“La vita è stata seminata sulla Terra”: nuove prove supportano questa teoria

Scienziati planetari che studiano campioni dell’asteroide Ryugu hanno pubblicato nuovi dati che mostrano che la vita potrebbe davvero essere stata seminata sulla Terra.

Hayabusa 2 vita sulla terra

Con più di 10 amminoacidi, idrocarburi policiclici aromatici, composti azotati, l’asteroide Ryu gu ha fornito agli scienziati prove che gli asteroidi di tipo C potrebbero essere composti prebiotici per una giovane Terra.

Ciò avrebbe portato alla formazione della vita come la conosciamo sulla Terra. Il rapporto sullo studio è stato pubblicato alla 53a conferenza di scienze lunari e planetarie.

La vita potrebbe essere stata seminata sulla Terra?

L’asteroide 162173, meglio noto come Ryugu, appartiene al Tipo C, che sono caratterizzati da un basso albedo. Si trovano principalmente nella fascia di asteroidi tra Marte e Giove ed è considerato uno dei corpi genitori dei meteoriti di carbonio.

Questi meteoriti, a loro volta, hanno una grande quantità di sostanze organiche, inclusi composti prebiotici come gli amminoacidi. Pertanto, gli asteroidi di tipo C potrebbero essere stati responsabili della fornitura delle molecole organiche necessarie per l’ emergere della vita sulla giovane Terra in un remoto passato.

Per studiare a fondo la sostanza degli asteroidi di tipo C, la stazione spaziale giapponese Hayabusa2 ha condotto una missione nel 2014.

Il dispositivo ha percorso un totale di 3,2 miliardi di km ed è entrato in orbita attorno all’asteroide Ryugu, alto 500 metri , vicino alla Terra , il 27 giugno 2018.

Durante un anno e mezzo di indagini, la stazione ha ottenuto campioni della sostanza dell’asteroide, sia dalla sua superficie che dai suoi strati interni.

La stazione è stata in grado di far atterrare 2 sonde spaziali sull’asteroide; MINERVA II-1 e MINERVA II-2, nonché il lander MASCOT. In questo modo sono stati ottenuti preziosi dati scientifici, riuscendo anche a mappare l’asteroide ed esplorarlo in modo esaustivo.

Ryugu e gli ingredienti necessari alla vita

Un gruppo di scienziati planetari e membri del gruppo di ricerca Hayabus2, guidato da Hiroshi Naraoka dell’Università di Kyushu, in Giappone, hanno pubblicato i risultati di una ricerca di composti organici in campioni di superficie di Ryugu riportati sulla Terra.

Con un campione di 17,15 milligrammi, il team ha studiato diversi metodi di spettrometria di massa e spettroscopia di massa.

Così il campione è risultato avere 3,76 frazioni di massa di carbonio, 1,14 frazioni di massa di idrogeno, 0,16 frazioni di massa di azoto. Con questo, Ryugu ha dimostrato di essere più ricco di questi elementi rispetto ad altri tipi di condriti carboniose.

Gli scienziati hanno concluso che la sostanza Ryugu possiede una varietà sorprendentemente ampia di composti organici di origine abiogenica extraterrestre. Inoltre, in passato è stato esposto all’acqua, ma non alle alte temperature.

È curioso che un asteroide contenga tutti gli ingredienti necessari per la nascita della vita. Questo dà solo più peso alla teoria della Panspermia, sostenuta da alcuni, ma screditata da molti.

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook

1.6K+Shares

Scrivo appassionatamente di civiltà antiche, storia, vita aliena e vari altri argomenti da più di dieci anni.

Un pensiero su ““La vita è stata seminata sulla Terra”: nuove prove supportano questa teoria

I commenti sono chiusi.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina