Il Vaticano ha nascosto un papiro egiziano che rivela “dischi infuocati” volanti descritti da un faraone

Si ritiene che il papiro Tulli sia la prova di antichi dischi volanti in un lontano passato e, per qualche ragione, gli storici ne hanno messo in dubbio l’autenticità e il significato. 

Come molti altri testi antichi, questo antico documento racconta una storia incredibile, che potrebbe cambiare il modo in cui guardiamo al nostro passato, futuro e presente.

Il Papiro Tulli

Si ritiene che questo antico documento, che in realtà non è un papiro, offra la prima citazione di dischi volanti del pianeta. Il “papiro” Tulli è la traduzione di una moderna trascrizione di un antico documento egizio.

copia papiro Tulli
Una copia del papiro Tulli usando i geroglifici

Secondo questo antico testo, il faraone che regnava sull’Egitto era Thutmose III, e questo avvistamento UFO di massa avvenne intorno al 1480 a.C. È stato registrato nella storia come un giorno di grande importanza, un giorno in cui è accaduto qualcosa di inspiegabile.

Ecco la traduzione del testo secondo l’antropologo R. Cedric Leonard:

“Il ventiduesimo anno, del terzo mese d’inverno, sesta ora del giorno […] tra gli scribi della casa della vita si è scoperto che un disco di fuoco strano stava arrivando nel cielo. Non aveva nessuna testa. Il soffio della bocca emise un cattivo odore.

Il suo corpo era una barra di lunghezza e una barra di larghezza. Non aveva voce. È venuto verso la casa di Sua Maestà. Il loro cuore si confondeva e caddero sulle loro pance. Essi [andarono] al re, per riferirlo. Sua Maestà [ha ordinato] che i rotoli [situati] nella Casa della Vita siano consultati. Sua Maestà meditava su tutti questi eventi che stavano succedendo.

Dopo aver passato diversi giorni, sono diventati più numerosi nel cielo che mai. Sorgevano nel cielo più della luminosità del sole e si estendevano ai limiti dei quattro supporti del cielo […] Potente era la posizione dei dischi di fuoco.

L’esercito del re guardò, con Sua Maestà in mezzo a loro. Fu dopo il pasto serale quando i dischi salivano ancora più alti nel cielo a sud. Pesce e altri volatili piovevano dal cielo: una meraviglia mai conosciuta fin dalla fondazione del paese. 

Sua Maestà fece incenso per placare il cuore di Amon-Ra, il dio delle Due Terre. Ed è stato [ordinato] che l’evento [sia registrato per] Sua Maestà negli Annali della Casa della Vita [da ricordare] per sempre”.

Questo incredibile e storico evento è stato descritto come silenzioso, ma con viste incredibili di misteriosi dischi volanti altamente riflettenti, splendenti come il sole. Secondo questo antico testo, la partenza dei visitatori ultraterreni è stata segnata da un evento misterioso, mentre i pesci piovevano dal cielo.

Akhenaton
Akhenaton, Nefertiti e le principesse reali benedette da Aton, un disco nel cielo

Anche se questo antico testo non menziona se gli antichi egizi abbiano, in effetti, stabilito un contatto con i visitatori ultraterreni, è comunque un giorno molto importante nella storia, sia per l’umanità che per l’antica civiltà egizia.

È importante ricordare che è molto improbabile che gli antichi egizi abbiano interpretato erroneamente questi “dischi infuocati” con una sorta di fenomeni astronomici o meteorologici. Gli antichi egizi erano astronomi esperti e dotati e nel 1500 aC. erano già esperti nel campo, il che significa che avrebbero descritto un fenomeno astronomico in un modo molto diverso.

Inoltre, in questo antico documento, i “dischi infuocati” sono descritti come hanno cambiato direzione nel cielo, quindi sappiamo che questi oggetti non sono caduti, ma sono rimasti nel cielo egiziano.

Scomparso senza lasciare traccia

Per comprendere questa antica storia e la sua storia, il testo antico avrebbe bisogno di essere studiato, purtroppo oggi il papiro originale è sparito. Il ricercatore Samuel Rosenberg ha chiesto ai Musei Vaticani l’opportunità di esaminare questo prezioso documento a ciò che ha ottenuto la seguente risposta:

Il Papiro Tulli non è di proprietà dei Musei Vaticani. È scomparso e non è più rintracciabile”.

È possibile che il Papiro Tulli si trovi effettivamente negli archivi dei Musei Vaticani? Nascosto apposta dalla gente? Se è così, perché?

È possibile che questo sia uno degli antichi avvistamenti UFO meglio registrati nella storia? E se è così, è possibile che questi visitatori ultraterreni abbiano influenzato l’antica civiltà egizia come credono i teorici degli Antichi Astronauti?

Scopri di più sul papiro Tulli e altri misteri di Dark5:

 

VEDI ANCHE▶ Le apparizioni mariane potrebbero essere avvistamenti alieni: conoscono il nostro futuro

A cura di Ufoalieni.it

534Shares

Scrivo appassionatamente di civiltà antiche, storia, vita aliena e vari altri argomenti da più di dieci anni.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina