, van den Broek continua dicendo che “rimane notevole che lo Pseudo-Cirillo racconta la storia dell’arresto di Gesù il Martedì sera, la storia canonica che racconta del suo arresto avvenuto il Giovedì sera (che è stato commemorato ogni anno nella settimana Santa) non esiste!

Van den Broek scrive nella mail scrive anche: “in Egitto, la Bibbia era già sta canonizzata nel quarto e quinto secolo, ma storie e libri apocrifi sono rimasti popolari tra i cristiani egiziani, soprattutto tra i monaci.

L’antico manoscritto può essere trovato in mostra presso la Morgan Library & Museum a New York City.

Commenta e condividi l’articolo.

A cura di Ufoalieni.it

loading...

ufoalieni

Fondatore del sito Ufoalieni.it e della pagina facebook: Ufo e Alieni nuove rivelazioni.