La prima grande scoperta in Egitto del 2021: centinaia di mummie a Saqqara

2021 Primo ritrovamento nell’antico Egitto: annunciate nuove “enormi ” scoperte nella necropoli di Saqqara, cento nuovi sarcofagi intatti.

Nuova scoperta a Saqqara nel 2021

 nuova scoperta in Egitto nel 2021

La missione egiziana che opera nell’area delle antichità di Saqqara accanto alla piramide del re Teti, il primo re della sesta dinastia dell’Antico Regno, ha annunciato sabato importanti scoperte archeologiche risalenti all’Antico e al Nuovo Regno.

Queste scoperte riscriveranno la storia di questa regione, specialmente durante la XVIII e XIX dinastia del Nuovo Regno, durante le quali il re Teti era adorato e i cittadini di quel tempo furono sepolti intorno alla sua piramide.

Mostafa El-Feki, direttore della Bibliotheca Alexandria, ha affermato che lo Zahi Hawass Center for Egyptology ha esercitato con successo le sue attività sin dal suo inizio nel 2018.

El Feki ha espresso la sua gioia per aver partecipato alla cerimonia per annunciare la scoperta archeologica a Saqqara, che rappresenta un nuovo passo avanti nel processo di scoperta delle antichità faraoniche in questa regione.

Hawass ha osservato che nella missione aveva scoperto il tempio funerario della regina Nearit, madre del re Teti, parte del quale era già stato scoperto negli anni precedenti.

La missione ha anche trovato tre magazzini di adobe attaccati al tempio sul lato sud-est. Questi magazzini furono costruiti per immagazzinare provviste, offerte e strumenti del tempio usati nella tomba della regina.

Tra le scoperte più importanti della missione anche nel sito c’è l’inaugurazione di 52 fosse sepolcrali, che raggiungono tra i 10 ei 12 metri di profondità e all’interno di esse sono state scoperte centinaia di bare di legno risalenti al Nuovo Regno.

 nuova scoperta a Saqqara nel 2021

Loading...

Questa è la prima volta che vengono trovate bare risalenti a 3000 anni fa nella regione di Saqqara.

Queste bare sono fatte di legno di tipo antropoide e molte scene degli dei che venivano adorati durante questo periodo furono raffigurate sulla superficie delle bare, oltre a vari estratti dal Libro dei Morti che aiutano il defunto a percorrere il viaggio nell’altro mondo.

La missione è anche riuscita a scoprire un deposito di queste bare di legno di tipo antropoide. All’interno di questo pozzo sono state trovate 50 bare in buone condizioni.

Risale all’era del Nuovo Regno.

Le scoperte fatte nel pozzo sono considerate uno dei ritrovamenti più importanti scoperti nella regione di Saqqara.

Hawass ha confermato che questa scoperta è considerata la più importante dell’archeologica durante l’anno in corso e renderà Saqqara, insieme ad altre scoperte, un’importante meta turistica e culturale.

Riscriverà anche la storia di Saqqara durante il Nuovo Regno, oltre a confermare l’importanza del culto del re Teti durante la XIX dinastia del Nuovo Regno.

VEDI ANCHE▶ Continente perduto? Scoprono un’antica città nell’Oceano Pacifico

VEDI ANCHE▶ Sarcofagi intatti di oltre 2.500 anni aperti in Egitto

A cura di Ufoalieni.it


Resources

Hawass Announces New Archaeological Discovery in Saqarra
https://see.news/hawass-announces-new-archaeological

Loading...

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest