WikiLeaks: Il Vaticano sa che esistono civiltà aliene

Sì, avete letto bene, secondo questa serie di e-mail trapelate, il Vaticano – una delle autorità religiose più importanti al mondo – sa che gli alieni esistono. 

 Il Vaticano sa che gli alieni esistono

Gli alieni vogliono aiutare l’umanità ma hanno paura delle nostre tendenze violente. In un’e-mail inviata dall’astronauta Edgar Mitchell al politico americano John Podesta, si legge che la guerra spaziale è imminente e che il Vaticano è a conoscenza dell’esistenza di extraterrestri.

Dato che la corsa alla Guerra nello Spazio si sta scaldando, ho sentito che dovresti essere consapevole di diversi fattori mentre tu e io programmiamo il nostro colloquio su Skype“,  ha scritto l’ex astronauta della NASA Mitchell.

L’e-mail rivelatrice afferma anche che gli “alieni benevoli” desiderano condividere una tecnologia chiamata “energia di punto zero” con l’umanità.

Quando le e-mail sono state scambiate, John Podesta è stato consigliere del presidente Barack Obama prima di diventare capo della campagna presidenziale di Hilary Clinton.

Le e-mail menzionano anche Terri Mansfield, descritto come “il direttore della forza speciale di pace per l’intelligence extraterrestre.

Il documento cita anche un possibile incontro tra Mansfield e Podesta “per recuperare le conoscenze che il Vaticano ha sull’intelligence extraterrestre.

Mitchell descrive l’intelligenza extraterrestre come “la più alta forma di intelligenza che opera direttamente con Dio.

Mitchell avverte che gli alieni vogliono condividere la loro conoscenza dell’energia di punto zero con gli abitanti della Terra, il che implica la possibilità di estrarre “energia gratuita” dallo spazio vuoto ma “non tollererà alcuna forma di violenza militare sul pianeta o nello spazio.”

Podesta, che ha sostenuto la divulgazione di dati relativi all’Area 51 e agli UFO nel 2000, ha recentemente affermato di aver convinto Clinton a divulgare documenti segreti sugli UFO.

La prima email di Edgar Mitchell a Podesta:

Caro John,

“Dato che la corsa alla Guerra nello Spazio si sta scaldando, ho sentito che dovresti essere consapevole di diversi fattori mentre tu e io programmiamo il nostro colloquio su Skype.

“Ricordate, il nostro ETI non violento dell’universo contiguo ci sta aiutando a portare energia di punto zero sulla Terra.

“Non tollereranno alcuna forma di violenza militare sulla Terra o nello spazio. Le seguenti informazioni in corsivo sono state condivise con me dalla mia collega Carol Rosin, che ha lavorato a stretto contatto per diversi anni con Wernher von Braun prima della sua morte.

“Carol ed io abbiamo lavorato al Trattato sulla prevenzione del posizionamento di armi nello spazio extra-atmosferico, allegato per sua comodità.

È interessante notare che oggi questa potente istituzione ha circa 10 astrofisici attivi, che sono destinati ad approfondire la nostra comprensione dell’universo; ma ciò che colpisce per alcuni è il fatto che loro, oltre ad essere astrofisici, sono anche sacerdoti.

Il Vaticano ha affermato che non c’è confine tra scienza e religione e che queste due POSSONO COESISTERE tra loro e non contraddirsi.

Penso che le persone che pongono domande sulla fede siano interessate anche all’astronomia, una scienza che pone domande molto fondamentali“, afferma Buell Jannuzi, direttore dello Steward Observatory, presso l’Università dell’Arizona, lavorando in collaborazione con sacerdoti spaziali.

L’Osservatorio Vaticano risale al 1582, quindi la questione “Dio ha creato noi e solo noi” risale a molto più nel passato di quanto si possa immaginare.

Certo, è allora che si parla off-record, ma ufficialmente fu papa Leone XIII a fondare l’Osservatorio Vaticano nel 1891, volendo affermare chiaramente che la Chiesa cattolica romana “non è contraria alla vera scienza che è ben fatta.”

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook

128Shares

Scrivo appassionatamente di civiltà antiche, storia, vita aliena e vari altri argomenti da più di dieci anni.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina