Missione STS-115: quando un UFO ha quasi impedito il ritorno dello space shuttle | Ufo e Alieni
Dom. Apr 14th, 2024

Nello spazio accadono cose incredibili. Uno dei casi più scioccanti nella storia dello spazio si è verificato durante la missione STS-115, quando un UFO ha impedito allo shuttle Atlantis di tornare sulla Terra.

Space Shuttle Atlantis
Space Shuttle Atlantis della missione STS.115

Il 9 settembre 2006 è stata lanciata nello spazio la missione STS-115. La navetta Atlantis è partita dal Kennedy Space Center.

Quella che doveva essere una missione di routine si è trasformata in un’odissea a causa di alcuni strani oggetti che hanno circondato lo shuttle sin dal suo primo giorno nello spazio…

Cosa è successo nella missione STS-115?

Dall’inizio della missione, il centro di controllo di Houston ha ricevuto registrazioni di grandi sfere di luce in rapido movimento.

Il rapporto ufficiale specificava che le telecamere erano controllate dalla Terra, quindi gli esperti hanno chiaramente osservato gli UFO.

Durante il terzo giorno nello spazio, la missione STS-115 ha presentato nuove complicazioni; la navetta Atlantis iniziò a rilasciare grandi quantità di un liquido sconosciuto.

Tuttavia, ciò che ha veramente preoccupato gli operatori è stato uno strano oggetto che è emerso all’improvviso e sembrava rendersi conto di quanto stava accadendo. Questo UFO è rimasto accanto allo shuttle, come se lo tenesse d’occhio.

La missione STS-115 ha subito diverse battute d’arresto da quando è stata lanciata in orbita. Soprattutto quando ha cercato di tornare sulla Terra.

La navetta Atlantis ha trascorso un totale di 13 giorni nello spazio. In primo luogo, la NASA aveva programmato il suo ritorno il 22 settembre, nelle prime ore del mattino. Tuttavia, all’ultimo minuto è stato deciso che sarebbe tornata 24 ore dopo.

La ragione addotta dall’agenzia spaziale è che le condizioni meteorologiche al Kennedy Space Center non erano favorevoli. Tuttavia, le immagini mostrate da diverse reti di notizie negli Stati Uniti come FOX o CNN, hanno dato un’altra impressione.

Tutto ciò che Atlantis ha registrato dalla sua telecamera è stato trasmesso in diretta a livello nazionale. Almeno per qualche minuto prima che la trasmissione si interrompesse bruscamente.

UFO tubolare
Possibile UFO tubolare visto durante l’operazione ISS.

Durante quei pochi minuti è stato possibile osservare chiaramente un UFO, fluttuare sotto lo shuttle a una distanza molto ravvicinata. A volte dava l’impressione di seguirlo. Dopo questo incidente, la NASA ha rilasciato dichiarazioni ufficiali e ha ritardato la discesa.

UFO che guardano la navetta

Vale la pena ricordare che gli strani incontri con oggetti volanti non identificati sono stati vissuti ogni giorno.

La telecamera a infrarossi ha registrato fino a 5 oggetti in formazione che si muovevano in modo alquanto sospetto nella parte alta dell’atmosfera terrestre.

La distanza in cui si trovavano, aggiunta all’avvicinamento effettuato da uno degli astronauti, ha rivelato che le dimensioni degli oggetti erano colossali.

Un altro strano evento si è verificato il 14 settembre, durante le prime ore del mattino. Gli agenti della NASA stavano monitorando il modo in cui Atlantis ha accoppiato diversi pannelli solari sulla ISS, raddoppiando così la sua capacità elettrica.

Uno degli utenti si è accorto che, sullo sfondo, c’era uno strano oggetto luminoso a forma di tubolare che rimaneva in lontananza, osservando nel dettaglio tutto ciò che faceva la navetta.

Non è la prima volta che la NASA interrompe le trasmissioni in diretta dallo spazio. Tuttavia, la missione STS-115 è uno degli eventi più importanti da quando è stata trasmessa a livello nazionale negli Stati Uniti.

Cosa è successo? Cos’era quell’oggetto? E la domanda più importante, perché stava impedendo il suo ritorno sulla Terra?

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook

Di ufoalieni

Da oltre dieci anni mi appassiona scrivere di civiltà antiche, storia, vita aliena e altri temi affascinanti. Sono curioso di natura e cerco sempre di approfondire le mie conoscenze attraverso la lettura, la ricerca e l'esplorazione di nuovi campi di interesse. Con il mio sito, voglio condividere la mia passione e stimolare la vostra curiosità verso il mondo che ci circonda.

Un pensiero su “Missione STS-115: quando un UFO ha quasi impedito il ritorno dello space shuttle”

I commenti sono chiusi.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina