Il re Salomone e il mistero dietro i tappeti volanti

I tappeti volanti sono citati in diverse leggende del mondo antico, ma significherebbero navi extraterrestri?

Si dice che il re Salomone possedesse un tappeto volante lungo sessanta miglia di lunghezza e sessanta di larghezza, capace di trasportare 40.000 uomini.

In altre leggende, il re Fraate II, re dei Parti affrontò il suo nemico mentre volava su un tappeto in grado di sparare raggi di luce e fuoco.

Dei e divinità che viaggiano nei tempi antichi sulla Terra in potenti macchine volanti si trovano in varie leggende di varie culture in tutto il mondo.

Re Salomone e il tappeto volante

re Salomone e il tappeto volante

Secondo il libro sacro degli etiopi, ad esempio, si ritiene che il Kebra Nagast sia stato scritto tra il V e il II secolo d.C., il re Salomone diede alla regina Saba un tappeto volante.

La storia è di grande importanza e la sua importanza è contrassegnata dal fatto che è scritta in uno dei più importanti testi antichi mai scritti.

Si ritiene che l’opera contenga la genealogia della nuova dinastia Salomone. Il Kebra Nagast, noto anche come il Libro dei Re, diventa il libro più sacro e importante degli antichi etiopi.

Si ritiene che Sir Wallis Budge, uno studioso inglese che ha lavorato per il British Museum, abbia creato la prima traduzione inglese di Kebra Nagast intitolata The Glory of the Kings.

Il Kebra Nagast consiste di 117 capitoli. Nell’antica opera letteraria, troviamo come il re Salomone possedesse una specie di dispositivo volante. Una macchina volante.

Loading...

Oltre a ciò, il libro contiene storie su come l’Arca dell’Alleanza sia arrivata in Etiopia con Menelik I, il primo imperatore solomonico dell’Etiopia, tradizionalmente considerato figlio del re Salomone.

Presumibilmente, Dio aveva concesso al re Salomone la comprensione del discorso degli uccelli e molti altri insegnamenti sacri indicati come “il signore degli uomini, dei geni e degli uccelli” .

Nelle antiche leggende, è descritto come un volo nell’aria con un tappeto “magico” composto da seta verde.

La descrizione del tappeto volante di Salomone è sconcertante. Si dice che fosse lungo sessanta miglia e sessanta di larghezza

E quando Salomone si sedette sul tappeto, fu catturato dal vento e salpò in aria così in fretta che fece colazione a Damasco e cenò al Media.

Oltre a quanto sopra, diverse antiche leggende in Medio Oriente parlano di come il re Salomone avesse un dispositivo volante che gli permettesse di viaggiare senza intoppi verso una serie di montagne comunemente chiamate montagne Salomone .

Inoltre, un uomo di nome Nicholas Rourke, che era un esploratore russo-americano, viaggiò attraverso il Tibet e le sue montagne negli anni ’20 e affermò che i tibetani avevano leggende che parlavano del re Salomone che volava con la sua magnifica macchina volante.

Questo ci fa chiederci se stiamo davvero parlando di un tappeto volante o forse, come suggeriscono alcuni teorici, di vecchie macchine volanti.

Queste leggende non parlano solo di tappeti volanti come modalità di trasporto. In numerose versioni, i tappeti volanti sono rappresentati come armi potenti.

In effetti, se diamo uno sguardo alle storie del II secolo a.C., scopriamo come Fraate II, si sia impegnato in una battaglia con Antioco VII, re dell’Impero seleucide. È qui che la storia diventa interessante.

La storia narra che il re Fraate volò “a bordo” di un tappeto volante dalle alture del monte Zagros. Raggiunto il nemico, sparò – dal tappeto volante – fuoco e fulmini.

Dopo il suo vittorioso attacco, si dice che il re Fraate fosse volato sopra le teste dei suoi soldati a un ricevimento trionfante.

Secondo Hai ben Sherira dell’Accademia Talmudica, la biblioteca perduta di Alessandria ospitava innumerevoli “tappeti magici“. Quindi, tappeti volanti o la vecchia Vimana?

Se diamo uno sguardo all’antica mitologia indù, troveremo una serie di descrizioni che descrivono in dettaglio potenti macchine volanti chiamate Vimana.

Guarda: I viaggi interplanetari in un libro di 7.000 anni. Gli Hindù sapevano già tutto.

Si dice che queste potenti navi volanti esistessero migliaia di anni fa, permettendo a “Dei” e “divinità” di percorrere grandi distanze, e persino nello spazio.

Tutti questi incredibili dispositivi di volo antichi potrebbero essere i Carri degli dei che Erich Von Daniken ha menzionato nei suoi libri? Questi tappeti volanti sarebbero davvero dei veicoli?

La storia dei tappeti volanti magici

Attiva la traduzione automatica per vedere il video.

A cura di Ufoalieni.it

loading...
Loading...

ufoalieni

Fondatore del sito Ufoalieni.it e della pagina facebook: Ufo e Alieni nuove rivelazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.