L'ex generale parla di cosa hanno "trovato davvero su Marte" | Ufo e Alieni
Dom. Mar 3rd, 2024

L’umanità è stata testimone di uno dei più grandi movimenti di divulgazione nella storia del nostro pianeta. Ci siamo resi conto che il fenomeno UFO non è un evento isolato, e ci sono più informazioni sull’argomento di quanto siamo stati indotti a credere.

marte generale Albert Stubblebine

Negli ultimi due anni, personalità di alto rango della politica, del governo e dell’esercito hanno parlato liberamente del fenomeno UFO, suggerendo che è una realtà e merita maggiore attenzione.

Il fenomeno UFO, tuttavia, non è un evento isolato che si vede solo sul pianeta Terra.

Mentre ci sono milioni di persone in tutto il mondo che affermano di aver visto oggetti nel cielo che sfuggono a qualsiasi spiegazione, gli astronauti nello spazio hanno assistito a cose incredibili negli ultimi decenni.

Dalla missione Apollo alla Stazione Spaziale Internazionale, ci sono abbastanza immagini per fare un argomento forte quando si tratta di visite da un altro mondo.

In poche parole, ci sono cose che nemmeno la scienza può spiegare.

Che si tratti della Terra, della Luna o di Marte, il fenomeno UFO è ovunque, e una delle affermazioni più interessanti fatte negli ultimi anni arriva dal generale Stubblebine.

Alcune delle dichiarazioni più sorprendenti provengono da Albert Stublebine, un maggiore generale, che era anche comandante generale dell’intelligence e del comando di sicurezza dell’esercito degli Stati Uniti e uno dei soldati più illustri d’America e capo dell’intelligence dell’esercito americano.

Le dichiarazioni sono state fatte da due possibili personalità, tra cui John Podesta, che era il capo di stato maggiore di Bill Clinton e consigliere di Barack Obama.

O dal dottor Brian O’Leary, ex astronauta della NASA e professore di fisica all’Università di Princeton, che ha detto: Ci sono abbondanti prove che veniamo contattati, che le civiltà ci contattano da molto tempo.

Secondo Alber Stubblebine, ci sono costruzioni sulla superficie di Marte, così come ci sono aree sotterranee. Ci sono anche macchine sulla superficie di Marte.

A un certo punto nella sua dichiarazione dice quanto segue:

Ci sono strutture sulla superficie di Marte. Vi dirò per la cronaca che ci sono strutture sotto la superficie di Marte che non possono essere viste dalle telecamere della Voyager che sono passate nel 1976“.

Ti dirò anche che ci sono macchine sulla superficie di Marte e ci sono macchine sotto la Superficie di Marte che puoi guardare, puoi scoprire in dettaglio, puoi vedere cosa sono, dove sono, chi sono e molti dettagli su di loro.

Quindi, quando dice chi sono, non so se si riferisca a esseri o macchine extraterrestri.

Per essere chiari, nella sua dichiarazione il generale non fa menzione di dove tragga le sue fonti, ma l’autore presume che alcune di queste informazioni potrebbero provenire dal Remote Viewing Program.

Dal momento che il generale apparentemente ha svolto un ruolo chiave nello Stargate Project, che era un programma di visione a distanza.

Il generale Albert Stubblebine era un sostenitore della guerra “psichica” e un attore chiave nel progetto “Stargate”.

La visualizzazione remota può essere definita in diversi modi. È la capacità delle persone di descrivere una posizione geografica remota a diverse centinaia di migliaia di chilometri dalla loro posizione fisica.

I risultati di questo progetto sono stati declassificati e pubblicati nel Journal of Scientific Exploration. In questo progetto, gli individui hanno descritto con successo oggetti fisici che non erano vicini alla loro posizione fisica.

Una strana coincidenza sulla nascita e morte di Albert Stubblebine: nato il 6 febbraio 1930 e morto il 6 febbraio 2017…

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook

Di ufoalieni

Da oltre dieci anni mi appassiona scrivere di civiltà antiche, storia, vita aliena e altri temi affascinanti. Sono curioso di natura e cerco sempre di approfondire le mie conoscenze attraverso la lettura, la ricerca e l'esplorazione di nuovi campi di interesse. Con il mio sito, voglio condividere la mia passione e stimolare la vostra curiosità verso il mondo che ci circonda.

Un pensiero su “L’ex generale parla di cosa hanno “trovato davvero su Marte””

I commenti sono chiusi.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina