La manipolazione genetica extraterrestre e l’inizio dell’essere umano

L’essere umano ha sempre sognato lo spazio. I pianeti e le stelle hanno affascinato l’umanità nel corso della storia. Se le nostre navette spaziali un giorno potessero portarci oltre il nostro sistema solare, non sarebbe il viaggio per vedere e ammirare la bellezza dei mondi alieni? Molto probabilmente proveremmo a creare una colonia umana su uno di quei pianeti alieni.

Manipolazione genetica extraterrestre

Manipolazione genetica extraterrestre caverna

Perché è così difficile per alcuni considerare oggettivamente la possibilità che il nostro pianeta sia stato visitato, in un lontano passato, da viaggiatori spaziali provenienti da un altro angolo della galassia? Poiché l’Universo è la dimora di numerosi esseri intelligenti, è logico supporre che la Terra avrebbe potuto facilmente essere visitata da diverse specie aliene nella preistoria.

Sono venuti su questo pianeta, hanno creato l’umanità e combattuto battaglie tra loro e altre specie aliene. Questi esseri divini hanno restaurato la vita sul nostro pianeta dopo ogni cataclisma. La sua conoscenza era così immensa e i suoi poteri così enormi che nel tempo le persone hanno iniziato a trattare questi visitatori extraterrestri come “dei“.

Coloro che non hanno molta familiarità con la teoria degli antichi astronauti spesso chiedono: ci sono prove di visite extraterrestri nei tempi antichi? La risposta è: Sì! In effetti, i nostri dei hanno lasciato indizi per noi, sparsi in tutto il pianeta. Tutto quello che dobbiamo fare è esaminare le prove. È deludente che l’istituzione scientifica sia estremamente fissa nelle sue dottrine.

Nuove scoperte e teorie alternative, che contraddicono e mettono sotto pressione i concetti già consolidati, non sono ben accetti. Questo è il problema più grande per tutti noi che cerchiamo la verità dietro le origini umane e l’identità dei nostri dei stellari.

Le scoperte pericolose, che minacciano la linea ortodossa della storia, sono chiamate falsi o semplicemente nascoste alla portata del pubblico! Nonostante i recenti progressi scientifici in diverse aree, a volte sembra che non lasceremo mai alle spalle il Medioevo!

Gli dei alieni erano ingegneri genetici

Uno dei nostri maggiori gap superati negli ultimi anni si è verificato nel campo dell’ingegneria genetica. Oggi noi umani gestiamo l’ingegneria genetica e possiamo produrre cloni che respirano, pensano e agiscono come noi. Se questa azione è etica o non è stata ampiamente discussa.

I sondaggi mostrano che la maggior parte delle persone è decisamente contraria alla manipolazione genetica, ma questo non è il problema più importante a questo punto. È significativo il fatto che abbiamo dimostrato che gli esseri umani sono in grado di creare una nuova vita. Questa conclusione ci porta automaticamente a un’altra domanda molto interessante e molto controversa.

Se gli umani possono produrre nuovi modi di vivere, allora l’intera razza umana stessa potrebbe essere un prodotto dell’intervento genetico eseguito da esseri extraterrestri altamente avanzati?

Loading...

DNA: l’albero della vita?

Il nostro DNA contiene la chiave del mistero delle origini umane. I nostri antenati dissero:

GLI DEI SONO VENUTI DAL CIELO E HANNO CREATO L’UMANITÀ

Ci sono centinaia di miti sulla creazione provenienti da tutto il mondo, tutti parlano di persone delle stelle che sono venute su questo pianeta e hanno seminato la vita in un remoto passato. Come potevano gli dei alieni produrre l’uomo moderno?

Gli dei delle stelle potrebbero aver creato l’homo sapiens perché erano scienziati eccellenti e possedevano conoscenze, non solo nell’area di volo speciale, astronomia, agricoltura, architettura, medicina, ma anche ingegneria genetica.

Non dobbiamo dimenticare che l’ingegneria genetica extraterrestre offre una soluzione al cambiamento altamente focalizzato nel DNA umano e spiega l’improvvisa comparsa dell’Homo sapiens.

Gli dei extraterrestri hanno manipolato e migliorato le specie animali esistenti. Ciò ha portato alla creazione delle prime forme primitive di umanità che hanno preceduto le nostre. Forme primitive di vita, come l’uomo di Neanderthal, l’homo erectus e l’Uomo Cro-Magnon sono i primi esperimenti genetici extraterrestri. Il nostro pianeta è servito da laboratorio genetico per gli alieni che erano qui attivi in ​​passato.

Secondo una serie di testi, miti e leggende antichi e sacri, gli dei extraterrestri tentarono più volte di creare esseri intelligenti. I nostri dei extraterrestri hanno creato diverse razze umane in diversi periodi di tempo.

Alcune di quelle razze erano i giganti, che troviamo nei libri sacri e nella mitologia di tutto il mondo. I Nephilim, menzionati nella Bibbia, erano, ad esempio, una creazione genetica degli “angeli caduti“, un gruppo di astronauti che si ribellarono contro il loro capo, Yahweh.

Un risultato di guerra genetica

Alcune delle creature geneticamente create possedevano una saggezza straordinaria e una lunga durata. Erano quasi potenti quanto gli dei stessi.

Diverse storie mitologiche spesso raccontano di divinità immortali. Agli occhi degli umani, la durata della vita estremamente lunga avrebbe potuto facilmente essere interpretata come un segno di immortalità.

Non dobbiamo dimenticare che le razze umane create in precedenza vivevano molto più a lungo di quanto non faccia oggi l’uomo moderno. Un esempio classico di questa umanità longeva può essere trovato nella Bibbia.

Adamo, si dice che il primo uomo abbia vissuto 930 anni, Seth, il Secondo Patriarca ha ottenuto un’età di 912 anni, Enos ha vissuto 905 anni, Cainan ha vissuto 910 anni, Mahalaleel ha vissuto 895 anni e Jared 962 anni. Enoc aveva solo 365 anni quando Yahweh lo “prese”, Methuselah visse 969 anni e Lamec visse 777 anni. L’eroe fuggito dal Diluvio Universale, Noè, visse 950 anni.

Il Popol Vuh, il libro sacro del Maya-Quiché, racconta una storia di divinità extraterrestri discendenti dai cieli, come afferma la Bibbia, creano l’uomo a sua immagine. Tuttavia, la creazione dell’umanità non fu una procedura una tantum, ma piuttosto un processo continuo, ripetuto più volte per un lungo periodo.

La storia della creazione descritta in dettaglio nel Popol Vuh mostra che l’uomo moderno è stato il risultato di interventi genetici eseguiti dai nostri creatori extraterrestri. Popol Vuh afferma che l’essere creato non aveva genitori.

Il primo essere umano era forse un bambino in provetta? Ci sono molti documenti affascinanti da tutto il mondo, che offrono una visione approfondita della vera identità degli antichi dei e dei messaggi che hanno lasciato alle generazioni future.

Una sfida per la scienza ortodossa

Certo, sarebbe ingenuo dire che gli alieni erano responsabili della creazione dell’umanità, se sosteniamo solo questa teoria basata su antichi miti della creazione. I miti della creazione dei nostri antenati sono solo un pezzo importante nell’affascinante puzzle che rivela la verità sulle origini umane e sulla nostra connessione con il cosmo.

I risultati anomali ci mostrano chiaramente che il passato umano è molto più controverso di quello presentato nei libri di storia.

È un dato di fatto che ci sono una serie di evidenti difetti nella teoria dell’evoluzione. Questa teoria controversa attualmente solleva più domande che mai. È noto che l’evoluzione ha dimostrato di essere un processo estremamente lento.

Alcune specie hanno impiegato milioni di anni per evolversi e, nel caso dell’uomo moderno, sono solo poche migliaia di anni prima che raggiunga un livello intellettuale altamente avanzato.

La teoria dell’evoluzione non spiega la crescente capacità cranica umana. Né spiega gli strani fossili dell’uomo anatomicamente moderno, che è stato portato alla luce in tutto il mondo. Questi fossili risalgono a periodi in cui si dice che gli animali preistorici dominarono il pianeta. Ci sono prove che dimostrano che persone simili a noi vivevano fino a 55 milioni di anni fa!

Esiste un ampio numero di scoperte archeologiche che non si adattano al modello tradizionale della preistoria umana. Questi risultati non dovrebbero essere ignorati e sistematicamente nascosti alla vista del pubblico.

Gli scheletri umani di milioni di anni che sono stati scoperti in tutto il mondo sono resti di uomini che vivono in uno dei secoli passati, descritti nei miti nativi.

Secondo i saggi Maya, gli Aztechi, gli Incas, gli Hopi, le credenze indù, le tradizioni ebraiche, la mitologia greca e altri testi e culture antichi, diverse razze umane hanno vissuto nelle epoche passate o nei cicli mondiali. Ognuna delle epoche passate è finita a causa di un cataclisma. Gli dei extraterrestri hanno in seguito ricreato l’umanità e restaurato la vita sulla Terra.

Come spiegato nel libro “Legendary Times Voices“, l’evidenza indica chiaramente che la creazione dell’uomo moderno non è il risultato di un processo di evoluzione lineare, ma piuttosto un processo di creazione ciclica, supervisionato e controllato in modo intelligente da esseri con una mente superiore – i nostri dei extraterrestri delle stelle!

VEDI ANCHE▶ Homo sapiens geneticamente modificato da visitatori alieni 800.000 anni fa

VEDI ANCHE▶ I messaggi alieni sono codificati nel nostro DNA?

A cura di Ufoalieni.it

Loading...
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest