Le misteriose invenzioni di Nikola Tesla: “dal laser al teletrasporto”

Nikola Tesla è forse il più misterioso e incompreso di tutti i grandi scienziati. E’ un uomo in anticipo sui tempi. Ha fatto molte invenzioni e scoperte ed alcune di esse rimangono un mistero.

Tesla avrebbe potuto essere il pioniere dei raggi X che Wilhelm Roentgen introdusse nel 1895. Il fatto è che Nikola aveva lavorato con i tubi a vuoto diversi anni prima.

invenzioni tesla

Durante gli esperimenti, ha scoperto una radiazione sconosciuta che potrebbe penetrare negli oggetti. Ma lo scienziato era così impegnato allora, tanto da rinunciare allo studio dei raggi X.

Solo dopo la scoperta di Roentgen, Tesla si rese conto di ciò che era andato perduto, nonostante lui non confermasse di essere lo scopritore.

Il serbo decise di ritornare sull’argomento, lasciandosi trasportare così tanto da lui che iniziò a scansionare tutti di fila: cani, colleghi e persino se stesso.

Per ottenere alcune delle immagini, ci vollero circa un’ora per arrivare sotto la macchina a raggi X.

All’inizio il ricercatore credeva che questi raggi fossero innocui e quindi irradiava la testa, le mani e persino gli occhi. Smise di farlo quando iniziò a vedere delle ustioni.

Come Tesla “provocò un terremoto “

Dopo un po’, Tesla passò agli ultrasuoni, causando persino un terremoto. Questo, sarebbe successo nel 1898 a New York e nelle vicinanze del laboratorio di scienze c’erano fabbriche, una stazione di polizia e edifici residenziali.

«Un giorno il terreno nella zona tremò. In preda al panico, i residenti sono corsi in strada, pensando che fosse un terremoto».

«La polizia è corsa al laboratorio di Tesla e lo ha trovato che frantuma un dispositivo installato alla base dell’edificio. Quando il dispositivo si è rotto, il terremoto si è fermato.»

«Era un dispositivo che generava oscillazioni ad altissima frequenza e produceva ultrasuoni.»

«Queste vibrazioni hanno causato risonanza interna negli oggetti quando corrispondevano alla frequenza delle loro vibrazioni naturali. Tesla vide in questo una forza distruttiva di enormi proporzioni.»

L’invenzione della radio

Nel 1890 Tesla predisse la comparsa di un dispositivo con il quale sarebbe stato possibile ascoltare musica e parole umane a grande distanza dalla sorgente sonora.

Le immagini o il testo verranno trasmessi allo stesso modo” ha creduto lo scienziato. Possiamo dire che l’inventore ha predetto l’era delle comunicazioni wireless e di Internet.

Quando si tratta di radio, Tesla ha condotto esperimenti. Distanti trenta piedi l’uno dall’altro, ha installato un trasmettitore e un ricevitore a scintilla da 5 kilowatt, dai quali ha fatto passare i cavi ai soffitti, che fungevano da antenne. I messaggi sono stati inviati dal trasmettitore all’auricolare del ricevitore.

Sebbene Tesla costruì il primo trasmettitore radio a onde nel 1893, prima di Marconi, allo stesso tempo Marconi depositava a Londra il brevetto della radio sulla cui reale paternità e in tribunale contestò i brevetti serbi per il dispositivo stesso e il sistema di trasmissione di potenza.

In seguito Nikola rimase senza fama e senza pagamenti di brevetti e Marconi ricevette il Premio Nobel.

Fu solo dopo la morte di entrambi gli inventori che la Corte Suprema degli Stati Uniti confermò il primato di Tesla nell’invenzione di un sistema di comunicazione wireless.

invenzioni tesla

Telecomando

Nel 1893, Tesla iniziò a progettare veicoli controllati a distanza. Però, due anni dopo, un incendio ha distrutto tutti i suoi sviluppi, compresi i meccanismi già creati.

Per la prima volta, uno scienziato mostrava le sue invenzioni in una mostra nel 1898. Con l’aiuto di un telecomando, Tesla fece eseguire varie manovre a una barca radiocomandata.

L’esibizione dello scienziato si rivelò sensazionale.

Nikola aveva anche proposto la creazione di un sottomarino telecomandato per far saltare in aria le navi nemiche, ma i militari non erano interessati agli sviluppi di Tesla.

Potenza wireless

Tesla, però, non era preoccupato di ciò che avrebbero pensato i militari perchè era così affascinato dall’idea della trasmissione di energia wireless che andò a Colorado Springs per condurre esperimenti.

Qui è stata costruita un’antenna alta 60 metri appositamente per gli esperimenti. La gente del posto spesso guardava la torre generare lampi giganti.

Presto, il banchiere John Morgan dà a Tesla i soldi per il progetto di una rete radio globale, senza dimenticare la sua idea della trasmissione wireless dell’elettricità.

Con i fondi ricevuti, costruì un nuovo laboratorio con una torre a telaio a Wardencliff che è diventato famoso in tutto il mondo.

Ma Morgan non capiva l’idea.

Poi Tesla confessò a Morgan che non era interessato alla comunicazione radio ma alla trasmissione wireless di energia in qualsiasi parte del pianeta. Ma questo non faceva parte dei piani dell’imprenditore, tant’è che smise di finanziarlo.

Tutta questa storia ha influenzato l’opinione dei finanzieri sullo scienziato, tanto che volevano trattare e investire in Tesla.

Gli affari dello scienziato stavano peggiorando. Nel 1905, i suoi brevetti per motori a corrente alternata e altri progetti sono scaduti e i pagamenti cessarono.

Durante la prima guerra mondiale, il governo americano decise di far saltare in aria la torre Wardenclyffe, temendo che sarebbe diventata un faro per le navi tedesche.

auto nikola tesla

È così che è crollato il sogno di Tesla dell’unificazione informativa del mondo.

I misteri irrisolti di Nikola Tesla

Molte delle scoperte dello scienziato serbo sono avvolte nel mistero fino ad oggi. Tesla non ha lasciato disegni o appunti su di essi.

Sono sopravvissute solo informazioni frammentarie e, ovviamente, leggende.

Tesla era considerato il “colpevole” dell’esplosione di Tunguska del 1908: un’enorme ondata di energia avrebbe potuto viaggiare dalla torre di Wardencliff alla Siberia attraverso la ionosfera.

Non fu trovata alcuna traccia che la causa era dovuta a un meteorite. Nonostante il fatto che il progetto a Wardenclyffe avesse cessato i finanziamenti nel 1905, il team rimase lì e Tesla fu in grado di continuare i suoi esperimenti in segreto.

Secondo lo stesso scienziato, ricevette rivelazioni tecniche e scientifiche di un certo etere: un singolo campo di informazione sulla Terra. Da lì ricevette segni non udibili per chiunque, tra cui Venere e Marte.

Nel 1931, Tesla presentò uno sviluppo interessante. Il motore a benzina fu rimosso dall’auto e fu fatto installare un motore elettrico.

Così Tesla, davanti al pubblico, posizionò una scatola con due aste sotto il cofano collegandola al motore. Con le parole “ora abbiamo energia”, Tesla si mise al volante e partì.

L’auto accelerò fino a 150 chilometri orari e non fu  necessario ricaricare di energia. Quando gli chiesero da dove provenisse l’energia, Tesla ha risposto che proveniva dall’etere.

Però il pubblico considerava l’invenzione una ciarlataneria e l’inventore, scontento, tirò fuori una scatola dei miracoli da sotto il cofano e la portò via e che tipo di dispositivo fosse è ancora sconosciuto.

Allo scienziato gli fu anche accreditato di aver partecipato a un progetto militare segreto, in cui in seguito si svolse il famoso esperimento di Philadelfia.

Poco prima della sua morte, Tesla annunciò lo sviluppo dei “raggi della morte“. La sua nuova invenzione potrebbe distruggere aeroplani a una distanza di 400 chilometri.

Si suppone che i militari abbiano acquistato i piani e creato moderne installazioni laser basate su di essi.

I giornali, inoltre, scrissero che Tesla stava lavorando per creare una mente artificiale e la capacità di fotografare i pensieri.

Solo ora il mondo sta realizzando le scoperte fatte da Tesla. Ad esempio, l’effetto Kirlian fu brevettato nel 1949, sebbene Tesla mostrò il brillante effetto dell'”aura” degli oggetti alla fine del XIX secolo.

Alcuni scienziati si stanno ora facendo prendere la mano dallo studio del campo di torsione e cercano informazioni a riguardo nelle registrazioni frammentarie di Tesla. Ma di queste ne sono rimaste poche.

Forse Nikola Tesla li ha bruciati poco prima di morire, rendendosi conto che la sua conoscenza era troppo pericolosa per l’umanità irrazionale.

“I grandi misteri della nostra esistenza non sono ancora stati risolti; anche la morte potrebbe non essere la fine.

Nicholas Tesla

VEDI ANCHE▶ Scienziato russo ha affermato di aver trovato vita extraterrestre su Venere

A cura di Ufoalieni.it


Resources

Nikola Tesla’s mysterious inventions: from laser to teleportation
https://www.soulask.com

𝐂𝐨𝐫𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨, 𝐝𝐚𝐭𝐞𝐜𝐢 𝐮𝐧𝐚 𝐦𝐚𝐧𝐨. 𝐌𝐚𝐧𝐝𝐚𝐭𝐞𝐜𝐢 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐜𝐨𝐬𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐬𝐨𝐬𝐭𝐞𝐧𝐞𝐫𝐞 𝐥𝐞 𝐬𝐩𝐞𝐬𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐬𝐢𝐭𝐨 𝐰𝐞𝐛. 𝐐𝐮𝐚𝐥𝐮𝐧𝐪𝐮𝐞 𝐜𝐨𝐬𝐚. 𝐅𝐚𝐫𝐚̀ 𝐥𝐚 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐞𝐫𝐞𝐧𝐳𝐚!

loading...
1.7K+Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina