Trasmettitori di Impianti Alieni: Realtà O Finzione

Ufologi e rappresentanti delle scienze tradizionali continuano a discutere se le voci sull’impianto di misteriosi mini-trasmettitori nei corpi umani abbiano una base reale.

I ricercatori UFO parlano di una cospirazione aliena malvagia. Si sono accumulate così tante prove per tali impianti che sta diventando sempre più difficile ignorarli.

Impianti Alieni

Impianti

Come confermato dagli ufologi, da tempo sono stati scoperti nell’uomo minuscoli oggetti capaci di impiantarsi in varie parti del corpo: nelle mucose, sotto la pelle del cuoio capelluto, nelle ossa delle braccia o delle gambe – su qualsiasi parte del corpo umano.

Di norma, non causano disagio significativo e vengono scoperti per caso, ad esempio nelle immagini a raggi X, ma una volta portati alla luce, gettano invariabilmente i ricercatori nella confusione. Queste cose, a quanto pare, contengono mini-trasmettitori.

Questa scoperta è stata segnalata per la prima volta alcuni anni fa dalla dottoressa terapeutica Maddy Nolan. Stava curando pazienti sull’isola di Whidbey (Stato di Washington, USA), quando si è imbattuta in un intero gruppo di uomini e donne adulti, ognuno dei quali aveva questi trasmettitori nel corpo.

In ogni caso, era lo stesso tipo di impianto sottocutaneo sulla gamba interna, appena sopra il ginocchio. Avevano la forma di minuscoli cilindri ed erano così vicini alla superficie della pelle che l’area interessata era leggermente infiammata e arrossata.

Quando il dottore ha strofinato l’area, i piccoli oggetti hanno cominciato a rimpicciolirsi e a scomparire. Tuttavia, questi impianti sono rimasti sotto la pelle di ciascuno dei pazienti che ha studiato. “Mi sono resa conto“, ha scritto Maddy, “che ciascuno di questi impianti emetteva (o riceveva) una sorta di segnale di tracciamento o qualcosa del genere“.

Secondo il suo sondaggio, ognuna di queste persone ricordava la stessa cosa. Mentre si trovava nella loro stanza, la persona aveva improvvisamente sentito un forte rumore come un tuono (alcuni hanno testimoniato di aver visto una luce), e in seguito a questo, la persona si è resa conto che in qualche modo erano trascorse due ore.

Questi fattori consentono ai ricercatori di supporre che l’evento non si sarebbe potuto verificare senza l’intervento di precisione o metodi tecnologici di un UFO.

Vi sono poche basi per attribuire ciò a frodi da parte di servizi speciali terreni, in primo luogo a causa della mancanza di uno scopo esplicabile per tale controllo e, in secondo luogo, la struttura stessa degli impianti supera chiaramente un livello di tecnologia terrestre.

Gli ufologi hanno deciso di analizzare i misteriosi impianti con l’aiuto di spettroscopi che emettono laser. Derrel Sims, il chirurgo Roger K. Leir e altri sono coinvolti nella conduzione di questa ricerca.

D. Sims ha creato una nuova organizzazione negli USA: il Fund for Interactive Research and Space Technology (FIRST) per elaborare regole per la realizzazione di operazioni come la microanalisi del contenuto delle sostanze impiantate e il corretto protocollo per i risultati.

Qui sono state eseguite decine di operazioni ed è stata chiarita la composizione elementare dei micromeccanismi impiantati. I risultati di un’analisi chimica di questi misteriosi oggetti sono sorprendenti.

Rivelano un’intera fabbrica di elementi realizzati su un’area massima di 4×5 mm. Il seguente elenco mostra la composizione di un impianto, studiato dal Dr RG Lear: Al, Ca, Fe, Ba, Cu, Mg, Mn, Na, Ni, Pb, Zn, Si, Ti…

Gli ufologi hanno attirato l’attenzione sul fatto che questo è molto simile alla composizione dei microchip utilizzati nella tecnologia dell’informazione. Forse anche la loro funzione è simile: tracciare dove si trovano le persone, controllare le loro condizioni fisiche, completare una connessione essenziale.

O forse influenzano il modo di pensare e le azioni del soggetto, all’ora X. Dopotutto, utilizziamo meccanismi di tracciamento su diverse specie animali: uccelli, delfini…

I possibili obiettivi di tale monitoraggio sugli esseri umani rimangono poco chiari.

La scienza ufficiale e la medicina tradizionale sono completamente all’oscuro di questo fenomeno. Nessuno ha pubblicizzato nulla o fatto proposte di ricerca sugli impianti.

Inoltre, tale scetticismo è stato espresso nel Servizio Sanitario Nazionale nei confronti di UFO e alieni che alcuni appassionati sono arrivati ​​persino a sospettare un’operazione di copertura riuscita.

Esistono molte spiegazioni sullo scopo degli impianti. Ad esempio, una teoria è che l’impianto sia una sorta di blocco energetico, in grado di estrarre ogni tipo di informazione da una persona. Un altro è che pompa energia psichica da una persona e forse programma anche il suo comportamento.

La teoria che ci siano mondi controllati da energie aliene parassite in questo universo non è nuovo. Secondo questa convinzione, il crimine e le guerre senza fine sulla Terra sono, a modo loro, una gigantesca linea di produzione di energie della paura, di cui si nutrono i mondi parassiti.

Naturalmente, la scienza tradizionale rifiuta anche l’idea di discutere una tale possibilità.

A cura di Ufoalieni.it

𝐂𝐨𝐫𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨, 𝐝𝐚𝐭𝐞𝐜𝐢 𝐮𝐧𝐚 𝐦𝐚𝐧𝐨. 𝐌𝐚𝐧𝐝𝐚𝐭𝐞𝐜𝐢 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐜𝐨𝐬𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐬𝐨𝐬𝐭𝐞𝐧𝐞𝐫𝐞 𝐥𝐞 𝐬𝐩𝐞𝐬𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐬𝐢𝐭𝐨 𝐰𝐞𝐛. 𝐐𝐮𝐚𝐥𝐮𝐧𝐪𝐮𝐞 𝐜𝐨𝐬𝐚. 𝐅𝐚𝐫𝐚̀ 𝐥𝐚 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐞𝐫𝐞𝐧𝐳𝐚!

loading...
158Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina