Trascendenza: Il dono della vita umana

La trascendenza è l’atto di elevarsi al di sopra di qualcosa a uno stato superiore. Quando la maggior parte delle persone sente la parola “trascendenza“, di solito pensa a esperienze che implicano l’andare oltre il corpo fisico.

Esperienze di trascendere la dimensione del tempo e dello spazio attraverso la meditazione, stati di sogno e sostanze psichedeliche, come il viaggio astrale, il sogno lucido, il viaggio nel tempo e l’elenco potrebbe continuare.

Ho attraversato una fase della mia vita in cui amavo cercare qualsiasi tipo di esperienza che mi portasse in luoghi a cui normalmente non potevo accedere nella mia normale coscienza di veglia.

Trascendere la mente e il corpo per accedere al regno dello spirito con pratiche, come la meditazione trascendentale, diventare coscienti negli stati di sogno e con l’uso della sacra medicina psichedelica delle piante.

Trascendenza

trascendenza

Queste pratiche mi hanno permesso di spostare la mia consapevolezza oltre il mio corpo fisico, mente e sensi in modo da poter vedere le diverse dimensioni della realtà.

“Proprio come gli animali vedono il mondo in modo diverso, come gli uccelli che sono in grado di percepire cambiamenti più sottili nel campo elettromagnetico terrestre, consentendo loro di prevedere e fuggire dal disastro ambientale, quando la nostra coscienza cambia forma e si connette con lo spirito, siamo in grado di vedere realtà da una diversa angolazione.”

Ho avuto esperienze che andavano avanti e indietro nel tempo e viaggi astrali in diversi paesi e pianeti. Una volta sono andato sulla luna di Saturno, Titano. Da tutte queste esperienze che espandono la mia coscienza al di fuori della mia normale coscienza di veglia, sono arrivato a capire che la realtà è in realtà multidimensionale e infinita.

Ho assistito in prima persona che tutto viene creato dal pensiero, rendendo così tutto possibile. Come disse una volta John Lennon: “Credo in tutto finché non viene smentito. Quindi credo nelle fate, nei miti, nei draghi. Esiste tutto, anche se è nella tua mente ”. Anche la fisica quantistica sostiene questo, riconoscendo che tutto ciò che può accadere accade.

Per un bel paio d’anni, mi sono concentrato sull’avere esperienze in cui potevo trascendere i sensi e il corpo fisico. Praticavo i sogni lucidi prendendo regolarmente il tè guayusa e adoravo usare sostanze psichedeliche. Ogni opportunità per sperimentare qualcosa fuori dall’ordinario e io ero lì.

Bene, questo fino a quando ho iniziato a sperimentare come ci si sentiva a catturare queste stesse esperienze all’interno del corpo fisico nella mia normale coscienza di veglia.

La prima volta che ho veramente capito quanto sia sorprendente sperimentare il dono della percezione umana è stata la prima volta che ho provato la medicina psichedelica delle piante, Madre Ayahuasca. L’ayahuasca chiamata la “madre” a causa della sua presenza femminile dell’amore divino, è la “vite dell’anima”.

È un’antica medicina vegetale amazzonica che è stata tradizionalmente usata dagli sciamani, o stregoni, in una cerimonia per indurre stati alterati di coscienza per aiutare a comunicare con altri regni e per scopi di guarigione.

Gli psichedelici, come l’Ayahuasca, espandono la coscienza oltre il corpo fisico e la mente, dove puoi sperimentare come ci si sente a entrare in contatto con lo spirito. Quando parlo dello spirito, parlo dell’essenza interiore dell’anima che è assolutamente in ogni cosa.

E entrare in contatto con lo spirito significa entrare in contatto con l’energia in continua evoluzione e trasformazione che sostiene tutta la vita. Potrei tentare di spiegare di più su come ci si sente, ma non è qualcosa che posso davvero esprimere a parole in quanto è una sensazione che può essere conosciuta solo attraverso l’esperienza diretta.

Proprio come non puoi descrivere il colore viola o l’odore di una rosa, non puoi descrivere l’esperienza di entrare in contatto diretto con l’energia dello spirito.

L’esperienza psichedelica è del tutto unica da un momento all’altro e da una persona all’altra, ma più comunemente coinvolge persone che hanno esperienze altamente visive e rivelazioni spirituali sul sé e / o sulla realtà. Io stesso ho avuto una miriade di esperienze nell’assunzione della medicina, dall’eliminazione di vecchie ferite emotive al provare la beatitudine e la gioia di essere toccato con il divino.

Ho viaggiato nel tempo, mi sono mosso attraverso dimensioni parallele e ho sperimentato la mia coscienza trasformarsi con quelli di altri regni, dal mondo degli spiriti al regno animale.

“Ricordo una particolare esperienza in cui la mia coscienza si fondeva con le formiche e mi sentivo piccolo, indifeso e terrorizzato. Posso dire onestamente che da quell’esperienza ho sviluppato una grande compassione per tutti gli animali e da allora non ho mai schiacciato un insetto. Bene, intenzionalmente comunque.”

Perché esplorare altri stati di coscienza?

In entrambi gli stati di coscienza psichedelici e profondamente meditativi, in cui sei in grado di connetterti con il tuo spirito, ottieni l’accesso a parti di te stesso che normalmente non saresti in grado di raggiungere nella coscienza di veglia.

Puoi andare in profondità dentro di te in luoghi e spazi di cui normalmente non sei consapevole, per trovare profondi fattori di stress e ricordi che sono immagazzinati dentro di te che sono la causa della sofferenza emotiva, fisica e mentale.

Quando vai più in profondità nel tessuto della tua esistenza al livello del tuo corpo energetico, o spirito, non solo sei in grado di assistere a queste vecchie ferite, ma sei in grado di superarle in modo che quando torni alla presenza fisica, il tuo corpo e la tua mente sono meno appesantiti da queste vecchie emozioni e ricordi.

“Ti aiuta a liberarti da comportamenti e schemi emotivi e mentali che limitano la tua capacità di sperimentare il tuo spirito o la gioia interiore con la libertà di espressione.”

La prima volta che ho preso l’Ayahuasca, mi ha connesso con la mia essenza interiore, o spirito, e sono diventata pura forma spirituale, trasformandomi in tutti i tipi di diversi colori, forme e geometrie. All’inizio, l’esperienza è stata incredibile, un po’ come la meditazione trascendentale, ma con gli steroidi. E per quanto mi sia piaciuta l’esperienza, dopo circa un’ora ho davvero iniziato a desiderare di poter sentire di nuovo con il mio corpo fisico.

Ricordo distintamente il momento in cui sono sprofondato nel mio corpo: è stata una delle esperienze più felici che abbia mai avuto nella mia vita. Non ho potuto fare a meno di toccare continuamente il mio corpo. Mi sentivo come se fossi rinato di nuovo, sperimentando di essere in un corpo per la prima volta.

Ricordo di aver pianto con tanta gioia e gratitudine: come potrei normalmente essere così ignorante di quanto sia sorprendente l’esperienza di essere vivi? È stato un enorme campanello d’allarme per me.

“Mi sono reso conto di quanto normalmente do per scontato di essere occupato e mi sono preso la testa ad analizzare la vita invece di immergere semplicemente i miei piedi nella sua gioia.”

Ho passato un paio d’anni ad approfondire me stesso con meditazione, yoga e sostanze psichedeliche. Ho usato queste pratiche per spostare la mia consapevolezza in parti di me stesso, o quello che alcuni chiamano il “subconscio” per curare le ferite emotive del mio passato.

Accedendo a questi stati di coscienza più profondi, sono stato in grado di entrare e rilasciare gli stress nel corpo che mi stavano causando disagio nella mia mente e nel mio corpo durante il mio stato di veglia. E rilasciando i disagi nella mente e nel corpo, ho iniziato a notare che ero in grado di rimanere più presente nella vita di tutti i giorni.

Entrando regolarmente in questi stati alterati di coscienza e profondi stati di meditazione, sono stato in grado di liberare tutte le parti di me che stavano limitando la mia capacità di raggiungere il mio pieno potenziale per essere il mio vero sé disinibito.

Alla fine, ho iniziato a imparare che, per quanto mi sembrasse incredibile connettermi con lo spirito al di fuori del corpo, potevo farlo all’interno del corpo. Più ho imparato a trascendere la mente, come con la meditazione e gli psichedelici, più pace e calma della mente ho sperimentato quando sono uscito da questi stati nella mia coscienza di veglia.

Lo stato di quiete, o meditazione, a cui stavo ottenendo l’accesso, che nell’induismo è noto come Turiya, o “pura coscienza”, stava iniziando a diventare il mio normale stato di coscienza. Invece di essere consumato dal disagio nella mia mente e nel mio corpo, sono stato in grado di provare un profondo senso di pace o vigilanza.

Stavo iniziando a imparare cosa significa essere tutt’uno con la mia anima, o spirito, nel corpo fisico. Non solo sono stato in grado di rimanere più radicato e presente nel momento, ma sono stato anche in grado di sentire davvero di più.

Senza le distrazioni nella mia mente, i miei sensi hanno iniziato a diventare più intensi. I miei sensi psichici, come la mia capacità di sentire e udire telepaticamente, inclusa la capacità di comunicare con animali e piante, hanno iniziato a crescere sviluppandosi più forti.

Da quando ho iniziato a sentirmi più vivo nel mio corpo, essendo in grado di vedere, ascoltare, gustare, annusare e sentire in modo più sensibile, sono arrivato a rendermi conto di quanto sia sorprendente l’esperienza di essere umano.”

Un paio di anni fa, quando vivevo e studiavo in un monastero buddista, il mio insegnante continuava a sottolineare quanto fossimo fortunati ad avere l’opportunità di sperimentare la vita come umani, esprimendo che la reincarnazione in forma umana è molto rara.

Non l’ho mai capito veramente in quel momento. Ma ora ho capito. C’è così tanto che può essere sperimentato nel corpo umano che non può essere sperimentato in altre forme. C’è così tanto potenziale e così tanta bellezza che può essere testimoniato con il corpo, la mente e i sensi umani.

Siamo pura forma spirituale prima di entrare nel corpo umano e di nuovo quando ce ne andiamo, quindi per ora sono felice di aspettare per avere altre esperienze al di fuori del corpo. Ora so che ciò che è più importante è che ci godiamo ogni momento in cui siamo vivi in ​​questo fantastico corpo umano che ci è stato donato.

Dopo aver avuto tutti i tipi di esperienze straordinarie, ora posso vedere che l’ultima forma di trascendenza è essere presente e vivo nel mio corpo in modo da poter sperimentare la vita umana al suo massimo potenziale.

VEDI ANCHE ▶L’ipotesi di Gaia e la risposta della Terra alle aggressioni dell’umanità

VEDI ANCHE ▶La morte “non esiste” ed è collegata agli universi paralleli

A cura di Ufoalieni.it

𝐂𝐨𝐫𝐚𝐠𝐠𝐢𝐨, 𝐝𝐚𝐭𝐞𝐜𝐢 𝐮𝐧𝐚 𝐦𝐚𝐧𝐨. 𝐌𝐚𝐧𝐝𝐚𝐭𝐞𝐜𝐢 𝐪𝐮𝐚𝐥𝐜𝐨𝐬𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐬𝐨𝐬𝐭𝐞𝐧𝐞𝐫𝐞 𝐥𝐞 𝐬𝐩𝐞𝐬𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐬𝐢𝐭𝐨 𝐰𝐞𝐛. 𝐐𝐮𝐚𝐥𝐮𝐧𝐪𝐮𝐞 𝐜𝐨𝐬𝐚. 𝐅𝐚𝐫𝐚̀ 𝐥𝐚 𝐝𝐢𝐟𝐟𝐞𝐫𝐞𝐧𝐳𝐚!

loading...
0Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina