Scoperte sorprendenti di costruzioni aliene sulla Luna | Ufo e Alieni
Gio. Giu 20th, 2024

Da quando la Luna è stata visitata da missioni spaziali, le voci riguardo l’esistenza di antiche rovine di città hanno cominciato a circolare in tutto il mondo. Persone di ogni tipo, da credenti a scienziati e addirittura ex astronauti, hanno diffuso informazioni sulla Luna negli ultimi anni, ma è difficile stabilire cosa sia realmente vero.

Rivelazioni sulla Luna: Fenomeni Strani e Anomalie Gravitazionali

sfondo luna
Il 19 luglio 1969, il modulo principale della missione Apollo XI ha compiuto un’orbita intorno alla Luna, e due giorni dopo, i preparativi per il modulo Eagle da atterrare sulla superficie lunare sono stati completati. Tuttavia, durante questo processo, gli astronauti sono stati interrotti da una telefonata dalla Missione Centrale di Houston. Diverse persone avevano segnalato di aver visto un fenomeno LTP vicino al cratere Aristarco, che era vicino all’orbita della navicella.

Neil Armstrong, che era a bordo della navicella, ha osservato dalla finestra un’area molto luminosa, con una fluorescenza insolitamente forte, vicino al cratere Aristarco. Dopo la missione, la NASA non ha mai commentato questo avvistamento insieme ad altri fenomeni strani durante il volo. Tuttavia, successivi studi del cratere Aristarco hanno mostrato livelli di radioattività inspiegabili.

E’ trascorso un lasso di tempo significativo dall’epica conquista umana della Luna. Durante quelle giornate storiche, molti scienziati astronomici avevano la speranza che gli astronauti delle missioni Apollo avrebbero potuto risolvere molte delle incertezze riguardo al satellite attraverso le loro osservazioni.

Purtroppo, queste speranze si sono rivelate infondate. Gli astronauti hanno scoperto che la Luna era un satellite geologicamente “inattivo”.

Inoltre, le circa 1/3 di tonnellata di campioni lunari e terrestri che hanno portato con sé sulla Terra, così come le loro registrazioni e analisi, hanno fatto emergere nuovi quesiti. Dopo essere state esaminate nei laboratori della NASA, le osservazioni degli astronauti sulla sterile natura del mondo lunare non sono state confermate, ma hanno invece aperto la strada a ulteriori interrogativi.

Ad esempio, le missioni Apollo hanno evidenziato la presenza di un campo magnetico irregolare attorno alla Luna, che è stato rilevato anche nei materiali raccolti dal satellite. Tuttavia, non è chiaro come un corpo così piccolo e privo di un nucleo caldo o fuso di metallo possa generare un tale indicatore di magnetismo.

Gli ingegneri della NASA hanno sottolineato che la Luna non ruota abbastanza velocemente da causare un effetto dinamo sui suoi minerali. Nel 1985, il ricercatore americano Willian Corliss ha compilato queste e altre anomali non risolte dalla NASA nel corso dei suoi progetti LUNAR, ORBITER e APOLLO. Ha elencato più di 60 diverse categorie di strani fenomeni legati alla Luna nel suo libro “The Moon and the Planet: A Catalog of Astronomical Anomalies”.

Tra questi fenomeni, alcuni riguardano l’orbita irregolare della Luna, che si crede sia causata da perturbazioni gravitazionali di origine sconosciuta. La più grave di queste perturbazioni è la distanza eccezionale della Terra dalla Luna, che evidenzia la fragilità del sistema gravitazionale Terra-Luna e supporta la teoria che la Luna sia stata catturata dalla Terra molte migliaia di anni fa e che quindi corra il serio rischio di scappare o, peggio ancora, di colpire la Terra in futuro e diventare un pianeta a sé stante.

È chiaro che, negli ultimi tempi, questo tipo di speculazione ha permesso a scrittori di proporre teorie che si trovano a metà tra scienza e fantascienza più estrema. Uno dei più notevoli rappresentanti di questo genere è l’americano Don Wilson, che nel 1975, solo 3 anni dopo la cancellazione del progetto Apollo, ha pubblicato il libro “La luna, una misteriosa astronave”.

In questo libro, oltre a accusare la NASA di nascondere informazioni riguardo le missioni sulla Luna, sostiene che la Luna in realtà sia una gigantesca astronave sferica che ospita una base extraterrestre nel suo nucleo.

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook

Di ufoalieni

Da oltre dieci anni mi appassiona scrivere di civiltà antiche, storia, vita aliena e altri temi affascinanti. Sono curioso di natura e cerco sempre di approfondire le mie conoscenze attraverso la lettura, la ricerca e l'esplorazione di nuovi campi di interesse. Con il mio sito, voglio condividere la mia passione e stimolare la vostra curiosità verso il mondo che ci circonda.

Un pensiero su “Scoperte sorprendenti di costruzioni aliene sulla Luna”

I commenti sono chiusi.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina