Elon Musk sta costruendo Starbase, una città con uno spazioporto sulla Luna, su Marte e oltre. Ecco cosa c'è dentro | Ufo e Alieni
Dom. Mar 3rd, 2024

Elon Musk non ha fatto mistero della sua intenzione di fondare un insediamento su Marte, ma la sua ultima impresa è fondare una città sulla Terra. Situato intorno al sito di lancio di SpaceX South Texas a Boca Chica, l’idea di Musk è di chiamare la città Starbase, Texas.

Ospiterà tutti coloro che lavorano al sito di lancio, coloro che intendono volare sul razzo, e sarà una meta turistica per coloro che vogliono assistere all’incredibile potenza di un lancio.

Alla fine, spera Musk, sarà il punto di partenza per le persone che viaggiano su Marte, con ogni potente veicolo “Starship” in grado di trasportare circa 100 persone alla volta sul Pianeta Rosso. Mentre si preparano per il volo, avranno bisogno del tipo di spazio vitale e di infrastrutture che solo una città può fornire.

Quindi, trasformare il villaggio di Boca Chica nella città di Starship, Texas, potrebbe essere essenziale per Musk per realizzare la sua visione dell’esplorazione spaziale.

Musk ha iniziato il processo di fondazione della sua città tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo 2021, quando si è ufficialmente rivolto all’amministrazione della contea di Cameron. Un comunicato stampa dell’ufficio del giudice della contea ha chiarito che Musk doveva rispettare tutti gli statuti pertinenti e che qualsiasi domanda alla fine sarebbe stata giudicata in base alle leggi applicabili.

SpaceX ha annunciato la sua intenzione di costruire una struttura di lancio a Boca Chica Village, sulla costa del Golfo degli Stati Uniti, nel 2014 a seguito di un’ampia valutazione ambientale condotta dalla Federal Aviation Authority degli Stati Uniti.

Mentre Musk lancia i suoi razzi Falcon in siti affittati dalla NASA e dal governo degli Stati Uniti, il sito di Boca Chica è di proprietà della società. È proprio accanto al villaggio di Boca Chica, e mentre la maggior parte dei residenti ha venduto a SpaceX e si è trasferita, alcuni hanno rifiutato l’accordo.

Piuttosto controverso, ora devono evacuare temporaneamente le loro case ogni volta che c’è un lancio – e ci sono molti lanci in programma.

elon musk boca chica
Un razzo Starship è raffigurato dietro una casa che rimane a Boca Chica, in Texas. © Reginald Mathalone/NurPhoto/Shutterstock

Boca Chica è la casa del veicolo spaziale più audace di Musk: l’astronave e il razzo gigante, chiamato Super Heavy, che lo lancerà nello spazio. È diverso da qualsiasi cosa mai tentata prima e, una volta completata, sarà il razzo più potente mai lanciato.

È un progetto davvero ambizioso“, afferma Josh Barker, del National Space Centre, Leicester. “Si collega a come SpaceX è arrivato dove sono, penso che non abbiano paura di provare le cose.

Di conseguenza, SpaceX è in anticipo sulla curva. A differenza delle piccole capsule dell’equipaggio utilizzate tradizionalmente dalle agenzie spaziali, Starship è un progetto di nuova generazione. Con un’altezza di 50 metri e un diametro di 9 metri, gran parte del suo spazio interno sarà adibito ad abitazione o convertito per il trasporto di merci. Il razzo Super Heavy che lo porterà nello spazio è alto 70 metri e sarà alimentato inizialmente da 29 motori Raptor, anch’essi prodotti da SpaceX in Texas.

Impilati uno sopra l’altro, Starship e Super Heavy raggiungono quasi 120 metri di altezza, quasi dieci metri più alti dei razzi Saturn V che la NASA usava per trasportare gli astronauti sulla Luna tra la fine degli anni ’60 e l’inizio degli anni ’70.

Sarà in grado di generare quasi il doppio della spinta del razzo lunare della NASA. A differenza del Saturn V, che era un veicolo spaziale monouso, tutto ciò che riguarda Starship e Super Heavy è riutilizzabile. Entrambe le parti atterrano verticalmente sulla rampa di lancio alla fine della missione.

Il ritmo di sviluppo del sito di lancio è stato straordinariamente veloce. Importanti lavori di costruzione sono iniziati seriamente nel 2016 e il luogo è diventato pronto per i lanci di prova nel 2019. Tali progressi accelerati sono diventati una sorta di marchio di fabbrica per SpaceX, con lo stesso Musk che sembra essere un individuo motivato.

Penso che lavori molto, molto duramente con il suo staff“, afferma Barker, National Space Center, Leicester, “Ha un’etica del lavoro molto forte e penso che lo richieda anche dal suo staff“.

Il primo grande volo di prova a Boca Chica ha avuto luogo nel dicembre 2020, quando un’astronave è stata lanciata in aria per testare il sistema di atterraggio verticale. Sebbene abbia avuto quasi successo, è esploso al contatto con il pad. Sono stati necessari altri quattro voli di prova prima che, il 5 maggio 2021, un’astronave atterrasse con successo. Se i test precedenti hanno dimostrato qualcosa, è stata la resistenza del sito di lancio agli incidenti esplosivi.

SpaceX ha iniziato a riferirsi al sito di Boca Chica come Starbase a marzo e ora si sta preparando a lanciare il suo primo volo di prova orbitale della combinazione Starship e Super Heavy.

L’azienda ha impiegato circa 16 mesi di costruzione aggiuntiva per preparare una piattaforma di lancio orbitale nel sito. Ciò include un “tavolo di lancio” su cui far sedere il Super Heavy, una torre di lancio che solleverà l’astronave sul Super Heavy e manterrà il razzo gigante in posizione prima dell’accensione, e una “fattoria di serbatoi” contenente carburante e altri liquidi che essere pompato al razzo prima del lancio.

Alla torre è stata attaccata anche una serie di “braccia” giganti. Conosciuti come Mechazilla, cattureranno letteralmente il razzo Super Heavy di ritorno e lo stabilizzeranno mentre atterra dolcemente sul pad.

Indipendentemente dal fatto che i piani di Musk di incorporare una città vicino al sito di lancio vengano approvati, Starbase è senza dubbio destinata a diventare uno dei siti di lancio più importanti sulla Terra. Questo perché è da qui che partirà la navicella che riporterà gli astronauti sulla Luna.

La NASA ha selezionato Starship come lander lunare nel loro programma Artemis. Sebbene gli astronauti partiranno da Cape Canaveral, in Florida, la capsula dell’equipaggio di Orion in cui si troveranno non sarà equipaggiata per atterrare sulla superficie lunare.

Invece, un’astronave senza equipaggio verrà lanciata in anticipo da Boca Chico e collocata in un’orbita di parcheggio attorno alla Luna. Attenderà l’arrivo della capsula Orion, attraccherà con essa e permetterà agli astronauti di trasferirsi. Quindi piloteranno l’astronave fino alla superficie della Luna e torneranno indietro quando la missione sarà terminata.

Formerà una sorta di prova generale per l’eventuale obiettivo di Musk dell’esplorazione marziana. E anche se sembra ancora fantascienza, Barker pensa che non dovremmo sottovalutare l’ambizione di Musk di raggiungere il Pianeta Rosso.

Abbiamo visto che Elon può fare le cose. Ha la spinta per farlo. Penso che ci siano buone probabilità che lo faccia“, dice Barker, prima di aggiungere, “O lo rovinerà. E questa sarà la fine.”

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook

Di ufoalieni

Da oltre dieci anni mi appassiona scrivere di civiltà antiche, storia, vita aliena e altri temi affascinanti. Sono curioso di natura e cerco sempre di approfondire le mie conoscenze attraverso la lettura, la ricerca e l'esplorazione di nuovi campi di interesse. Con il mio sito, voglio condividere la mia passione e stimolare la vostra curiosità verso il mondo che ci circonda.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina