Il ritorno degli Anunnaki

Si crede che gli Anunnaki siano i creatori dell’Uomo. Questi potenti Dei hanno lasciato la Terra nel lontano passato, dicendo che un giorno torneranno sulla Terra. Curiosamente, se guardiamo alle antiche culture in tutto il mondo, la maggior parte dei loro dei Gods-Creator, hanno lasciato la Terra con la promessa di un futuro ritorno.

Secondo alcuni ricercatori e autori, gli Anunnaki sarebbero dovuti tornare sulla Terra per “aggiustare ciò che avevano fatto di sbagliato” al fine di accelerare il risveglio spirituale e l’evoluzione della coscienza umana.

Il ritorno degli Anunnaki

Gli Anunnaki potrebbero tornare sulla Terra, secondo una recente intervista a Stan Deyo la NASA e il Pentagono ritengono che gli Annunaki torneranno con l’arrivo del pianeta Nibiru.

gli Anunnaki

Ma aspetta un minuto, se Nibiru non esiste, allora gli Anunnaki e tutte quelle cose sono inesistenti?

Nella mitologia sumera, gli Anunnaki erano un gruppo di divinità e dee del bene e del male che vennero sulla Terra e alla fine crearono la razza umana.

L’esistenza degli antichi Anunnaki è stata a lungo contestata dai ricercatori, ma la loro esistenza e l’arrivo sul pianeta Terra sono ben documentati in molti testi antichi, dove la storia dominante ha completamente ignorato secondo numerosi autori in tutto il mondo.

È interessante notare come alcune culture africane credano che esseri extraterrestri abbiano visitato la Terra per decine di migliaia di anni, ad esempio, le leggende zulù parlano di un’epoca in cui “visitatori delle stelle” venivano a scavare oro e altre risorse naturali. Queste miniere erano opera di schiavi creati dal “Primo Popolo“.

Secondo alcune fonti e interpretazioni, questi dei provenivano da Nibiru .

Gli Assiri e i Babilonesi chiamavano il pianeta “Marduk“. I Sumeri dicevano che un anno sul pianeta Nibiru (A SAR), è equivalente in tempo a 3.600 anni sulla Terra.

No, Nibiru non esiste, dici?

Bene, ci sono numerosi propositi che suggeriscono che ci sia un pianeta enorme nei bordi più esterni del nostro sistema solare.

  • Secondo il Washington Post: Un corpo celeste possibilmente grande quanto il pianeta gigante Giove e possibilmente così vicino alla Terra che sarebbe parte di questo sistema solare. È stato trovato nella direzione della costellazione di Orione da un telescopio orbitante a bordo del satellite astronomico degli Stati Uniti… “Tutto quello che posso dire è che non sappiamo di cosa si tratta,” ha detto Gerry Neugebauer, capo scienziato dell’IRAS. “
  • R. Harrington scrisse un articolo molto interessante sull’Astronomical Journal nel 1988. Harrington suggerì che un pianeta tre o quattro volte più grande della Terra esistesse, avendo una posizione di tre o quattro volte più lontana dal sole di Plutone. Secondo i modelli matematici presentati, si ritiene che il pianeta X o Nibiru abbia un’orbita estremamente ellittica di 30 gradi.
  • Nel 2008, i ricercatori giapponesi hanno annunciato che secondo i loro calcoli, ci dovrebbe essere un pianeta “non scoperto” ad una distanza di circa 100 UA (unità astronomiche) che ha una dimensione pari a due terzi del pianeta Terra.

Molti sostengono che quanto detto sopra, suggerisce che un pianeta come Nibiru possa esistere.

Si ritiene che l’aspettativa di vita media degli Anunnaki fosse di 120 anni, che è di 120 x 3.600 o di 432.000 anni secondo i testi antichi.

La Lista dei Re Sumeri è forse uno dei più importanti testi antichi che descrive perfettamente un periodo della storia in cui letteralmente gli “Dei” regnarono per migliaia di anni.

“Dopo che la regalità discese dal cielo, la regalità era in Eridu. In Eridu, Alulim divenne re; regnò per 28.800 anni. Alaljar governò per 36.000 anni. 2 re; regnarono per 64.800 anni “.

Uno dei dettagli più interessanti sulla Lista dei Re Sumeri è il fatto che la prima lista descrive otto re che governarono la Terra per un totale di 241.200 anni, poiché la sovranità originale era “discesa dal cielo” fino al tempo del”Diluvio Universale” che spazzò la terra, e ancora una volta “la sovranità discese dal cielo” dopo il Diluvio.

DNA: prova degli dei?

Secondo i ricercatori del Kazakistan, “La nostra ipotesi è che una civiltà extraterrestre più avanzata fosse impegnata a creare nuova vita e a piantarla su vari pianeti. La Terra è solo una di queste. “

I ricercatori indicano che “Quello che vediamo nel nostro DNA è un programma costituito da due versioni, un codice strutturato gigante e un codice semplice o base.”

Il team di scienziati ritiene che la prima parte del nostro codice DNA non sia stata scritta sulla Terra e secondo loro è verificabile. In secondo luogo e, soprattutto, i geni da soli non sono sufficienti a spiegare la brusca evoluzione, per questo ci deve essere qualcosa di più in “gioco”.

Secondo Makukov “Presto o tardi”, “dobbiamo accettare il fatto che tutta la vita sulla Terra porta il codice genetico dei nostri cugini extraterrestri e che l’evoluzione non è ciò che pensiamo che sia.”

Le implicazioni di queste scoperte scientifiche rafforzano le affermazioni di altri individui e osservatori che affermano di aver avuto contatti con alieni che sembrano umani. Gli alieni simili agli umani avrebbero potuto fornire parte del materiale genetico necessario per l’evoluzione umana.

Secondo fonti di News.Discovery:

Questa interpretazione porta loro ad una conclusione inverosimile: che il codice genetico, ” sembra che sia stato inventato al di fuori del sistema solare già diversi miliardi di anni fa.”

Questa dichiarazione avalla l’idea di panspermia, l’ipotesi che la Terra sia stata seminata con la vita interstellare. E’ sicuramente un approccio nuovo e audace alla conquista della galassia, se immaginiamo che questa sia stata un’opera deliberata dell’ambientalista statunitense Johnny Appleseed da super-esseri…

Teorie alternative?

Secondo Gregg Braden, un autore americano di letteratura New Age, che ha scritto del fenomeno del 2012 è noto per la sua affermazione dell’inversione della polarità magnetica della terra, ha affermato che abbiamo solo 20 dei 64 codoni (Tripletta di nucleotidi) nel nostro “on” DNA.

Ci dobbiamo chiedere: “Perché la Fonte della creazione ha limitato le nostre capacità genetiche spegnendo la maggior parte del nostro DNA?

Una teoria è che il nostro DNA fu limitato dagli Anunnaki per mantenerci in sottomissione, controllo e conformità con i nostri padroni Anunnaki.

Molti credono che gli Anunnaki siano quelli che ci controllano da milioni di anni e conoscono la vera genetica dell’uomo. Molti autori affermano che essi, potrebbero essere gli dei menzionati in numerose culture che hanno promesso il loro ritorno un giorno, ed avrebbero il controllo totale su di noi poiché sono i creatori dell’uomo.

Simon Parkes, un ricercatore ufo, dice che abbiamo 12 basi di DNA e ogni filo è correlato a una specifica razza galattica.

Ipoteticamente, se riusciamo a trovare un modo per accedere ai codoni latenti nel nostro DNA, potremmo praticamente fare qualsiasi cosa, come la guarigione istantanea di ogni persona sul pianeta, così come la guarigione del nostro pianeta.

A cura di Ufoalieni.it

loading...

ufoalieni

Fondatore del sito Ufoalieni.it e della pagina facebook: Ufo e Alieni nuove rivelazioni.

Un pensiero riguardo “Il ritorno degli Anunnaki

  • 13 febbraio 2018 in 4:19
    Permalink

    Direi che per un buon 65%-70% sono in accordo, ma aggiungerei….:” Erano interessati al ns sfruttamento per lavoro estrazione minerali preziosi,e sicuramente nella prox orbita di Nibiru verranno a prendere il solito carico di oro, come la metteremo?” Io direi che è gia’ pronto con il beneplacido dei governi piu’ potenti, USA in testa, un scambio con tecnologia, informazioni, ecc, dipende se qualche altra parte non alzera’ troppo la posta, allora si che non si sa cosa potrebbe accadere…., comunque anche se discendiamo da loro, proprio per questo NON sono benevoli, AFFATTO, diffidate anche di quelle nuove correnti del PEACE and LOVE, sono furbi, essi vorrebbero che fossimo senzienti , soggiogati impauriti, chi li segue ciecamente sara’ salvato. E questo è l’aspetto che piu’ mi fa incazzare: ” in un colpo solo mi hanno tolto la speranza in un aldila’ di luce e amore eterno, e gli dei stessi sono un concentrato di abomini, i peggiori che possano rappresentare l’uomo. A chi mi dice: ” e però ci hanno creati loro”. Esatto, ma non glieli abbiamo chiesto noi, e comunque, NON al meglio delle loro possibilità, altrementi saremmo uguali a loro, e pertanto troppo pericolosi. Questa è storia, aggiornatevi, leggete la bibbia, è vero, le cose rispetto al passato , pare si muovano, ma lentamente, dipendiamo troppo dalla TV e media
    in occidente, non si capisce se è una presa di coscenza sincera o pilotata ancora una volta, da quella parte di potere connivente e che si prepara al rientro. Una mia fissazione, pertanto prendetela come tale, è che una colonia di questi esseri viva all’interno della Terra Cava, l’antico paradiso terrestre, con essi ad esempio troviamo i patriarchi del vecchio e nuovo Testamento, Enoch, Mosè (un assassino), Elia,
    Ezechiele, Cristo e probabilmente altri uomini speciali della storia. come Alessandro il grande, Maometto, Budda, . Sono convinto che abbiano avuto mano e pilotato, perlomeno spesso, le più importanti fasi della nostra evoluzione e storia, con conflitti ed anche con pandemie ( peste, influenza spagnola), per regolare la popolazione, se ad esempio troppo numerosa o altro.
    Probabilmente certe dinastie storiche di regnanti, tipo Zar, monarchi europei, ecc in origine erano messi
    li da loro, magari fatti con caratteristiche particolari per quel ruolo, esseri che sicuramente erano più puri, come sangue, o ibridi in diverse percentuali, certamente non pensiamo. Certo poi le cose cambiano, le nostre generazioni volano in confronto a loro, ma ci controllano sempre, ed è anche per questo che spesso sono scoppiati conflitti, ma attenzione, non credo affatto vogliano sterminarci, NO,
    siamo importanti, gli serviamo per portare a termine il lavoro dell’oro. A tal riguardo prenderei in prestito un detto di chicombatte la mafia:” segui i soldi”. In questo caso ORO, scopriamo dove va a finire
    la prevalenza dell’oro estratto e quello che rastrellano con regolarità sul mercato, e troveremo anche loro. Purtroppo questo sarebbe un capitolo da sviluppare con cura, pazienza e pertinenza. Per chiudere, non riesco a spiegarmi come possano esistere più razze di questi alieni, una basterebbe e avanza, e come si relazionano, se si relazionano.
    GRAZIE

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.