“Prevedere il futuro è possibile negli esseri umani”, secondo gli scienziati

La nostra storia è piena di personaggi capaci di predire il futuro, tuttavia, questa è sempre stata considerata semplice mitologia, anche bufale. Ora, uno studio scientifico ha rivelato che il nostro cervello è in grado di vedere eventi futuri.

prevedere futuro

La previsione del futuro potrebbe avere diverse conseguenze; saremmo in grado di cambiare il nostro destino. Potremmo prendere decisioni su eventi di cui nessun altro sarebbe a conoscenza.

Queste capacità hanno persino portato il governo degli Stati Uniti a investire milioni in programmi di spionaggio psichico. Sebbene molti esperti assicurino che ciò non è possibile

Tuttavia, è possibile che un nuovo studio possa farlo   .

Siamo in grado di prevedere il futuro?

Un nuovo studio scientifico basato sulla musica, pubblicato sulla rivista Psychological Science, suggerisce che il cervello tenga conto di ciò che accade prima, per anticipare ciò che viene dopo.

Niels Chr. Hansen, membro dell’Aarhus Institute for Advanced Study e uno degli autori principali dello studio, ha affermato che il cervello umano è sempre un passo avanti. Questo corrisponde alle aspettative con ciò che sta per accadere.

Questa scoperta contraddice tutto ciò che si sapeva su come una persona percepisse i temi musicali finiti solo quando inizia il successivo.

Hansen e il suo team si sono concentrati su una delle unità di base della musica, “la frase musicale” – Questa sequenza o schema di suoni che forma un diverso “pensiero” musicale all’interno di una melodia.

Come una frase, una frase musicale è una parte coerente e completa di un tutto più ampio, ma può finire con qualche incertezza su ciò che viene dopo nella melodia.

La nuova ricerca ha mostrato che gli ascoltatori usano questi momenti di incertezza, o alta entropia, per determinare dove finisce una frase e ne inizia un’altra .

Sappiamo solo poco su come il cervello determina quando le cose iniziano e finiscono. La musica fornisce un dominio perfetto per misurare qualcosa che altrimenti sarebbe difficile da misurare, vale a dire l’incertezza“.

Per studiare il potere predittivo musicale del cervello, gli esperti hanno fatto ascoltare a 38 partecipanti, nota per nota, le melodie corali di Bach.

I partecipanti potevano mettere in pausa e riavviare la musica premendo la barra spaziatrice sulla tastiera di un computer. Gli è stato detto che sarebbero poi stati testati su quanto bene ricordassero le melodie.

Pertanto, gli scienziati hanno utilizzato il tempo trascorso dai partecipanti su ogni tono come misura indiretta della loro comprensione del “frasaggio musicale”.

Haley Kragness, ricercatrice.

Un secondo esperimento

Un secondo esperimento ha riunito 31 partecipanti che hanno ascoltato le stesse frasi musicali e poi hanno valutato quanto suonassero complete.

Ciascuno riteneva che le melodie che terminavano con toni di alta entropia fossero più piene e richiedessero più tempo.

È stato dimostrato che le persone tendono a sperimentare toni di entropia elevati come finali di frasi musicali. Così ha spiegato Haley Kragness, ricercatrice post-dottorato presso l’Università di Toronto Scarborough.

Ha aggiunto che tale ricerca li rende più consapevoli di come il cervello umano acquisisce nuove conoscenze, non solo dalla musica, ma anche dal linguaggio, dai movimenti o da altre cose che accadono nel tempo.

Gli scienziati sperano che i risultati possano essere utilizzati a lungo termine per ottimizzare la comunicazione e le interazioni tra le persone. O per capire come gli artisti possano ” ingannare ” il pubblico.

Questo studio mostra che gli esseri umani sfruttano le proprietà statistiche del mondo che li circonda. Non solo per prevedere cosa è probabile che accada dopo, ma anche per analizzare flussi continui e complessi in informazioni più piccole e più gestibili.

Altri studi scientifici

La scienza, per decenni, ha affermato che gli esseri umani non possono prevedere il futuro. Tuttavia, studi come questo dicono il contrario.

In effetti, altri scienziati stanno già lavorando sulle capacità psichiche delle persone. Aram Galstyan, direttore della Divisione di Intelligenza Artificiale presso il Viterbi Institute of Information Sciences presso la University of Southern California, ha guidato un gruppo di ricercatori su un progetto chiamato “Anticipazione sinergica di eventi geopolitici“.

In questo progetto si tratta di cercare di prevedere il futuro avvalendosi di non esperti. Si basa su partecipanti umani che interagiscono con strumenti di apprendimento automatico per fare previsioni su eventi futuri.

Questa ricerca si è rivelata molto utile e le previsioni delle persone erano esatte.

Queste indagini sono esempi che ognuno di noi ha la capacità di prevedere il futuro, non ci resta che imparare a sfruttarlo a dovere.

VEDI ANCHE▶Le immagini del rover confermano che il cratere Jezero è un antico lago marziano

A cura di Ufoalieni.it

𝐂𝐨𝐫𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨, 𝐝𝐚𝐭𝐞𝐜𝐢 𝐮𝐧𝐚 𝐦𝐚𝐧𝐨. 𝐌𝐚𝐧𝐝𝐚𝐭𝐞𝐜𝐢 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐜𝐨𝐬𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐬𝐨𝐬𝐭𝐞𝐧𝐞𝐫𝐞 𝐥𝐞 𝐬𝐩𝐞𝐬𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐬𝐢𝐭𝐨 𝐰𝐞𝐛. 𝐐𝐮𝐚𝐥𝐮𝐧𝐪𝐮𝐞 𝐜𝐨𝐬𝐚. 𝐅𝐚𝐫𝐚̀ 𝐥𝐚 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐞𝐫𝐞𝐧𝐳𝐚!

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ufo e Alieni

Pin It on Pinterest

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina