Tomba di 3.000 anni scoperta nell’antico Egitto, rivela artefatti affascinanti

loading...

Un’altra grandiosa scoperta è stata fatta in Egitto. Gli archeologi hanno scoperto un’antica tomba egizia risalente a migliaia di anni fa. 

Sede di un certo numero di mummie ben conservate, la tomba di Luxor era anche piena di pitture riccamente dipinte, così come un certo numero di antiche statue conosciute come Ushabti.

Tomba di 3.000 anni

Tomba di 3.000 anni egizia
Tomba egizia

Una tomba, sarcofagi e vari oggetti funerari sono stati recentemente scoperti in una necropoli a Luxor, in Egitto, nel sud del paese.

Le scoperte fatte dalle missioni archeologiche egiziane e francesi furono rinvenute vicino alla necropoli di El- Asasef , tra la Valle delle Regine e la Valle dei Re. 

La tomba era già stata scavata un numero di volte dal diciannovesimo secolo e gli scienziati hanno recuperato numerosi manufatti durante le varie missioni archeologiche.

Tuttavia, date le dimensioni massicce della tomba, nuovi scavi continuano a rivelare nuovi artefatti e indizi sull’antica civiltà egizia.

Tra le nuove scoperte c’è il sarcofago di Pouyou, una donna che si ritiene abbia vissuto durante la XVIII dinastia, spiegano gli archeologi francesi in una dichiarazione.

Il sarcofago fu inaugurato il 24 novembre 2018, rivelando una mummia ben conservata. Questa è anche la prima volta che un antico sarcofago è stato aperto di fronte ai media internazionali.

Un secondo sarcofago è stata aperta dalla missione archeologica francese e ha rivelato i resti di Thaw- Irkhet -se, un prete che ha supervisionato l’imbalsamazione di diversi faraoni al tempio di Mut a Karnak .

Inoltre, è stato riportato che i ricercatori hanno anche scoperto un certo numero di mummie all’interno della tomba che non sono state collocate all’interno dei sarcofagi. Secondo gli esperti, è possibile che queste mummie appartengano alla stessa famiglia.

Gli archeologi hanno spiegato che non è chiaro quando questa famiglia visse o se Pouyou fosse imparentato con loro.

Un sarcofago era in stile rishi, che risale alla XVII dinastia, mentre l’altro sarcofago apparteneva alla XVIII dinastia “, ha detto il ministro delle Antichità Khaled Al Anani. 

Secondo gli esperti, la necropoli di El- Asasef fu usata per seppellire la famiglia dei nobili ai faraoni.

Visita il nostro store?

Dopo aver passato più di cinque mesi e aver ripulito 300 metri di macerie, il team di archeologi a guida francese ha scoperto questa particolare tomba che conteneva, oltre ai sarcofagi, un tesoro di altri artefatti.

Gli esperti hanno riferito di aver trovato scheletri e teschi e ben 1.000 statue in legno e argilla tombale conosciute come Ushabti. Queste statuette erano collocate in tombe reali tra i corredi funebri e dovevano servire da servi per i defunti, qualora fossero chiamate a svolgere lavori manuali nell’aldilà.

A cura di Ufoalieni.it

loading...

ufoalieni

Fondatore del sito Ufoalieni.it e della pagina facebook: Ufo e Alieni nuove rivelazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.