La risonanza di Schumann e la sua influenza sulla coscienza umana

La crescente risonanza di Schumann influenza davvero la coscienza umana, e se sì, come?

Oggi le informazioni sono più dense e diffuse più velocemente che mai nella storia umana. Di conseguenza, sempre più verità su molte delle realtà del nostro mondo che sono state a lungo nascoste, e in alcuni casi sono ancora nascoste, stanno emergendo nella nostra coscienza quotidiana.

Se osservi la scala dei cambiamenti sul nostro pianeta, diventa chiaro che sta accadendo qualcosa di grande, di gigantesco. Quanto a volte può sembrare caotico il mondo moderno, è tutto collegato in qualche modo significativo?

Cosa potrebbe essere questo grande qualcosa? Si parla sempre di una nuova era; molte persone parlano del calendario Maya e dell’età dell’oro in questo contesto.

Ma cosa hanno a che fare effettivamente queste frasi introduttive con la Risonanza Schumann?

Frequenze di Schumann come frequenze di risonanza

La risonanza di Schumann è la frequenza di risonanza del campo elettromagnetico terrestre. Ora è noto per essere associato alla coscienza umana. Se leggi l’articolo di Wikipedia sulle frequenze di Schumann, potresti scoprire che la risonanza di Schumann è la frequenza del campo elettromagnetico terrestre, che si dice sia costante a 7,83 Hz, ma può anche variare leggermente.

Più specificamente, le risonanze  sono picchi distinti dello spettro alla porzione di frequenza estremamente bassa (abbreviata “ELF”) dello spettro del campo elettromagnetico terrestre.

Le risonanze di Schumann sono definite come risonanze elettromagnetiche globali generate ed eccitate da scariche di fulmini nello spazio vuoto creato dalla ionosfera e dalla superficie terrestre.

Questo fenomeno di risonanza elettromagnetica globale prende il nome dal fisico Winfried Otto Schumann. Predisse questo fenomeno nel 1952 sulla base di calcoli matematici. Le risonanze di Schumann derivano dal fatto che lo spazio tra la ionosfera conduttiva e la superficie terrestre agisce come una guida d’onda chiusa.

fulmini risonanza di Schumann

Frequenze diverse nello spettro ELF

Le limitate dimensioni della Terra fanno sì che la guida d’onda agisca come una sorta di camera di risonanza per le onde elettromagnetiche nella banda ELF. Con l’aiuto delle correnti elettriche presenti nel fulmine, questa cavità viene naturalmente eccitata.

Lo sfondo principale dello spettro elettromagnetico nell’intervallo da 3 a 60 Hz sono le risonanze di Schumann. Si verificano a frequenze estremamente basse (ELF) di circa 7,83, 14,3, 20,8, 27,3 e 33,8 Hz.

In questo contesto, apprendiamo che la risonanza di Schumann non sono solo un tipo di frequenza, ma molte frequenze in una singola forma d’onda.

Questa frequenza di risonanza è rimasta costante a 7,83 Hz per molti anni, con solo lievi variazioni. Tuttavia, a quanto pare la situazione è cambiata nel giugno 2014. I monitor del sistema di osservazione spaziale russo hanno mostrato un improvviso picco di attività da 7,83 a 8,5 Hz. Da allora, sono stati registrati giorni in cui questo valore è salito a 16,5 Hz.

Inizialmente, si sospettava che questi dispositivi non funzionassero correttamente. Tuttavia, in seguito si è scoperto che i dati erano completamente affidabili e presentati correttamente. Ora è sorta l’eccitante domanda su cosa abbia portato a questa attività intermittente.

La frequenza della Terra sta diventando più veloce?

In qualche modo, la frequenza di Schumann è in armonia con gli stati alfa e theta nel cervello umano. L’accelerazione della frequenza di Schumann potrebbe essere la ragione per cui accelera continuamente e i cambiamenti e gli eventi nella nostra vita si verificano più velocemente.

Le risonanze risultanti sono correlate con l’attività delle onde cerebrali umane. Pertanto, porta al fatto che siamo soggetti a cambiamenti. I risultati della pratica del neurofeedback EEG spiegano cosa ci dicono queste frequenze accelerate sui cambiamenti evolutivi umani.

Lo stato alfa/teta è correlato ad una frequenza di 7,83 Hz. È molto probabile che i cambiamenti nella coscienza umana siano associati a cambiamenti nella frequenza di Schumann.

Ma cosa significa questo, se è vero, come possono essere misurati tali cambiamenti?

EEG e coscienza umana

frequenze di risonanza

In realtà esiste un metodo per misurare diversi livelli di coscienza umana. Questo viene fatto usando l’elettroencefalografia, o EEG in breve.

Leggiamo su Wikipedia su questa procedura che l’elettroencefalografia utilizza conduttori elettrici su tutto il cuoio capelluto per misurare l’attività elettrica complessiva della corteccia cerebrale. In particolare, l’EEG misura i campi elettrici di gruppi più grandi di neuroni.

Il vantaggio dell’EEG è la sua eccellente risoluzione temporale. È anche in grado di misurare e rappresentare graficamente tutta l’attività di parte o tutta la corteccia cerebrale fino a millisecondi. Tuttavia, l’EEG non offre una risoluzione spaziale ottimale rispetto ad altre tecniche di imaging. Per questo motivo è sempre più utilizzato per valutare l’attuale attività spontanea della corteccia cerebrale.

Tali azioni spontanee possono essere classificate in quattro classificazioni principali. Si basano sulla frequenza dell’attività e vanno dalle onde delta a bassa frequenza fino a 4 Hz, che si verificano principalmente durante il sonno, alle onde beta nell’intervallo da 13 a 30 Hz, che sono associate a un cervello vigile e sveglio.

Tra questi due estremi ci sono onde theta con un intervallo di frequenza da 4 a 8 Hz e onde alfa con un intervallo di frequenza da 8 a 12 Hz.

Quindi scopriamo qui che ci sono diversi livelli di coscienza che corrispondono a diverse gamme di frequenza. Questi intervalli di frequenza sono espressi nell’unità di misura Hertz.

Per poter meglio definire ciò, è utile la seguente panoramica, che mostra le diverse frequenze delle onde cerebrali.

Onde delta – (0,1 – 3 Hz)
Onde Theta – (4 – 7 Hz)
Onde alfa – (8 – 15 Hz)
Onde Mu – (7,5 – 12,5 Hz)
Onde SMR – (12,5 – 15,5 Hz)
Onde beta – (16 – 31 Hz)
Onde gamma – (32 – 100 Hz)

Finora, sono stato in grado di descrivere come può essere misurata la risonanza di Schumann. Inoltre, ho mostrato modi per misurare le frequenze delle onde cerebrali che corrispondono a diversi stati di coscienza. Inoltre, sappiamo che c’è stato un aumento della frequenza elettromagnetica della terra.

Ma cosa significa tutto questo, e cosa significa per la vita pratica?

A cosa serve la risonanza di Schumann?

A 7,83, questo è lo stato alfa/theta. Questo è un tipo di stato di riposo neutro che può essere descritto come rilassato. Sta aspettando che succeda qualcosa. Una frequenza compresa tra 8,5 e 16,5 Hz rappresenta una transizione dallo stato theta a un intervallo alfa più calmo in cui dominano le frequenze beta più vigili e più veloci.

Questo può essere paragonato a un lento risveglio cognitivo. Nel neurofeedback, l’intervallo tra 12 e 15 Hz è chiamato SMR (frequenza del ritmo senso-motorio). È descritto come lo stato ideale di riposo risvegliato. Qui i nostri processi di pensiero sono più focalizzati e chiari, ma siamo ancora nel flusso o nella conoscenza.

Quindi vediamo che questa risonanza di Schumann, in una certa misura, sta aumentando. La domanda ora è: questo porta a qualche forma di risveglio e un’opportunità per elevare la nostra coscienza collettiva e individuale?

Alcune nozioni di base sulle sorgenti delle risonanze di Schumann

Tra il bordo interno della ionosfera e la superficie terrestre c’è una cavità elettromagnetica che funge da guida d’onda. Il bordo interno della ionosfera si trova a circa 55 chilometri dalla superficie terrestre.

Qual è la frequenza di Schumann oggi?

Le risonanze di Schumann sono, in un certo senso, onde elettromagnetiche stazionarie che risiedono in questa cavità. Si verificano alle frequenze di 7,8, 14,20, 26,33, 39,45 e 59 Hz. La dimensione è determinata dalla depressione nella terra o nella ionosfera. È comune una deviazione giornaliera di circa 0,5 Hz. A condizione che le proprietà della cavità elettromagnetica terrestre non cambino, la frequenza.

Ci sono davvero dei cambiamenti nelle Risonanze Schumann?

Se le frequenze di risonanza dovessero cambiare ora, avrebbe le conseguenze di cambiare la geometria fisica della cavità terrestre o ionosfera.

A causa di vari eventi come le tempeste solari, queste frequenze possono cambiare temporaneamente. Tuttavia, una volta che la situazione si è calmata, tornano sempre alle loro frequenze di base.

Il campo magnetico terrestre è stato monitorato per molti anni dal Global Coherence Monitoring System. A questo scopo sono state utilizzate diverse stazioni di registrazione strategicamente posizionate intorno alla Terra.

In questo contesto, non è stato possibile trovare alcuna prova che le frequenze delle risonanze di Schumann stessero cambiando, a parte le normali fluttuazioni diurne. Allo stesso modo, non è stata trovata alcuna prova che la frequenza delle risonanze di Schumann fosse cambiata in modo significativo.

Dalle letture, puoi vedere che diverse parti del pianeta hanno diversi livelli di attività in momenti diversi. Tuttavia, le frequenze di risonanza rimangono stabili nel tempo. Vale anche la pena notare che la potenza nelle singole bande di frequenza di risonanza è soggetta a cambiamenti nel ritmo annuale. Ciò riguarda principalmente la seconda e la terza frequenza di risonanza.

Ciò ha portato a malintesi simili in rapporti pubblicati di recente secondo cui le frequenze di risonanza sono aumentate perché è aumentata anche la potenza di queste bande, ma non la frequenza; tuttavia, se si prendono in considerazione i risultati di più anni, diventa chiaro che poi sono ricaduti su un ciclo annuale.

Ciò non suggerisce che altri tipi di frequenza associati al cambiamento di coscienza non siano aumentati, ma semplicemente non possono (ancora) essere misurati ed è improbabile che siano associati alle risonanze di Schumann.

In definitiva, ciò significa che gli esseri umani possono evolvere e aumentare la loro frequenza senza che le risonanze di Schumann si capovolgano verso l’alto.

VEDI ANCHE▶ Rudolf Steiner e l’antroposofia: l’esistenza di un mondo spirituale oggettivo

A cura di Ufoalieni.it

136Shares

Scrivo appassionatamente di civiltà antiche, storia, vita aliena e vari altri argomenti da più di dieci anni.

Un pensiero su “La risonanza di Schumann e la sua influenza sulla coscienza umana

I commenti sono chiusi.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina