Ipogeo di Ħal-Saflieni: Il Tempio sotterraneo misterioso | Ufo e Alieni
Ven. Apr 19th, 2024

Nelle vicinanze della costa meridionale italiana si trova l’isola di Malta. Questo paese possiede una storia peculiare, originaria del 5900 a.C. e successivamente caratterizzata da una serie di governanti, tra cui Fenici, Cartaginesi, Romani, Bizantini, Arabi, Spagnoli, Francesi e Britannici, fino a raggiungere l’indipendenza nel 1964.

Grazie alla sua storia millenaria, Malta è famosa per le sue affascinanti rovine, monumenti storici e siti antichi. Tra questi, spicca un enigmatico complesso sotterraneo, che cela molti misteri ancora irrisolti.

Il sito, conosciuto come Ipogeo di Ħal-Saflieni o semplicemente Ipogeo, fu scoperto casualmente nel 1902, quando alcuni lavoratori che stavano scavando delle cisterne in un complesso residenziale a Paola, incapparono in quella che sembrava una vasta stanza sotterranea.

Ipogeo di Ħal-Saflieni e la sua storia millenaria

ipogeo di malta

La stanza sembrava appartenere a una struttura più ampia che era rimasta celata al mondo per molto tempo. Tuttavia, per qualche motivo, i lavoratori decisero di nascondere la loro scoperta, il che ha ritardato la comprensione dell’estensione di questo enigmatico luogo.

Una volta venuta alla luce l’esistenza di un misterioso complesso sotterraneo di origine sconosciuta proprio sotto la città, gli archeologi si precipitarono sul posto, e in breve tempo esso divenne una delle scoperte archeologiche più significative e affascinanti del secolo.

Risalente al 4000 a.C., l’Ipogeo è considerato il più antico complesso sotterraneo del mondo. Al suo interno si trovano strutture neolitiche, templi, santuari, altari e vasti labirinti di corridoi che si snodano nel buio.

Le stanze, accuratamente scavate nella roccia circostante, contengono numerosi oggetti, tra cui statue, statuette, ceramiche, pietre, perle d’argilla, bottoni di conchiglia, amuleti, asce e molti altri.

Resta un mistero chi abbia costruito questo luogo, come sia rimasto nascosto per tanto tempo e perché contenga migliaia di resti umani. Tuttavia, questi non sono gli unici enigmi presenti in questo luogo oscuro e dimenticato.

Uno dei misteri più conosciuti dell’Ipogeo riguarda la scoperta di numerosi teschi insoliti, rinvenuti in quello che sembra essere un pozzo sacro adornato con statue di una dea.

hal-saflieni-hypogeum

I teschi in questione hanno destato interesse per le loro dimensioni anormalmente allungate e maggiori rispetto ai normali crani umani. Ulteriori analisi hanno rivelato che alcuni presentavano una sorta di anomalia genetica misteriosa.

Altri teschi mostravano prove di manipolazione intenzionale, simile a una pratica adottata dai sacerdoti nell’antico Egitto, in Mesopotamia e in Sud America.

Alcuni di questi teschi erano particolarmente strani, mostrando uno schema incoerente e, in un caso, una completa mancanza di “tessuto” craniale, ovvero la linea che denota la fusione delle placche craniche durante l’infanzia e che si uniscono in età adulta.

Ciò ha lasciato i ricercatori perplessi, poiché non sono note anomalie genetiche o mutazioni in grado di causare tali effetti sui crani umani.

La maggior parte di questi teschi mostrava anche segni di una misteriosa procedura chirurgica, con tre piccoli fori praticati nella testa per ragioni sconosciute.

Questi teschi insoliti hanno suscitato molte speculazioni, che durano ancora oggi. Si è ipotizzato che potessero rappresentare una nuova specie umana o una nuova mutazione, oppure che avessero implicazioni religiose o fossero un simbolo di status.

Altre teorie suggeriscono che questi teschi potessero appartenere a colonizzatori provenienti dall’Egitto, dove l’allungamento del cranio era una pratica comune, o che fossero discendenti di una tribù maltese sconosciuta o di una civiltà perduta.

Ci sono anche teorie più fantasiose che li identificano come i resti di antichi alieni o viaggiatori interdimensionali, o che fossero tentativi di migliorare le capacità psichiche, o addirittura come i resti della popolazione sfollata dal continente perduto di Atlantide.

Negli ultimi anni sono state scoperte altre stranezze all’interno dell’Ipogeo. Ad esempio, è stato rilevato che la grotta produce costantemente frequenze sonore nell’intervallo da 110 a 111 hertz, che si sa avere effetti fisici e mentali e che sono troppo coerenti per essere casuali.

Si ritiene che il luogo sia stato scelto e progettato per questo specifico scopo, ma il suo significato resta ancora ignoto.

Con il suo mistero, le origini incerte, i resti non identificati, le caratteristiche mistiche e i suoi teschi ultraterreni, l’Ipogeo di Malta è riuscito a rimanere nascosto alla civiltà per migliaia di anni, custodendo molti enigmi che aspettano ancora di essere svelati.

© Riproduzione riservata
A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook

Di ufoalieni

Da oltre dieci anni mi appassiona scrivere di civiltà antiche, storia, vita aliena e altri temi affascinanti. Sono curioso di natura e cerco sempre di approfondire le mie conoscenze attraverso la lettura, la ricerca e l'esplorazione di nuovi campi di interesse. Con il mio sito, voglio condividere la mia passione e stimolare la vostra curiosità verso il mondo che ci circonda.

Un pensiero su “Ipogeo di Ħal-Saflieni: Il Tempio sotterraneo misterioso”

I commenti sono chiusi.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina