Una presunta “città sotterranea di giganti” scoperta nel Grand Canyon

L’esistenza dei giganti è sempre stata un argomento controverso per l’archeologia, ma reperti come la “Città sotterranea” scoperti nel Grand Canyon dimostrerebbero che “la verità viene sempre fuori”.

città sotterranea di giganti Grand Canyon
L’ingresso alla città sotterranea si trovava a 450 metri dalla vetta del Grand Canyon.

All’inizio del secolo scorso, l’esploratore GE Kincaid ha scoperto l’ingresso di una misteriosa città sotterranea di giganti.

Un articolo pubblicato sull’Arizona Gazette il 5 aprile 1905 menziona l’esistenza di un’antica civiltà che viveva nel territorio del Grand Canyon migliaia di anni fa.

I membri di questa civiltà erano sproporzionatamente grandi. E questo è dimostrato dal gran numero di strutture colossali che si sono lasciate alle spalle.

Città sotterranea dei giganti

L’articolo menziona che la sua scoperta è stata accidentale.GE KIncaid stava facendo rafting lungo il fiume Colorado quando si è imbattuto in esso. L’esploratore e archeologo disponeva di un ampio capitale finanziato dalla Smithsonian Institution, quindi non ha esitato a iniziare l’esplorazione .

Secondo le descrizioni da lui fatte, l’ingresso alla misteriosa città si trovava alla fine di un tunnel che si estendeva fino a 1600 metri sotto terra. .

La quasi inaccessibilità dell’ingresso era qualcosa di veramente sorprendente. Si trovava a circa 450 metri sotto la cima del canyon. L’area era completamente protetta dal governo e chiunque avesse tentato di entrare è stato multato.

I dettagli dell’architettura trovati nel sito hanno suggerito agli esperti che coloro che l’hanno costruita devono aver utilizzato un’ingegneria avanzata.

Il centro era costituito da una camera di dimensioni colossali. Da questo emanavano corridoi che formavano una specie di “ruota”.

Le pareti della camera principale avevano armi e tavolette di rame ricoperte di simboli e geroglifici simili a quelli dell’Egitto.

Ma ciò che più ha sorpreso gli esperti è stato il ritrovamento di mummie giganti custodite all’interno della città. Il corpo più piccolo era alto 2,74 metri e tutti erano ricoperti da un tessuto di lino scuro.

È possibile che ci sia una sorta di copertura su questa scoperta.

Possibile cospirazione?

KIncaid ha scattato delle foto a uno di loro grazie alla sua torcia. Ma nessuna delle immagini è stata “trovata” in seguito.

A più di 30 metri dall’ingresso, una stanza a forma di croce lunga diversi metri ospitava una sorta di monumento a una divinità sconosciuta .

Era seduto a gambe incrociate con un fiore in ciascuna delle sue mani. Il viso sembrava essere orientale, che ricordava il Buddha. Tuttavia, gli esperti non sono riusciti a trovare un’altra somiglianza .

L’articolo dell’Arizona Gazette menzionava anche la scoperta di sculture in ceramica e altri manufatti realizzati in diverse parti del pianeta .

Ciò ha portato gli esperti a pensare che sia molto probabilmente una sorta di miscela di culture diverse. Qualcosa di mai visto prima in archeologia.

L’ultima camera esplorabile era una specie di cripta cerimoniale, che si trovava in fondo alla grande sala dove si trovavano le mummie.

Ovviamente l’articolo in questione non fornisce molti dettagli sul ritrovamento. Né sono stati in grado di trovare altre versioni o dichiarazioni dei funzionari che hanno partecipato alla sua scoperta.

Lo Smithsonian Institution afferma di non avere alcuna informazione sull’esistenza della città sotterranea dei giganti.

È un semplice fatto inventato? Una storia fantascientifica? È qualcosa che non possiamo confermare.

Tuttavia, il resto dei risultati in tutto il mondo suggeriscono che la possibilità che la scoperta sia reale e sia stata vittima di un insabbiamento.

VEDI ANCHE▶ Impronte di 5,7 milioni di anni sfidano la storia dell’evoluzione umana

A cura di Ufoalieni.it


Resources

The Mysterious Lost Underground Civilization of the Grand Canyon
https://mysteriousuniverse.org

𝐂𝐨𝐫𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨, 𝐝𝐚𝐭𝐞𝐜𝐢 𝐮𝐧𝐚 𝐦𝐚𝐧𝐨. 𝐌𝐚𝐧𝐝𝐚𝐭𝐞𝐜𝐢 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐜𝐨𝐬𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐬𝐨𝐬𝐭𝐞𝐧𝐞𝐫𝐞 𝐥𝐞 𝐬𝐩𝐞𝐬𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐬𝐢𝐭𝐨 𝐰𝐞𝐛. 𝐐𝐮𝐚𝐥𝐮𝐧𝐪𝐮𝐞 𝐜𝐨𝐬𝐚. 𝐅𝐚𝐫𝐚̀ 𝐥𝐚 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐞𝐫𝐞𝐧𝐳𝐚!

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

error: Content is protected !!