I messaggi alieni sono codificati nel nostro DNA? | Ufo e Alieni
Lun. Giu 17th, 2024

Potrebbe essere che la risposta alla domanda se siamo soli nell’universo risieda in profondità dentro ognuno di noi, codificata nel nostro DNA e aspetti solo di essere rivelata?

Si tratta di un argomento affascinante che ha affascinato l’umanità per secoli e che ci ha spinto a costruire astronavi per esplorare i cieli al di là della nostra vista.

E se gli alieni fossero già venuti e andati? Immagina se effettivamente visitassero questo pianeta e lasciassero tracce della loro presenza in ciò che ci rende unici, aspettando il giorno in cui finalmente capiremo la vera origine della razza umana.

Messaggi alieni nel Dna umano

Messaggi alieni
Siamo il prodotto dell’evoluzione o siamo stati creati da esseri invisibili? (Tramite YouTube)

Tutto ciò può sembrare un po’ inverosimile e ben al di fuori dei normali canali del discorso scientifico, ma come osserva Ancient Origins, alcune menti molto autorevoli nel mondo della scienza pensano che potrebbe esserci una connessione tra il DNA umano e gli alieni:

“Nel 2013, due scienziati affiliati all’Istituto astrofisico di Fesenkov in Kazakistan hanno pubblicato un articolo sulla rivista Icarus che suggerisce che la ricerca di vita extraterrestre dovrebbe essere ampliata per includere un sondaggio sul DNA umano.

“Il fisico Vladimir Sherbak e l’astrobiologo Maxim Makukov sono convinti che siamo stati geneticamente ingegnerizzati da esseri di un altro sistema stellare. Questi fondatori potrebbero averlo fatto direttamente visitando la Terra centinaia di milioni di anni fa. Oppure, potrebbero aver inviato un segnale ricco di informazioni nello spazio che ha raggiunto la Terra e in qualche modo innescato alterazioni nel nostro DNA. In alternativa, potrebbero aver seminato il nostro pianeta dallo spazio con materiale genetico alieno che si è evoluto altrove (presumibilmente sul loro pianeta di origine) “.

L’idea che noi (e il nostro DNA) siamo prodotti dell’ingegneria aliena è conosciuta come panspermia e ha attirato il supporto entusiasta di nientemeno che James Crick, co-fondatore della doppia elica del DNA. Secondo la teoria della panspermia, i nostri creatori avrebbero scelto intenzionalmente di posizionare il proprio DNA all’interno degli umani e quindi di lasciarci sulla Terra come una sorta di esperimento.

Ma come può essere sostenuta una simile teoria? I due scienziati kazaki, Makukov e Cherbak, spiegano che il DNA umano sembra essere stato creato con precisione matematica. Infatti, le semplici disposizioni del codice rivelano un insieme di schemi aritmetici e ideografici del linguaggio simbolico, che includono l’uso della notazione decimale e trasformazioni logiche accurate e sistematiche.

Inoltre, è stato individuato un modello numerico ripetitivo specifico nel codice genetico umano. Makukov e Cherbak hanno osservato attentamente i vari rapporti matematici, le frazioni e le costanti che appaiono nei calcoli e nelle misurazioni del DNA umano, e hanno scoperto molteplici casi in cui il numero “37” sembra svolgere un ruolo di primo piano.

In un articolo di ricerca pubblicato su Icarus, gli scienziati hanno elencato nove casi in cui il numero “37” potrebbe essere derivato eseguendo calcoli in qualche modo correlati alla struttura chimica del DNA, e hanno calcolato le probabilità che ciò avvenga in modo casuale a 10 trilioni contro uno.

Codici e simboli
Codici e simboli ci circondano. Potrebbero avere un significato più profondo legato al nostro DNA?

Il numero 37 ha una rilevanza importante per il corpo umano:

“Espressa nel sistema metrico, la temperatura normale del corpo umano è di 37 gradi Celsius. Inoltre, secondo le ultime stime, ci sono circa 37 trilioni di cellule nel corpo umano. Quindi, anche al di fuori della sua inclusione nel nostro DNA, il numero “37” aiuta a definire chi siamo in alcuni modi fondamentali. Questo è esattamente ciò che ci aspetteremmo se quel numero fosse incluso nel DNA come segnale.”

Chiaramente, quando si tratta di DNA o di alieni, ci sono ancora più domande che risposte, figuriamoci se si può stabilire una connessione tra i due. Sebbene gli scienziati abbiano già decodificato parzialmente il genoma umano, non siamo ancora più vicini a dimostrare che la vita intelligente esiste oltre il nostro pianeta.

I misteri rimangono, ma con il tempo potremmo finalmente scoprire le risposte. Fino ad allora, tutto ciò che possiamo fare è continuare a cercare.

Nell’episodio del programma televisivo “Ancient Aliens“, si è trattata l’idea del DNA e degli alieni. Ecco un estratto di quell’episodio.

VEDI ANCHE▶ Homo sapiens geneticamente modificato da visitatori alieni 800.000 anni fa

© Riproduzione riservata
A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook


Resources

ET Genetic Code May Be Found In Human DNA, According To Kazakhstan Scientists’ Biological SETI Theory
https://www.huffpost.com/alien-code-in-human-genes

Did aliens encode hidden messages into human DNA?
https://www.ancient-code.com

Are Alien Messages Encoded in our DNA?
https://www.ancient-origins.net

Di ufoalieni

Da oltre dieci anni mi appassiona scrivere di civiltà antiche, storia, vita aliena e altri temi affascinanti. Sono curioso di natura e cerco sempre di approfondire le mie conoscenze attraverso la lettura, la ricerca e l'esplorazione di nuovi campi di interesse. Con il mio sito, voglio condividere la mia passione e stimolare la vostra curiosità verso il mondo che ci circonda.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina