Ingresso a Marte Interno; La fotocamera HiRISE individua un enorme tubo di lava sul pianeta rosso

La telecamera HiRISE a bordo della navicella MRO ha catturato l’immagine di un enorme tubo di lava che misura circa 50 metri di diametro e conduce all’interno di Marte, mentre sorvolava la regione di Arsia Mons.

Marte è la nostra migliore scommessa per la vita aliena. Sebbene abbiamo letto notizie su tracce di organismi alieni trovati nell’atmosfera venusiana, siamo ben lontani dal confermare tale scoperta. Inoltre, raggiungere Venere è molto più difficile che arrivare su Marte.

La superficie di Venere è altamente tossica e nemmeno la nostra navicella spaziale più resistente può resistere alla pressione e alla tossicità sulla superficie. Su Marte, invece, le cose sono diverse.

Mentre leggi questo, diversi rover, lander e orbiter stanno studiando il pianeta rosso nel tentativo di aiutarci a capire meglio non solo il pianeta rosso ma il nostro sistema solare in generale. Lungo la strada, stiamo cercando segni di vita aliena e, secondo le nostre migliori ipotesi, Marte è uno dei posti migliori in cui sarà probabilmente trovata vita aliena, vita passata o presente.

Tuttavia, se esiste, la vita su Marte sarà probabilmente situata sotto la superficie dove le possibilità di sopravvivenza sono maggiori rispetto alla superficie arida, sterile e “tossica”.

Ecco perché dobbiamo esplorare la superficie di Marte, ma anche cercare potenziali aree che portano verso il sottosuolo del pianeta rosso e la telecamera HiRISE a bordo del Mars Reconnaissance Orbiter (MRO) può aiutarci a fare proprio questo.

Marte interno

marte lava
Un’immagine del massiccio tubo di lava di circa cinquanta metri di diametro fotografato dall’MRO mentre sorvolava la regione di Arsia Mons su Marte. Credito immagine: NASA/JPL/UArizona.

Secondo quanto riportato dal sito web ufficiale di HiRISE (Università dell’Arizona), l’MRO ha scoperto un enorme tubo di lava marziano, di circa 50 metri di diametro, nelle immagini inviate dalla telecamera HiRISE ad alta risoluzione a bordo dell’Orbiter.

Tipi di lava possono essere spremuti da sotto la roccia più antica e sollevati in modo che possa continuare a fluire sottoterra. In questo modo si possono formare grandi fiumi sotterranei di lava e, quando il vulcano smette di eruttare, la lava emerge da questi tubi sotterranei.

Questi tubi sotterranei vuoti sono comuni ma molto più piccoli sulla Terra e possono tagliare i vulcani giganti su Marte, proprio come vediamo nell’immagine sopra dove il gigantesco tubo di lava esiste sui fianchi di Arsia Mons.

Come rivelato da Shane Vryne dal sito web di HiRISE, nell’immagine scattata dall’MRO, il soffitto del tubo di lava è crollato in un punto e ha creato questo cratere.

Secondo le nostre migliori stime, l’ingresso è largo circa 50 metri, il che significa che è probabile che anche il tunnel sotterraneo sia almeno così grande, il che lo rende molto più grande di grotte simili sulla Terra. Significa anche che potrebbe esserci un enorme labirinto sotterraneo su Marte in attesa di essere esplorato.

Potrebbe anche fornire un nascondiglio perfetto per l’esistenza della vita, motivo per cui dobbiamo esplorare tali aree su Marte il prima possibile.

HiRISE non è stato in grado di vedere l’interno del pozzo perché l’interno era oscurato al momento dell’orbita.

Arsia Mons è il più meridionale dei tre vulcani che compongono la comunità conosciuta come Tharsis Montes, vicino all’equatore del pianeta Marte.

Misura 430 chilometri di diametro e sorge a 16 chilometri sopra la superficie marziana (più di 9 chilometri sopra le pianure circostanti). La caldera alla sua sommità è larga più di 115 chilometri.

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook

1.2K+Shares

Scrivo appassionatamente di civiltà antiche, storia, vita aliena e vari altri argomenti da più di dieci anni.

Un pensiero su “Ingresso a Marte Interno; La fotocamera HiRISE individua un enorme tubo di lava sul pianeta rosso

I commenti sono chiusi.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina