Strutture su Marte censurate dalla NASA… “finora”

Le ultime immagini della NASA dei diversi rover che hanno visitato Marte mostrano strane strutture che, in un modo o nell’altro, sono state censurate.

Le immagini mostrano formazioni geometriche regolari che sembrano resti archeologici di antiche città. Le misteriose strutture sono state analizzate da vari esperti, ma perché la NASA non ha detto nulla al riguardo?

Strutture artificiali su Marte?

piramide di marte

Marte è sempre stato un mistero per l’umanità. Già nel 1887 gli osservatori vi stavano puntando gli occhi e astronomi come Giovanni Schiaparelli suggerirono l’esistenza di strutture artificiali al suo interno.

Con l’avanzare del tempo, è stato “dimostrato” che questa era solo una cattiva osservazione. Ma anni dopo, gli strani avvistamenti continuarono.

L’esempio più noto di possibili caratteristiche artificiali sul Pianeta Rosso è il volto umanoide della regione di Cydonia. Fu fotografato dalla sonda Viking 1 nel 1976 e il suo aspetto è molto simile alle statue dell’antico Egitto.

Anche se alcune delle ultime immagini rilasciate, come quella del Mars Global Surveyor, sembrano indicare che si tratti di una formazione naturale. Tuttavia, alcune persone non sono d’accordo.

Horace Carter dell’Università del Tennessee Space Institute ha condotto uno studio dettagliato dell’immagine. Ciò ha rivelato l’esistenza di una serie di simmetrie che indicano un’origine non naturale.

Il volto misterioso non è l’unica strana struttura a Cydonia. Nell’area sono presenti un gran numero di formazioni anomale che sembrano distribuite secondo uno schema intelligente.

Una possibile piramide, una formazione che per la sua curiosa geometria fu chiamata “la fortezza”. Oltre ad altre strutture che sembrano le rovine di un’antica città.

volto di marte

Ritrovamenti in altre regioni

Altre aree di Marte, in cui sono state apprezzate possibili costruzioni artificiali. Valle Marineris e Ares Vallis sono altre regioni in cui sono state rilevate formazioni che seguono schemi geometrici.

A Syrtis Major, la sonda Mars Global Survyor ha ottenuto un’immagine di quella che sembra essere un’altra testa simile a un umanoide. È semisepolto e, accanto, un pittogramma e una gigantesca scultura di animali.

In altre zone, le strane formazioni sono simili a giganteschi cilindri, tubi semisepolti o ponti.

Queste strutture si trovavano anche sulla Luna, oltre che sui satelliti di Giove e Saturno. Evidenziando così indicazioni di possibili resti di civiltà non umane.

Tuttavia, non c’è modo di confermare se ci sono davvero resti di queste civiltà. O almeno non fino a quando la scienza non consentirà agli astronauti di raggiungere Marte e vedere da soli “siti alieni”.

A cura di Ufoalieni.it

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook


Resources

457Shares

Scrivo appassionatamente di civiltà antiche, storia, vita aliena e vari altri argomenti da più di dieci anni.

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina