Il treno scomparso e che ha viaggiato indietro nel tempo di 400 anni

C’è una vecchia storia su un treno scomparso senza lasciare traccia. Presumibilmente, la colossale macchina è riuscita a viaggiare nel tempo e nello spazio.

La storia inizia il 14 giugno 1911. In quel giorno la compagnia ferroviaria Zanetti programmava il viaggio inaugurale di un treno di lusso destinato all’alta borghesia italiana.

Il percorso previsto si snodava in un paesaggio suggestivo e attraverso la galleria più lunga realizzata in Europa fino a quel momento, situata nelle montagne lombarde.

La storia racconta che le prime ore del viaggio sono trascorse in perfetta normalità. In effetti, i passeggeri facoltosi hanno elogiato il servizio ed erano contenti dell’esperienza.

Ma le cose si sono fatte alquanto strane quando stavano per attraversare un tunnel attraverso le montagne.

“Scomparsi in un tunnel”

treno a vapore

Il treno è entrato nel tunnel, ma non è mai uscito. Dall’altra parte, una folla di curiosi rimasero delusi nel vedere la lussuosa locomotiva scomparire nell’oscurità.

Dopo una lunga attesa, i giornalisti iniziarono a ipotizzare vari scenari. Si diceva che il treno avesse avuto un guasto o un incidente che gli aveva impedito di andare avanti.

Le autorità organizzarono una squadra di ricerca, uomini che hanno percorso il tunnel dall’inizio alla fine senza trovare una sola traccia del treno, dei passeggeri o dell’equipaggio.

I testimoni affermarono che il treno non ha mai lasciato quel tunnel.

Tuttavia, le autorità insistettero nel dire che non c’era modo che il treno scomparisse semplicemente nella montagna. E a questo punto la storia si fa più strana.

Dopo una seconda ricerca, l’equipaggio individuò due passeggeri storditi che vagavano all’interno del tunnel con lievi ferite.

Il treno è tornato indietro nel tempo?

Essi spiegarono di essere saltati giù dal treno in preda al panico causato da una serie di eventi inspiegabili. Nella resoconto sottolinearono che, poco prima di entrare nel tunnel, percepirono un forte ronzio.

Poi un torrente di fitta nebbia inghiottì il treno. Questi eventi generarono panico tra i passeggeri, che fino a quel momento avevano goduto del viaggio. Solo allora decisero di lasciare il treno.

Ma le cose si fanno ancora più strane…

Coloro che si proposero di rivelare quanto accaduto si imbatterono in strani resoconti che suggerivano una spiegazione insolita. Uno dei resoconti più antichi fu scritto da un monaco modenese 400 anni prima.

L’uomo ha raccontato l’aspetto di un enorme tubo di metallo pieno di persone vestite con strani abiti.

Nel 1845, un medico in Messico curò un gruppo di 104 italiani in abiti strani. Erano tutti isterici, sostenendo di essere di Roma e di essere arrivati ​​in treno.

A quanto pare una di quelle persone portava un pacchetto di sigarette con sopra la data 1907.

Un altro rapporto del 1955 descrive il transito di un treno sulle ferrovie Zavalichi in Ucraina. Un operaio ha sottolineato che il treno è apparso dal nulla e ha investito alcuni polli.

Sempre nel 1955, gli abitanti di Pune, in India, videro un treno pieno di passeggeri con vecchi abiti. Nel 1991 è apparso a Poltava, un’altra città in Ucraina.

Vari rapporti suggeriscono la presenza del treno interdimensionale in Romania, Russia e Germania. In queste storie è comune che il veicolo non appaia nemmeno su alcuni binari ferroviari.

È possibile che un treno possa scomparire per emergere in tempi e luoghi diversi nel tempo e nello spazio? I passeggeri sono ancora intrappolati in un loop temporale, completamente ignari del corso della nostra realtà e vivendo ai confini del tempo e dello spazio?

 

A cura di Ufoalieni.it

6.4K+Shares

Scrivo appassionatamente di civiltà antiche, storia, vita aliena e vari altri argomenti da più di dieci anni.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina