Il fotografo del National Geographic ammette di aver incontrato strani esseri alieni sottomarini

Luis Lamar è considerato uno dei migliori della sua zona. Ha trascorso la maggior parte della sua carriera come fotografo professionista per National Geographic e Ocean X, e molti esperti lo considerano uno dei migliori nel campo.

Detto questo, ha appena rilasciato una dichiarazione in un’intervista con War Zone in cui ha rivelato la sua interazione con un USO (Unidentified Submerged Object o Unidentified Submarine Object, in italiano oggetto sottomarino non identificato, analogo a UFO). Sostiene di aver visto squali e orche avvicinarsi a lui a caso mentre nuotava cercando di scattare delle belle foto dei dintorni.

Si accovacciò e si nascose finché non se ne furono andati. Gli animali simili a razze che sembravano essere di origine aliena furono presto scoperti da lui.

Nonostante abbia scoperto enormi aracnidi di acque profonde, serpenti mortali e altre specie, sostiene che non si trattava di un normale essere umano. Ha molta esperienza nel fotografare cose che non ha mai visto prima, ma afferma di essere sicuro al momento che le creature non provenissero da questo posto.

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook

420Shares

Scrivo appassionatamente di civiltà antiche, storia, vita aliena e vari altri argomenti da più di dieci anni.

2 pensieri riguardo “Il fotografo del National Geographic ammette di aver incontrato strani esseri alieni sottomarini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina