Probabile impatto di un asteroide con la Terra il 2 novembre

Un asteroide delle dimensioni di un’auto chiamato 2018 VP1 potrebbe impattare con la Terra il 2 novembre, il giorno prima delle elezioni americane 2020.

Fortunatamente, come sottolinea l’ astrofisico Neil deGrasse Tyson, 2018 VP1 ha una probabilità dello 0,41% di entrare nell’atmosfera terrestre. Probabilmente brucerebbe comunque.

Asteroide: Probabile impatto il 2 novembre

I ricercatori hanno scoperto l’asteroide nel 2018 utilizzando telescopi presso la Zwicky Transient Facility in California.

Durante il fine settimana, l’astrofisico Neil deGrasse Tyson ha nuovamente tirato fuori la notizia di un asteroide chiamato 2018 VP1, che dovrebbe sfrecciare oltre la Terra il 2 novembre. Sì, solo un giorno prima che gli americani esprimano il loro voto per il prossimo presidente della Stati Uniti.

twitt asteroide

Tuttavia, come ha scritto Tyson, se le immagini di un’enorme roccia spaziale che sbatte sulla Terra ti stanno mandando brividi lungo la schiena, non devi andare nel panico. Anzi, quando l’asteroide è apparso per la prima volta sul radar del pianeta ad agosto, la NASA ha rapidamente messo a tacere i timori di un imminente disastro.

L’asteroide 2018VP1 è molto piccolo, circa 6,5 ​​piedi e non rappresenta una minaccia per la Terra!” L’ufficio di coordinamento della difesa planetaria della NASA ha twittato il 23 agosto. “Attualmente ha una probabilità dello 0,41 [per cento] di entrare nell’atmosfera del nostro pianeta, ma se lo facesse, si disintegrerebbe a causa delle sue dimensioni estremamente ridotte“.

I ricercatori di Sky-scanning hanno scoperto 2018 VP1 presso la Zwicky Transient Facility presso il Palomar Observatory di Caltech nel 2018. A causa delle sue piccole dimensioni, gli scienziati hanno avuto difficoltà a tenere traccia dell’oggetto e tracciare la sua traiettoria.

La NASA ha istituito il suo programma di osservazione di oggetti vicini alla Terra nel 1998 e da allora ha scoperto circa 19.000 oggetti vicini alla Terra. Nel 2005, il Congresso ha chiesto all’agenzia di trovare il 90% di tutti gli asteroidi vicini alla Terra circa 460 piedi o più grandi.

Questi corpi rocciosi sono abbastanza grandi da causare, come minimo, danni regionali al pianeta, destabilizzare l’atmosfera globale e influenzare la produzione agricola.

Loading...

All’interno della categoria degli oggetti vicini alla Terra, la NASA sta anche monitorando oggetti potenzialmente pericolosi. Questi asteroidi, come Bennu, l’asteroide al centro della missione OSIRIS-REx della NASA, sono larghi da 100 a 160 piedi e si prevede che arrivino entro 5 milioni di miglia dalla Terra. Fortunatamente, nessuno di questi asteroidi è programmato per  una loro “visita” imminente.

L’avvicinamento più vicino mai registrato da parte di un asteroide si è verificato il 16 agosto, quando 2020 QG ha volato per 1.830 miglia sopra la superficie terrestre.

Gli scienziati di Zwicky hanno individuato l’asteroide delle dimensioni di un SUV circa 6 ore dopo la chiamata ravvicinata mentre si allontanava dalla Terra. Se il QG 2020 fosse entrato nell’atmosfera terrestre, tuttavia, sarebbe bruciato.

Come un asteroide che uccide le città è arrivato così vicino alla Terra
Quindi il gioco è fatto: 2018 VP1 non distruggerà il nostro pianeta prima del giorno delle elezioni, anche se sarebbe certamente appropriato. Potrai comunque esercitare il tuo

VEDI ANCHE▶Scoperti 24 pianeti “più ospitali per la vita” della Terra

A cura di Ufoalieni.it

Loading...
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest